fbpx

Tag Archives: bagno

Il bagno piccolo ma funzionale con gli arredi giusti

Bagno piccolo ma funzionale
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

La stanza da bagno è, tra gli ambienti della casa, quella che necessita di manutenzione e ristrutturazione più frequenti.

Con le giuste accortezze e con dei piccoli stratagemmi anche un piccolo bagno diventerà pratico e funzionale!

Per realizzare il nostro progetto salva spazio, prima di tutto abbiamo bisogno di una planimetria con le misure esatte della stanza compresi gli ingombri di porte, finestre, colonne portanti e attacchi di carico e scarico dell’acqua.

Poi, con la calcolatrice alla mano, misuriamo le distanze minime tra i sanitari e l’opportunità di mettere una doccia o una vasca da bagno.

Oggigiorno esistono diversi tipi di sanitari, dai modelli essenziali, ergonomici e semplici da pulire. Il sito Tipi da Casa ne propone di belli con un rapporto qualità/prezzo davvero conveniente!

Ci sono delle indicazioni di massima da rispettare per creare un ambiente armonioso ed equilibrato. Aprendo la porta del bagno, ad esempio, difficilmente troveremo davanti a noi il wc o il bidet.

Al contrario troveremo invece il lavabo, posizionato in prossimità della porta. 

Se l’ambiente è stretto e lungo, si potranno prevedere due o tre scalini o un mezzo muretto a dividere la stanza, e a separare così il lavabo dai sanitari.

Il mobile contenitore sotto il lavabo, se sospeso, può diventare un’ottima soluzione per guadagnare spazio. Ce ne sono alcuni, pensate, che non raggiungono i 40 cm di profondità. Vale la pena dare un’occhiata >>> Tipi da Casa

Nell’angolo più in vista prende posto una vasca da bagno oppure la doccia che, in caso di spazio ridotto, potremmo trovare anche di soli 76 cm per lato.

Passiamo alle distanze minime essenziali da rispettare per rendere agibile e fruibile il vostro bagno. Se il bagno è spazioso naturalmente potremmo trovare decine di soluzioni valide tutte diverse e fattibili, ma se il bagno è piccolo o stretto scegliere e posizionare gli arredi e i sanitari potrebbe diventare una vera sfida.

Di seguito un pratico prospetto di facile consultazione che potrà tornare comodo nella scelta dei sanitari.

Nel bagno piccolo le distanze tra i sanitari

Ora, una volta “posizionati” vasca (o doccia), lavabo e sanitari, pensiamo agli accessori.

Se il bagno è molto piccolo, lo specchio sul lavabo deve essere abbastanza grande per dare luce e profondità all’ambiente, ma non troppo per non essere sproporzionato al lavabo sottostante.

Anche la forma dei sanitari può essere determinante per far sembrare l’ambiente più agevole. Quelli sospesi ad esempio, sono pratici e funzionali.

Potrete guadagnare spazio prezioso anche sostituendo i comuni termosifoni con degli scaldasalviette decisamente più sottili ed esteticamente più gradevoli.

Scegliere i rivestimenti più adatti non sarà facile vista la varietà di colori e materiali che esiste in commercio. Tuttavia, qualsiasi materiale scegliate come rivestimento optate per i colori chiari e tenui che regalano profondità e ampiezza a tutto l’ambiente. I rivestimenti lucidi riflettono la luce e il bagno sembrerà ancora più luminoso e scenografico.

L’illuminazione, infine, può essere risolutiva se la finestra è piccola e non c’è la possibilità di far entrare la luce naturalmente.

Due sono i punti luce essenziali. Il primo, quello generale, di solito si ottiene con una plafoniera o delle luci indirette, cioè proiettate al soffitto. In questo modo si assicura un’illuminazione naturale che si propaga per tutta la stanza. Il secondo punto luce è previsto accanto o sopra lo specchio. Qui potete prevedere, ad esempio, delle luci al LED che non risentono dell’umidità presente nel bagno e non si surriscaldano.

Insomma, avere un bagno piccolo non significa necessariamente rinunciare all’armonia e al comfort. Studiando misure e dettagli, scegliendo quindi i materiali e i colori più idonei, riuscirete a realizzare il vostro piccolo progetto di benessere e relax.

Bagno piccolo ma funzionale

Eliminazione delle barriere architettoniche nei bagni pubblici

Eliminazione delle barriere architettoniche
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Le attività commerciali devono garantire l’accessibilità a persone con ridotta o limitata capacità motoria.

