fbpx

Tag Archives: ricetta

Cucina Tex-Mex, il Chili con carne molto “hot”

chilli-con-carne
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Avete mai assaggiato la cucina messicana? Uno dei piatti più conosciuti all’estero è proprio il Chili con Carne.

Se amate i sapori forti e piccanti dovete assolutamente provare questo piatto, se invece il vostro palato è più fine e delicato, potrete dimezzare il peperoncino ed avere così una versione più leggera del “Chili con Carne”.

Tra gli ingredienti principali del Chili troviamo: i fagioli (quelli neri), i peperoncini piccanti, la carne di manzo, il pomodoro e le spezie.

Di seguito vi propongo la stessa ricetta in versione “tradizionale” e in versione “Bimby” (TM31 o TM5) per i ricambi >> Ricambi Bimby

Ingredienti per 4 persone:

chilli-con-carne

  • 300 g di fagioli neri secchi o già pronti (io preferisco usare quelli secchi seguendo le istruzioni sulla confezione)
  • 1 cipolla rossa
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 30 g di olio extravergine d’oliva
  • 300 g di macinato di manzo (a piacere potete utilizzare lo stesso quantitativo in spezzatino di manzo)
  • 1 cucchiaio di farina
  • 300gr di pomodori pelati
  • Sale q.b.
  • Acqua tiepida o brodo vegetale q.b.

Le spezie previste in questa ricetta sono:

  • Cumino, 2 cucchiai
  • Origano, 1 cucchiaio
  • Peperoncini freschi o secchi q.b. (a piacere, per un sapore davvero hot, abbondate!!)
  • Pepe nero in grani q.b.
  • Coriandolo, 2 cucchiai

Preparazione:
In una casseruola fate un soffritto con olio, cipolla, sedano, aglio e carota. Aggiungere la carne di manzo, rosolarla per bene e poi versare la passata di pomodoro. Portare a ebollizione e unire del brodo vegetale se dovesse asciugarsi troppo. Unire le spezie e i fagioli e cuocere finché questi non saranno cotti.
Spegnere il fuoco e far riposare almeno 5 minuti.

Ora, per coloro che in cucina hanno il fedele collaboratore Bimby questa è la ricetta rivisitata:
Tempo di preparazione 10 min. – Tempo di cottura 90 min.

Preparazione
Prima di tutto mettere in ammollo per una notte oppure secondo le istruzioni indicate sulla confezione i fagioli neri secchi.
Nel boccale inserisci la cipolla, lo spicchio d’aglio, la carota e il sedano. [5 Sec. Vel. 7] e a seguire in quest’ordine:
L’olio. [3 Min. 100° Vel. 1]
La carne macinata. [3 Min. 100° Vel. 1]
Le spezie. [20 Sec. Vel. 9]
In un contenitore a parte setaccia un cucchiaio di farina con 100 g di acqua tiepida
Nel boccale ora aggiungi questo composto e la bottiglia di passata di pomodoro [60 Min. 100° Vel. 1]
Ora aggiungi i fagioli [30 Min. 100° Vel. Soft Antiorario]

Questo piatto si presta benissimo a serate a tema, oppure quando volete stupire i vostri invitati con preparazioni facili ma sicuramente d’effetto. Si accompagna alle classiche tortillas o con delle piadine o ancora con una manciata di riso parboiled semplicemente bollito. Potete presentarlo nelle scodelle in coccio oppure nei bicchierini da finger food come aperitivo.

chili-con-carne

Kebab a modo mio

kebab a modo mio
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Dovete sapere che nel quartiere dove abito io a Roma c’è un’altissima concentrazione di gente proveniente dal Bangladesh, dall’India, dalla Cina, ecc.

Eh sì! Il mio è un quartiere multietnico.

Così accanto alla tradizionale “pizza al taglio” troviamo il più caratteristico “kebabbaro”.

