Category Archives: rimedi della nonna

Come eliminare la muffa dalle pareti di casa

come eliminare la muffa
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Qualcuno di voi già lo conosce, ma per chi non lo sapesse c’è il nostro Gruppo su Facebook che fa incontrare (virtualmente) oltre 17.000 utenti.

Ogni giorno vengono pubblicati decine di post con richieste di consigli o suggerimenti utili, tutti collaudati e, per questo, efficaci!

Tra le tante richieste, una in particolare si ripresenta abitualmente:

Come eliminare la muffa dalle pareti di casa?

7 tips sull’amido di riso

amido di riso usi alternativi
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

L’amido, in qualsiasi forma, che sia di mais, di frumento o di riso, ha svariate utilità in casa. Le sue proprietà addensanti e assorbenti lo rendono davvero pratico e adatto a risolvere quesiti “casalinghi”.

Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

1. Prima di tutto è economico.

2. Si trova facilmente nei negozi e nei supermercati.

3. E’ addensante naturale per minestre, cioccolate calde, salse e creme particolarmente liquide.

4. Un cucchiaio nell’acqua del bagno ha un effetto particolarmente lenitivo e rinfrescante.

5. Un cucchiaino di amido in uno spruzzino di acqua fredda e avrete un ottimo appretto per stirare. Potete aggiungere una o due gocce di olio essenziale per la profumazione a piacere.

6. In mancanza del comune shampoo o per le emergenze (ad esempio i ricoveri in ospedale) si può utilizzare come detergente per i capelli “a secco”. Si lascia agire qualche minuto sui capelli asciutti, assorbendone il sebo, e si rimuove con una spazzola.

7. Sostituisce egregiamente il comune talco in mancanza di questo.

E voi conoscete altri usi dell’amido?

Scrivete nei commenti, aggiungerò volentieri il vostro nome all’articolo!

Non buttare via il latte scaduto? Utilizzalo per farti bella…

latte scaduto
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita ha dovuto buttare il latte perché scaduto.

Che rabbia! E che spreco!

Oggi, invece, scoprirete che il latte scaduto ha notevoli proprietà nutritive anche senza doverlo ingerire.

Quindi da adesso in poi non buttate il latte scaduto ma utilizzatelo così:

Il bagno di latte e miele.
Ricordate Cleopatra e i suoi bagni nel latte d’asina? Ebbene preparate il vostro bagno con due ingredienti (+1) molto nutrienti per la nostra pelle: sciogliete due o tre cucchiai di miele in un litro di latte caldo. Versate tutto nella vasca da bagno aggiungendo, se preferite, un cucchiaino di olio di germe di grano. La vostra pelle sarà nutrita e rigenerata.

Contro la stanchezza degli occhi.
Immergete due dischetti di ovatta nel latte. Metteteli in frigorifero per almeno mezz’ora, poi appoggiateli sugli occhi qualche minuto. Questo facile rimedio risulterà un ottimo decongestionante per le occhiaie e la stanchezza.

Impacco per capelli sfibrati e spenti.

Ingredienti:

  • ½ litro di latte
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 uovo intero

Mescolate bene tutti gli ingredienti e applicate questo impacco super nutriente su tutta la chioma. Lasciate agire cinque minuti poi sciacquate con cura. Per rimuovere ogni residuo consiglio un ultimo risciacquo con acqua e aceto in parti uguali.
Dopo questo trattamento i vostri capelli saranno lucenti, nutriti e rigenerati.

latte scaduto

 

Come pulire i contenitori per alimenti

contenitore per alimenti SELEWARE
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Oggi parleremo di come pulire i contenitori per alimenti.

Spesso i contenitori restano macchiati dal condimento dei cibi e si forma una patina oleosa che proprio non si riesce a pulire.

I detergenti chimici non sempre sono efficaci e soprattutto lasciano residui nocivi che andranno a contatto con gli alimenti.

Basterà cospargere un cucchiaio di farina all’interno, chiudendo il contenitore e scuotendolo bene per far aderire la farina in ogni angolo. Lasciare agire 15 minuti e poi lavare come d’abitudine. La farina si sa, come il borotalco, “assorbe” tutto l’unto in eccesso.

Il sale, ad esempio, è un ottimo detergente in questi casi. Anzi mescolando una manciata di sale con un cucchiaio di sapone di Marsiglia, otterrete una miscela sgrassante molto efficace!