Se state decidendo di aprire un’attività commerciale, oppure un locale pubblico è bene tenere presente delle vigenti normative in fatto di ristrutturazione bagno. Infatti per esser dichiarato agibile, bisogna prevedere uno spazio adeguato affinché le persone con ridotta o limitata capacità motoria possano muoversi tranquillamente senza urtare accessori o l’arredamento bagno.

Il Decreto del Ministero dei Lavori Pubblici indica le norme e le prescrizioni minime che deve avere un bagno definito agibile per un locale pubblico. Tutto l’arredamento deve superare alcuni accorgimenti che portano all’eliminazione delle barriere architettoniche.

La ristrutturazione bagno deve partire in primis dalla porta d’accesso, che deve necessariamente aprirsi verso l’esterno e possedere una serratura antimalore che può essere facilmente aperta con l’utilizzo di una moneta. Tra gli accessori bagno bisogna prevedere delle strutture d’appoggio e un campanello per le situazioni d’emergenza.

I sanitari bagno devono essere di tipo sospeso e rialzati 45-50 cm dalla superficie calpestabile. Molto importante è anche il controllo della temperatura dell’acqua; infatti bisognerebbe regolarla con appositi miscelatori termostatici, in modo tale da non provocare scottature.

Il locale può essere considerato agibile se il wc e il lavabo sono raggiungibili da una persona con limitata o ridotta capacità motoria. Gli spazi devono essere progettati in modo da renderli accessibili e poter essere ristrutturati con un costo abbastanza limitato.

Le normative vigenti non solo consentono di attuare con facilità un intervento di ristrutturazione bagno, ma permettono di abbattere le barriere architettoniche che rendono difficile la vita delle persone.

Eliminazione delle barriere architettoniche

Rubinetti bagno sotto la finestra? Oggi è possibile!

rubinetti_bagno_reclinabili
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Già in uso nelle cucine più moderne, i rubinetti reclinabili trovano casa anche nell’arredamento bagno.

Oggi giorno le sale da bagno sono sempre più piccole e il tempo trascorso in esse invece è sempre maggiore. A chi non piace tornare a casa dopo una lunga giornata di lavoro e farsi una bella doccia fresca e rigenerante? Oppure nelle fredde giornate invernali perché non immergersi in una vasca free-standing?

Lo spazio, però, risulta sempre molto contenuto e quindi incastrare tutti i vari componenti del bagno è sempre molto difficile, più difficile ancora se il bagno ha una finestra molto grossa.
Per massimizzare gli spazi e utilizzare tutte le pareti del bagno è possibile o includere la finestra nella doccia oppure posizionare il lavandino sotto la stessa guadagnando così centimetri preziosi.

La domanda che può venire spontanea è come fare ad aprire la finestra avendo un rubinetto davanti?

Il problema è presto che risolto, infatti, si possono trovare rubinetti bagno reclinabili e una volta che si decide di aprire la finestra, si spingono verso il basso, permettendo l’apertura della stessa senza problemi. Un’idea grandiosa vero? Questo concetto viene utilizzato moltissimo nelle cucine moderne, poiché permette di poter sfruttare gli spazi e non lasciare angoli inutilizzati.

Di solito la specchiera posta sopra il lavello è un must in ogni casa italiana, ma come in questo caso, bisogna pensare ad un diverso posizionamento all’interno dell’arredamento bagno.
Gli angoli dove posizionare una specchiera o uno specchio intero sono infiniti: dietro la porta, sulla parte esterna del mobile o, se la vostra creatività non ha limiti e c’è la possibilità di trovare uno specchio a due facce con una cornice vintage, si può decidere di appenderlo con delle corde al soffitto e posizionarlo nei pressi del lavello.

Giocare con l’arredamento del vostro bagno è molto importante al fine di creare un ambiente personalizzato e unico.

L’atmosfera che si genera sarà di un benessere a 360° studiato e pensato appositamente per soddisfare le esigenze dei padroni di casa.

rubinetti_bagno_reclinabili

 

Arredamento bagno: solo finiture di design

Salone_del_mobile_arredamento_bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Anche l’arredo bagno segue il trend del momento e il design diventa di casa!

Tecnologico, innovativo e domotico: una vera oasi di benessere.

Il bagno in questi ultimi anni è diventato una delle stanze più curate della casa, dopo la camera da letto. Un progetto di tendenza, studiato appositamente da aziende e architetti, che anticipando gli ultimi trend del momento, sono riusciti a trasformare i prodotti in nuovi concetti dell’abitare. Un abitare contemporaneo, dove nulla viene lasciato al caso, ma tutto viene progettato secondo logiche di design e stile.

Questa stanza è passata dall’essere un locale di servizio ad un oasi di benessere.