Ce ne è voluto perché mi abituassi ai loro sapori e alle loro spezie, eppure alla fine il kebab l’ho mangiato, e mi è pure piaciuto!  Certo, la mente mi spinge a chiedermi con cosa sarà fatta quella carne? Sarà fresca? Mi potrà far male? Tra mille dubbi e incertezze sono sopravvissuta, segno che non è veleno e che in qualsiasi pizzeria o ristorante anche italiani potrei trovare da ridire. Inutile dire che spesso compro kebab per tutti e cinque e lo porto a casa.

Poi una sera, ho avuto un’idea brillante, mi sono divertita a “riprodurre” il Kebab a modo mio. Naturalmente non c’entra nulla con l’originale che continuerò a comprare da AlìBabà sotto casa, ma l’effetto cucina etnica è riuscito alla grande.

Ingredienti:

  • Piadina all’olio di oliva (in sostituzione si può usare anche il pane azzimo, senza lievitazione, più dietetico e si arrotola facilmente)
  • Petto di pollo cotto alla piastra con poche spezie (no sale, no olio), possono andare bene anche gli straccetti di manzo o vitella
  • tutto quello che ti piace e che hai nel frigorifero (pomodori, insalata, cipolla, mais, patate, ecc)
  • salse (maionese, ketchup, o la più dietetica salsa allo yogurt)

Preparazione:

In una padella antiaderente scaldare senza olio né burro la piadina. Mettere su gli ingredienti a piacere. Arrotolare aiutandoti con la carta alluminio. Pronto!!!

Kebab a modo mio

kebab a modo mio

Scaldare una piadina in una padella antiaderente senza olio o condimenti. Aggiungere insalata,…

kebab a modo mio

…,olive,…

kebab a modo mio

…, maionese, …

kebab a modo mio

…, ketchup, …

kebab a modo mio

…, petto di pollo tagliato a pezzettini.

kebab a modo mio

Arrotolare e chiudere con carta alluminio.

kebab a modo mio

VOILA’!!!!

Facile e veloce da preparare resta un’idea svuota-frigo!!!

kebab a modo mio

Come fare la Confettura di Fragole

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Qualche giorno fa vi ho mostrato i miei barattoli personalizzati dentro cui ho messo la Confettura di Fragole. Oggi vi spiego come l’ho preparata.

Anche questa, come tutte le ricette che troverete in questo sito, è una preparazione semplice e veloce. Non amo cucinare in modo elaborato e non sono nemmeno particolarmente “esperta” ad utilizzare i vari utensili. Però mi piace imparare e provare. Direi che questa confettura è venuta particolarmente bene.

Ingredienti:

  • Fragole – Kg 1
  • Zucchero – Kg 1
  • Limone – 1 (facoltativa la scorza di limone)

Preparazione:Confettura di Fragole

Lavate bene le fragole sotto l’acqua fredda. Eliminare il picciolo e tagliate le fragole a piccoli dadini.

Mettete la frutta a pezzi in una ciotola capiente insieme allo zucchero e al succo di un limone. Se vi piace aggiungete anche la scorza del limone che poi andrà eliminata prima della cottura. Fate macerare per almeno 12 ore mescolando ogni tanto, in un luogo fresco (anche il frigorifero nella parte più bassa).

Spostate le fragole in una pentola capiente e accendete il fuoco. Portare a ebollizione a fiamma bassissima, facendo attenzione che il composto non bruci. Mescolate con un cucchiaio di legno diverse volte e poi coprite la pentola per evitare che schizzi. Di tanto in tanto eliminate la schiuma che si forma in superficie con una schiumarola.

Il tempo di cottura per una confettura compatta ma fluida è di circa un’ora mescolando di tanto in tanto. Se preferite una marmellata più densa e corposa aumentate i tempi di cottura. Tuttavia considerate che una volta raffreddata, la confettura avrà un aspetto più compatto.

Se non gradite i “pezzi” passatela al frullatore.