I contenitori per alimenti, soprattutto quelli in plastica, col tempo tendono ad ingiallire. L’acqua bollente, come l’utilizzo della lavapiatti, è altamente sconsigliato in quanto il calore può deformare i contenitori o i coperchi.

L’acqua ossigenata potrà sbiancare i contenitori ingialliti, ma volendo utilizzare un rimedio più ecologico e meno nocivo sostituire l’acqua ossigenata con una soluzione di limone e bicarbonato. Strofinare bene e sciacquare.

In ultimo, se i contenitori presentano degli aloni dovuti a residui di sugo, di pomodoro ad esempio, lasciare agire per circa 10′ aceto tiepido e 3 cucchiai di sale fino, aggiungendo poco detersivo per i piatti. Se provvisti di coperchio, chiudere bene e scuotere leggermente per raggiungere tutti gli angoli.

Questo basterà ad eliminare in pochi minuti gli antiestetici aloni dai contenitori oltre che a rimuovere eventuali odori.

Non so voi, io adoro i contenitori, quelli che rendono la dispensa ordinata e funzionale. Come questi ad esempio:

Contenitore per alimenti Bento lunch Box

Bento Lunch Box Contenitori per Pranzo Premium Multicolori Eco-Friendly 3-Compartimenti con cucchiaio forchetta Sporks abbinati Adatti per Microonde, Lavastoviglie & Riutilizzabili

contenitore per alimenti SELEWARE

Frigoverre
Contenitori vetro per alimenti e forno
Set di 2 contenitori per alimenti microonde Chiusura ermetica

contenitori per alimenti Homdox

5 Set Contenitori
Porta Pranzo per Alimenti
Ermetici, Resistenti. Materiale Plastico Trasparente Antirotture. Per Microonde e Congelatore

Contenitori per alimenti controllo porzioni

Contenitori alimentari per il controllo delle porzioni
7 pezzi
compatibili con metodi 21 Day Fix e Insanity Ideali per una dieta sana, con guida inclusa
Comprende sacchetto contenitore, Sistema a codici con etichette multicolore e istruzioni guida, kit aggiuntivo da Scatole porta snack per bambini

Coccole natural per me stasera: struccante bifasico delicato

struccante-bifasico
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Certo che la vita è proprio strana. A volte mi capita di avere così tante cose da fare da non riuscire a vedere la fine.

A fine giornata, stanca e afflitta dalla casa sempre in disordine, dal traffico cittadino, dagli impegni saltati all’ultimo minuto, cerco solo un po’ di relax.

Allora, quando proprio sto per scoppiare, mi fermo e abbraccio la mia filosofia di vita preferita: #PensaPulito! Una filosofia che ho adottato da quando ho deciso di aderire al progetto di #Folletto e di condividere così i miei pensieripositivi sui valori più importanti della vita. Tra questi volersi bene e stare in pace con chi ci circonda, amare e rispettare la natura, le cose semplici, i gesti comuni nella vita di tutti i giorni!

Allora succede che mi piace coccolarmi un po’ e di solito la Tv, un buon libro, un plaid e un tè caldo già funzionano. Ma a volte tutto questo non basta, voglio di più. Voglio pensare a me, alla cura della mia pelle troppo spesso trascurata e quotidianamente esposta a smog e make up.

In vena di “pozioni natural” allora oggi ho deciso di creare per me lo struccante
bifasico delicato per il viso e il contorno occhi.

Niente di trascendentale ma solo ingredienti semplici, naturali e di facile reperibilità:

  • 2 parti di infuso di camomilla (anche se le bustine risultano più pratiche consiglio di utilizzare i fiori venduti in erboristeria)
  • 1 parte di olio (d’oliva se avete la pelle secca o di riso se la pelle è tendenzialmente grassa)
  • Un piccolo contenitore con il tappo ermetico (pulito e disinfettato).

Preparazione:struccante-bifasico

Fate bollire l’acqua e, una volta spento il fuoco, lasciate in infusione i fiori di camomilla per almeno 15′.

In un contenitore (andrà bene riciclare un vecchio struccante) mettere due parti di infuso alla camomilla e una parte di olio. Come quello del supermercato anche il nostro struccante bifasico si riconoscerà dai due componenti separati.

Quindi per struccarvi dovrete prima agitare bene il contenitore e in seguito utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto.