Da ambiente con un arredamento bagno minimale e anonimo a stanze dal lusso sfrenato.

Il bagno, ormai, è parte integrante della casa e si arreda come un salotto vantando mix materici e dettagli di stile.

L’attenzione al dettaglio e la ricercatezza con le quali vengono scelti gli accessori è davvero maniacale. Nulla è lasciato al caso, le texture dei rivestimenti si fondono tra di loro creando combinazioni in movimento. I colori delle pareti rimangono però neutri per contrastare le sfumature delle piastrelle.

Gli accessori bagno come ci ha mostrato il Salone del Mobile, appena terminato, sono tutti progettati nel rispetto della sostenibilità e dove l’ambiente viene sempre messo al primo posto.

Rubinetterie, arredo bagno, rivestimenti vengono studiati dalle aziende per essere prodotti in via sperimentale con nuovi materiali a supporto della sostenibilità e di un abitare del tutto contemporaneo.

La ricerca di un mondo sempre migliore, spinge le aziende ad essere sempre più innovative anticipando, a volte, le mode e rappresentando il futuro.

Salone_del_mobile_arredamento_bagno

Accessori bagno: soluzioni fatte a mano per un design bagno unico!

Design Bagno Unico
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Il “fai da te” è una soluzione molto creativa ed economica che permette di creare oggetti rari e dal design molto originale.

Soluzioni uniche per accessori bagno dal sapore casereccio. Piccoli accorgimenti che non passeranno mai di moda e conferiranno al bagno un aspetto inconfondibile.
Oltre ad essere soluzioni ornamentali molto belle da vedere, sono anche molto pratiche da utilizzare.

Si possono infatti realizzare tantissime varianti di accessori bagno realizzate in casa, tra i must vengono ricordate la scala porta asciugamano, lo specchio con la cintura in pelle e il piano d’appoggio per la vasca da bagno.

Tante altre novità per i gusti di tutta la famiglia!

Ma altre novità possono arricchire il bagno e soddisfare le esigenze di tutta la famiglia!
Per non accumulare creme e dentifrici sul bordo del lavandino si può utilizzare il bastone delle tende con dei ganci e appendere a testa in giù i vari tubetti. Questo permetterà di averli sempre a portata di mano e creerà ordine e spazio.

Un’idea molto creativa oltre che molto facile da realizzare è il portasciugamano disegnato con corde e pezzi di legno, che possono assumere varie forme: da rotonde a quadrate oppure a listelli che a loro volta vengono fissati al soffitto tramite delle corde.

Già pronta all’uso, senza il bisogno di doverci apportare modifiche, è l’utilizzo del morsetto usato in falegnameria come porta rotolo.
Ultimo progetto “fai da te”, ma non per importanza, è l’utilizzo di una cesta in vimini molto grande dove applicare uno stencil e riporvi i panni sporchi.

Queste sono solo alcune delle nuove idee che possono essere usate per gli accessori bagno “fai da te”, lavorate di fantasia e create quante più idee possibile, il risultato sarà assicurato!

Design Bagno Unico

In un mobile bagno la maniglia è sempre necessaria?

maniglia arredo bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Nuove tendenze nel mondo dell’arredo bagno, la maniglia può essere sostituita anche da altre scelte stilistiche.

Se state pensando ad una ristrutturazione bagno optate per una soluzione attuale e di design per i vostri mobili bagno. Di recente le maniglie sono state sostituite da sistemi più moderni e sofisticati di impugnatura delle antine.

Questi principi sono diventati oggi molto comuni nei mobili bagno. Le soluzioni adottate infatti non prevedono l’utilizzo delle maniglie, ma si scelgono composizioni di pieni e vuoti con giochi cromatici, sagomature asimmetriche e angolatura di 45°gradi.

La maniglia c’è ma non si vede

Il cliente è sempre più informato e ha ben chiaro cosa vuole e come arredare la sua stanza relax. Utilizzare questo tipo di mobili bagno, non solo permette di avere linee uniformi, ma anche consente di mantenere un’ottima igiene della sala. A volte le maniglie fungono da ostacolo nella pulizia delle ante e tendono a trattenere polvere e capelli che in un bagno sono all’ordine del giorno.

Sfruttare questo elemento distintivo può giocare a vostro favore per avere un bagno più pulito, ma soprattutto di design!

L’importanza di creare un mobile bagno personalizzato sta proprio nel far realizzare un oggetto che si abbini perfettamente con tutto il resto dell’abitazione. Se invece si vuole optare per una soluzione sempre personalizzata, ma più facile da collocare in una casa, si provvede scegliendo uno stile super minimal che non passa mai di moda con una soluzione push&pull. L’antina rimane liscia, si apre solo con una leggera pressione e si richiude esattamente nello stesso modo.