Versate la confettura ancora bollente dentro i barattoli (già sterilizzati) e chiudeteli ermeticamente. I barattoli vanno riempiti fino all’orlo e riposti a raffreddare capovolti.

Una volta raffreddati verificate che siano ben chiusi. Lasciar “riposare” la confettura al riparo da luce e umidità per almeno 20 giorni prima di consumarla. Una volta aperta, si conserva in frigorifero per alcuni giorni.

etichette personalizzate

Consiglio pratico: Vi suggerisco di preparare la confettura di fragole durante il periodo in cui i frutti sono più maturi (maggio e giugno). Il primo motivo è senza dubbio una questione economica. Durante il resto dell’anno infatti le fragole raggiungono costi improponibili. Secondo motivo, non per importanza, è che le fragole acquistate fuori stagione non hanno il loro sapore autentico e inconfondibile.

Salsa Barbecue all’Americana

salsa barbecue
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

In previsione di grigliate e barbecue estive, ecco una ricettina facile e veloce della Salsa Barbecue all’Americana.

Finora l’avevo sempre acquistata ma adesso ho decisa di farla da me. Ho scoperto che è facile e gustoso, soprattutto mi rendo conto degli ingredienti che utilizzo. Assaggio e poi aggiusto un po’ a mio piacimento. 

Questa salsa in particolare è molto gradita dal mio piccolo monello, per questo presto faremo un bel barbecue in terrazza!

salsa barbecueIngredienti:

200 gr di salsa di pomodoro, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, 1 cipolla, 1 spicchio di aglio, 3 cucchiai di aceto bianco, 2 cucchiai di senape, 2 cucchiai di zucchero, 1 peperoncino, 20 gr di burro,  Tabasco,  Salsa Worcestershire, sale e pepe

Preparazione:

In una casseruola soffriggere, a fuoco basso, il burro con aglio e cipolla tritati.

Versate poi a filo l’aceto e lasciatelo sfumare.
Unite la salsa di pomodoro e il concentrato, mescolare bene, quindi aggiungere la senape, il peperoncino e lo zucchero.

Continuate a cuocere a fuoco basso per circa 20 minutiPassate la salsa con un colino e lasciate raffreddare.

Aggiustate poi con sale, pepe, salsa Worchester e tabasco a piacere. Riponete in frigorifero.

Besciamella fatta in casa

Besciamella fatta in casa
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Facile…facilissima…se ci sono riuscita io!!!!

La salsa besciamella è un ingrediente molto utile in cucina ma spesso ne sono sprovvista. Così ieri il latte stava per scadere in frigorifero, avevo invece gli ingredienti per fare una bella lasagna, mancava solo la besciamella.

Ecco gli ingredienti per la preparazione di una salsa besciamella fatta in casa:

  • Latte – 1lt
  • Burro – 100gr
  • Farina – 100gr
  • Noce moscata – un pizzico
  • Sale – un pizzico

Per la preparazione è necessario un pentolino antiaderente dove metterete a sciogliere il burro, aggiungendo poi pian piano la farina setacciata. Mescolare bene con un cucchiaio di legno o una frusta.

Si formerà un composto granuloso, cosiddetto “Roux” . Togliete dal fuoco e aggiungete il latte.

Qui apro una piccola parentesi: la ricetta tradizionale di una perfetta besciamella fatta in casa vuole il latte scaldato a parte e aggiunto a filo.

Io, non per spirito contraddittorio, lo aggiungo a temperatura ambiente. Primo, perché  così non sporco altri pentolini (sfaticata non poco!), secondo perché ho collaudato questo metodo e la besciamella è stata divina e …udite udite…senza grumi!!!

Rimettere sul fuoco, mescolando di tanto in tanto per non farla attaccare, aggiungendo un pizzico di sale e di noce moscata. Lasciar sobbollire per 15 minuti.

Infine togliere dal fuoco e lasciar stiepidire.