In alternativa potrete utilizzare i dischetti lavabili così come ci suggerisce Marisa sul suo sito Una Vita a Colori. Troverete un facile tutorial per realizzarli così non dovrete più acquistare i dischetti usa e getta. Io, che a cucire sono poco pratica, li ho vi suggerisco di dare una sbirciata, ci sono troppe cose carine! ordinati sul suo e-shop. Vi suggerisco di dare una sbirciata, ci sono cose troppe carine!

L’azione emolliente dell’olio e quella dermopurificante della camomilla rimuoveranno anche il trucco più resistente come quello waterproof. Noterete che non ci sarà bisogno di strofinare e irritare pelle e ciglia. Il make up verrà via facilmente con un solo gesto.

AVVISO: non essendo presente alcun tipo di conservante, dovrete riporre lo struccante nel frigorifero e dovrete consumarlo entro una settimana. Considerando la facilità della preparazione vi consiglio di preparare di volta in volta quantità ridotte (max 100ml di prodotto).

Perché vi sto raccontando tutto questo? Perché cercavo un modo per sfuggire ai momenti di sconforto e ho capito che la soluzione è dentro di me e non fuori.

Quindi mi fermo, respiro profondamente e ritaglio mezz’ora di tempo tutta mia. Stasera lo struccante naturale, domani la preparazione dei cupcake, un altro giorno un bel libro e poi chi lo sa…

Funziona sapete? Mi sento ricaricata, piena di energie, positiva nelle mie intenzioni pronta ad affrontare il mondo (beh, non esageriamo adesso!!) E comunque caccio via ogni malumore e negatività dai miei pensieri.

Sì, prendermi cura di me stessa e allo stesso tempo essere positiva! Questo mi fa star bene! Di conseguenza sono anche più tollerante nei confronti di ciò che mi capita, mi arrabbio di meno, sorrido di più e riesco ad essere anche più produttiva con le cose da fare.

Questo articolo, come vi dicevo, fa parte di un progetto a cui partecipo con enorme soddisfazione! Il progetto si chiama #PensaPulito di Folletto e promuove i valori più limpidi e onesti! Voler bene a se stessi per essere più disponibili con gli altri, se vivi pulito…. #PensaPulito!

struccante-bifasico

 

11 utilizzi alternativi per il tè verde

tè-verde
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Tempo fa abbiamo parlato delle bustine di tè e infusi riciclate in casa. E già da lì tante idee erano saltate fuori!

Oggi invece parliamo di Tè Verde e dei suoi 11 utilizzi alternativi.

In questo modo riciclando le bustine utilizzate o preparando infusi per l’occasione risolvo parecchi “fastidi” quotidiani.

  1. Spruzzando un infuso di tè verde su tappetini e zerbini, si allontaneranno gli acari della polvere.
  2. Con il tè verde e qualche goccia di limone realizzerai un tonico per il viso da utilizzare al mattino e alla sera.
  3. Le bustine di tè usate come impacchi faranno sparire congiuntivite e orzaioli
  4. Un infuso di tè verde con foglie di menta sostituirà egregiamente il nostro collutorio abituale.
  5. Il tè verde ben concentrato farà sparire i brufoli più rapidamente.
  6. Tè verde con l’aggiunta di tre cucchiai di sale grosso risulterà un ottimo pediluvio rigenerante.
  7. Consumare abitualmente tè verde aiuta a combattere il colesterolo nel sangue.
  8. Un infuso di tè verde con l’aggiunta di due cucchiai di aceto di mele, durante l’ultimo risciacquo, renderà i vostri capelli più morbidi e luminosi.
  9. Per combattere il problema della forfora massaggiare la cute prima dello shampoo con le bustine di tè verde.
  10. Il tè verde può sostituire l’acqua nella preparazione di torte o plumcake e rendere l’impasto più aromatizzato. Inoltre si potrà utilizzare per la preparazione di mousse, marinature, salse ecc
  11. In giardino, le bustine di tè verde accanto ai nostri vasi allontanerà parassiti e insetti.

E tu, conosci altri rimedi alternatvi con l’utilizzo delle bustine di tè verde?

 

7 rimedi per eliminare le macchie di vino rosso

vino rosso macchia
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Tra le macchie più ostinate da trattare quella di vino rosso è una delle più comuni.

Come per tutte le macchie, più l’intervento è tempestivo, migliori saranno le possibilità di rimuoverle totalmente.

Esistono diversi rimedi, alcuni più efficaci, atri un po’ meno ma direi di iniziare subito con il sale.