Per case sempre più curate, anche il bagno non va trascurato e in caso di ristrutturazione bagno scegliere esperti del settore capaci di prendersi cura della vostra casa.

maniglia arredo bagno

Una delle invenzioni più rivoluzionarie della storia è il bagno

invenzione bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Se pensassimo a qualcosa che ha veramente cambiato lo stile di vita delle persone, ci verrebbe in mente il fuoco, la ruota o il telefono, ed invece è molto più vicino di quanto possa sembrare!

Il bagno è l’invenzione che più di tutte ha cambiato la storia dell’umanità, bagno inteso in senso generale, nella sua totalità, tra arredamento bagno, condutture, scarichi, fognature che trasportano l’acqua nelle varie abitazioni private e non.

Le prime tracce risalgono a 3000 anni prima di Cristo e da allora ne è stata fatta di strada!

invenzioni bagno

Ripercorrendo le tappe principali, si può persino trovare il World Toilet Day un evento annuale organizzato il 19 novembre per la sensibilizzazione della popolazione su un argomento che ancora per due milioni di persone non è scontato: il bagno.

Fin dalla notte dei tempi l’uomo aveva capito che se non avesse prestato molta attenzione alla cura e all’igiene personale, sarebbe andato incontro a malattie di diversa natura, quindi attraverso un percorso durato secoli è riuscito nel suo intento.

L’evoluzione è stata molto lenta infatti si è partiti a creare un ambiente molto spartano e a volte condiviso fino ad arrivare ad avere una vera e propria stanza del benessere, dove la cura della persona è messa al primo posto.

Oggi giorno abbiamo uno o due bagni in casa, magari piccoli, ma molto funzionali.

E’ la stanza nella quale si trascorre più tempo e l’arredamento bagno viene scelto minuziosamente dopo lunghe valutazioni di coppia o da soli.

La stanza diventa sempre più tecnologica, tanto da essere collegata con smartphone e tablet, per l’accensione o lo spegnimento di radiatori, lavatrici, luci, abbassamento delle tapparelle e tante altre funzioni che oggi giorno siamo abituati ad avere.

Un gran bel passo in avanti da allora! Ma dove arriveremo?

invenzioni-bagno

Design Bagno: Stop alle perdite con la domotica!

design bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

In questi bagni sempre più tecnologici, anche le tubature avevano bisogno di una rinfrescata!

Ultima innovazione nel campo dell’idraulica è l’utilizzo della domotica.

Questa nuova tecnologia studiata per un design bagno sempre più funzionale può aiutarti a tenere sotto controllo la tua abitazione segnalandoti un probabile guasto direttamente sul tuo smartphone.

Si tratta di un sistema completo costituito da un sensore posizionato direttamente sui tubi e collegato tramite un app al telefono.

In caso di rottura delle tubature si attiva bloccando immediatamente l’erogazione dell’acqua e inviando una notifica al proprietario di casa.

Questo tipo di design bagno intelligente arresta le fuoriuscite accidentali, reagendo tempestivamente prima che la situazione possa peggiorare e rovinare completamente l’arredamento.

Per fa sì che funzioni nel modo corretto bisogna installare il sensore in una posizione strategica e, quest’ultimo, al verificarsi di una perdita, emetterà un segnale acustico accompagnato da una spia rossa lampeggiante. Nel frattempo l’applicazione avviserà il proprietario di casa attraverso lo smartphone, prima che la perdita possa creare grossi problemi.

Oltre a monitorare le perdite può rilevare anche la temperatura e il tasso di umidità, poiché i danni non vengono provocati solo dall’acqua, ma anche dal ghiaccio e dalle muffe.

Nel primo caso, appena la temperatura scende sotto i 3 gradi, il sensore emette un segnale acustico in contemporanea con la notifica sull’applicazione; mentre nel secondo caso si monitora il grado di umidità creatosi in un determinato ambiente.

Per farlo funzionare si imposta sul proprio smartphone un livello di umidità che può essere considerato normale e, questa tecnologia intelligente, appena vede per 3 ore consecutive dei dati anomali avvisa sia con un segnale acustico che con una notifica sul telefono.

L’algoritmo previene la formazione della muffa e di conseguenza il propagarsi di germi e batteri all’interno della casa, ma soprattutto del proprio bagno.

In questo modo si può stare tranquilli nella propria oasi di benessere e relax, per passare qualche ora indisturbati e scaricare il peso della giornata.

design bagno

 

buzzoole code