La besciamella è una salsa base che, oltre che per la classica lasagna e i cannelloni, si può utilizzare per riempire i vol-au-vent oppure si può accostare a verdure, carni e pesce cucinati nei modi più svariati!

Besciamella fatta in casa
Besciamella fatta in casa

Consigli utili: se la besciamella non viene utilizzata subito, per evitare che si formi la “crosticina”,  potrete:

a) aggiungere sulla superficie piccoli fiocchi di burro

b) posizionare la pellicola trasparente per alimenti a contatto sulla superficie

Si mantiene un paio di giorni in frigorifero coperta con pellicola trasparente per alimenti.

Crostata di ricotta …o Cassata al Forno

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

cassata ricottaLa mia amica Rosangela (siciliana DOC!!!) ci propone, per il nostro Calendario dell’Avvento – Le Stelle di Natale, la ricetta della Crostata di Ricotta..o Cassata al Forno.

Dall’aspetto sembra davvero buona e mi auguro un giorno di poter apprezzare “dal vero” una qualsiasi prelibatezza preparata da lei!

Senza perder tempo passo a descrivere subito le istruzioni che mi ha inviato!!!

Ingredienti :

Per la crema di ricottaMescolare  500 gr di ricotta di pecora con 200gr di zucchero e mettere in frigo 1 ora. Trascorso il tempo mescolare con la forchetta e aggiungere a piacere pezzetti di cioccolato e zuccata

Per la pasta frolla: Farina 00 /500gr, strutto o burro morbido 175gr, zucchero 175 gr, 2 bustine vanillina, la scorza di 1 limone grattugiata, lievito paneangeli 10gr,  latte mezzo bicchiere da mettere un cucchiaio alla volta (a volte ne prende di meno o di più ), uova 2

 

Preparazione

Impastare tutto fino ad ottenere una pasta omogenea e consistente ma non dura.

Avvolgere in pellicola per 30 minuti circa .

Può stare anche in frigo e lavorarla il giorno dopo , aspettare


cassata_ricottaStendere col matterello sul ripiano spolverato di farina, la pasta frolla alta 1cm circa.ovviamente che si ammorbidisca un po’.

Dare la forma della base della teglia rotonda di 26 cm.

Foderare lo stampo della cassata con la pasta frolla.

Aggiungere una striscia lungo i bordi interni dello stampo.

Aggiungere la crema di ricotta.

Stendere un’altra disco di pasta frolla per coprire lo stampo già ripieno.

Sigillare bene la cassata e mettere in forno 180’x 35 minuti nella parte bassa del forno statico.

Trascorso il tempo uscire la crostata dopo che si è raffreddata.

Spolverare con zucchero al velo e cannella .

Questo post partecipa al “Calendario dell’Avvento – Le Stelle di Natale

Pane a Stella

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Pane a stellaCristina (La Cucina di Nonna Papera) ci propone questa splendida ricetta da portare in tavola il giorno di Natale.

La caratteristica forma “a stella” la rende davvero unica!

Pane a stella, una forma di pane adatta per il periodo natalizio.

Semplice e carina a vedersi.

Per ottenere questa forma basta incidere il pane prima della lievitazione facendo le due classiche incisioni a croce sulla pagnotta, una verticale e una orizzontale.

Proseguite con le altre incisioni seguendo lo stesso sistema sempre a croce nei punti dove non ci sono incisioni.

Quando il pane sarà lievitato si apriranno le incisioni e la pagnotta prenderà la forma di una stella.

Più regolari saranno le incisioni e più precisa verrà la stella.

Per quanto riguarda la teglia senza bordo, io ho utilizzato una piastra di refrattario di 35 cm di diametro e a pane lievitato le punte sporgevano dalla piastra. In alternativa alla piastra di refrattario, si presterà perfettamente allo scopo, la base di una tortiera a cerniera, rivestita di carta forno. Avrete capito che i bordi dello stampo darebbero una forma diversa al pane. Le punte si incurverebbero verso l’alto, quindi utilizzate una base senza bordi o una teglia molto più grande del vostro pane che non dovrà toccare i bordi quando sarà lievitato.