  1. Cospargere la macchia di vino rosso con del sale da cucina. Lasciar agire dieci minuti e risciacquare bene con acqua tiepida (non bollente!). Poi lavare come d’abitudine. Questo rimedio è efficace solo sulle macchie “fresche”.
  2. Il dentifricio è invece un ottimo pre trattante soprattutto per le macchie di vino già “asciutte”. Fate però attenzione al potere sbiancante che potrebbe scolorire alcuni tessuti se troppo delicati.
  3. In alternativa a questi metodi, potete pre trattare con il panetto di sapone di Marsiglia, inumidito, e passato sulla macchia prima di lavare in lavatrice o a mano. Questo rimedio vale sia per le macchie recenti sia per quelle più datate.
  4. Un altro rimedio valido è utilizzare del sapone liquido a cui avrete aggiunto qualche goccia di limone.
  5. Anche l’acqua ossigenata, mescolata al sapone liquido in parti uguali, rientra tra i metodi più efficaci per smacchiare le tovaglie dal vino rosso.
  6. Bicarbonato e amido di mais, mescolati insieme in parti uguali, sono un ottimo pre trattante. Sciacquare abbondantemente e poi lavare come d’abitudine.
  7. Se siete al ristorante e siete sprovvisti di qualsiasi prodotto qui sopra descritto, l’acqua frizzante sarà sicuramente d’aiuto.

 

 

 

 

 

 

Zanzare, se le conosci le eviti!

zanzare
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Sapevate che tra le fastidiose zanzare, sono sempre e solo le femmine a succhiare il nostro sangue? Proprio così!!

E che  i maschi vivono dai 10 ai 15 giorni, mentre le femmine da 1 mese a 4-5 mesi?

Tante le curiosità intorno alla nostre “amiche” zanzare, l’incubo di ogni nostra estate! Per esempio in Italia sono state identificate circa 70 specie diverse di zanzare, tutte con caratteristiche e abitudini diverse.

E’ bene comunque sapere che l’habitat ottimale per la riproduzione delle zanzare è l’acqua stagnante pertanto per difenderci dai loro attacchi notturni e non solo, svuotiamo i sottovasi e eliminiamo tutti gli eventuali ristagni di acqua.

Nei vasi dove l’acqua non può essere rimossa mettete un filo di rame. Questo impedirà alle zanzare di riprodursi!

Ma se ci troviamo di fronte alle ormai larve dobbiamo intervenire in maniera più incisiva. Esistono in commercio numerosi prodotti utili all’eliminazione di larve e zanzare. Pastiglie effervescenti, zanzariere, emanatori di ultrasuoni e repellenti come creme e spray.

Se poi vogliamo affidarci alla prevenzione “ecologica” circondiamoci di piante che disturbano e allontanano le zanzare. Stiamo parlando di citronella, gerani, calendule, lavanda e basilico. Via libera allora a vasi e fioriere disposte vicino alle porte e alle finestre!

Volete realizzare uno “zampirone” efficace e gradevole alla vista e all’olfatto?

Recuperate un vaso di vetro e riempitelo con i seguenti ingredienti:

Qualche goccia di olio essenziale di lavanda, una/due fette di limone, un rametto di rosmarino, uno di lavanda, 2/3 foglie di menta, e infine una candela galleggiante, che una volta accesa propagherà un piacevole profumo che allontanerà le zanzare dalla nostra tavola.

Malgrado i nostri accorgimenti le zanzare sono sopravvissute e prepotentemente sono entrate in casa? Al mattino ci svegliamo con un fastidiosissimo prurito dovuto alla loro puntura?

Usate solo uno di questi accorgimenti per alleviare il prurito e il rossore:

  • ghiaccio, attenua il prurito e rinfresca
  • dentifricio, possibilmente al mentolo
  • miele e bicarbonato, mescolati in un’unica soluzione (il miele è un efficace antibatterico)
  • limone, lenisce gonfiore e prurito
  • cipolla, antinffiammatoria
  • aglio, secondo i “rimedi della nonna” attenua il rossore e il prurito
zanzareSe ne è parlato molto qui: “Zanzare… Che problema?!” organizzato da Federchimica – Assocasa – svoltosi presso l’Orto Botanico di Brera con l’entomologo Dott. Andrea Drago e con il Dott. Pierpaolo Zambotto

Tutte le info su Puliti&Felici  – Le zanzare: impariamo a conoscerle e a difenderci

Per chiarire qualsiasi dubbio twittate con l’ hashtag ufficiale #facciobene di Puliti&Felici: gli esperti risponderanno ad ogni richiesta nel più breve tempo possibile!
buzzoole code