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di lievitazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 35 minuti

Difficoltà: media

Ingredienti:

600 g di farina
350 g di acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di miele
6 foglie di salvia tritata
sale qb

Procedimento:

In una tazza sciogliete il lievito con una parte dell’acqua e il miele.
Inserite il composto nella planetaria.
Aggiungete l’acqua rimasta, la farina e impastate in modo superficiale.
Aggiungete il sale e la salvia tritata.
Completate il procedimento per circa 10 minuti.
Togliete l’impasto dal contenitore della planetaria, dategli una forma tonda, lavorandolo con le mani. Appoggiatelo su una teglia circolare senza bordi e fate 4 incisioni con una lama affilata.
Accendete il forno a 250 gradi per 1 minuto, spegnete e inserite il pane e fatelo lievitare per mezz’ora. Accendete il forno senza togliere il pane e cuocete per 35 minuti a 180 gradi

 

Questo post partecipa al “Calendario dell’Avvento – Le Stelle di Natale

Preso in… Castagna – idee, ricette, conservazione

La Castagna
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

La castagna è un alimento sano e molto nutriente.

A differenza dei frutti a polpa (mele, pesche, …), la castagna fresca ha un contenuto d’acqua del 50% circa (secca del 10%), un contenuto calorico di 200 kcal ogni 100 g (secca 350Kcal/100 g), un buon contenuto di fibra (7-8%), un eccellente apporto di glucidi zuccherini (35% circa), un discreto contenuto di proteine di qualità, una bassa percentuale di grassi (3 g/1 hg), un’alta percentuale di potassio, altri sali minerali come magnesio, calcio, zolfo e fosforo; infine, possiede vitamine idrosolubili (B1, B2, PP, C)

Mi sembra davvero un frutto genuino!! Approfittiamone ora che è stagione!!

Siete mai andati da piccoli a far castagne? Ed ora…portate i vostri bambini a raccogliere i ricci? Se sì, bisogna conoscere la tecnica di conservazione…

Esiste un metodo semplice ed economico.castagna

Ci si attrezza con dei secchi grandi e si immergono subito le castagne raccolte. Quelle che immediatamente galleggiano hanno il verme e vanno buttate via.

Le altre si lasciano per 7 giorni, cambiando l’acqua una volta al giorno, ed eliminando quelle che potrebbero emergere (che sono comunque pochissime).

Alla fine, si asciugano all’aperto e si mettono in cassette in un luogo ben aerato.

In questo modo, dureranno per mesi, diventando progressivamente più secche, ma anche più gustose.

Utilizzo:

Grazie al loro elevato valore nutritivo sono indicate in caso di anemia e debilitazione. L’infuso ed il decotto, sono utili in caso di bronchiti e diarrea. Grazie alla loro azione antisettica gli sciacqui con l’infuso di foglie sono un ottimo rimedio contro infiammazioni di gola e bocca.

L’acqua di bollitura delle castagne costituisce un ottimo fertilizzante per le piante.

Passiamo adesso a parlare della castagna nel contesto “culinario”. Per questo chiediamo aiuto a “La Cucina di Nonna Papera” che ci propone i suoi Biscotti con farina di castagne.

“Se volete per velocizzare potete saltare il passaggio “ stendete l’impasto… e con il taglia pasta…” vi basterà dare una forma allungata al panetto e con un coltello tagliare i dischi che schiaccerete con le mani… i biscotti avranno una forma più rustica.. “

 

Tempo di preparazione: 45 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti

Difficoltà: bassa

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 80 g di farina di castagne
  • 160 g di burro
  • 140 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina

Procedimento:

Nella planetaria lavorate il burro con lo zucchero e la vanillina. Aggiungete le uova e lavorate ancora.

(continua a leggere…)

 

buzzoole code