fbpx

Category Archives: risparmio

Depurare l’acqua con l’utilizzo di addolcitori domestici

addolcitori domestici
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Uno dei fastidi più comuni a livello domestico, spesso talmente intenso al punto da rivelarsi poi un vero e proprio problema, è la formazione del calcare.

Tubazioni, serpentine, rubinetterie, sanitari, pentole e tutto ciò che ha a che fare con l’acqua potabile di casa, prima o poi finisce per rilasciare le antiestetiche incrostazioni che, oltre ad essere brutte da vedere, sono, soprattutto, dannose per ogni elemento interessato dal flusso idrico.

10 regali di Natale last-minute, #CelaPossoFare!

regali di natale last-minute
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Tutti gli anni, passate le feste di Natale, ripeto a me stessa

“Stavolta organizzati meglio, comincia prima a pensare ai regali! Hai un anno di tempo, non arrivare all’ultimo giorno.”

I primi sei mesi dell’anno passano così, tra la voglia di arrivare all’estate, al mare e al sole. Il pensiero va dappertutto fuorché al Natale!

Meno che mai ci penserò a Luglio o Agosto! Sarebbe assurdo mentre sono in spiaggia a prendere il sole pensare al Natale, ai regali e agli addobbi. Ehm…ma confesso che ogni tanto ci penso eh!

A Settembre no, non si può, troppi pensieri. Settembre per me è l’inizio del nuovo anno. Dieta, organizzazione, impegni, visite mediche da pianificare, la casa da sistemare e, ahimè, le valigie e i costumi da riporre.

Ad Ottobre nemmeno. Il cambio di stagione incombe e con lui la mia poca voglia di fare e pianificare.

4 consigli utili per ridurre le spese senza rinunciare al comfort

ridurre le spese
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Quando si ha una casa e una famiglia da mantenere, è importante fare economia.

Spesso, però, non si pensa ad alcuni elementi base che ci permettono di avere un risparmio notevole.

Ecco, quindi, 4 idee e consigli utili per risparmiare in casa.

1. Investi in piccoli lavori che ti faranno risparmiare

Quando si tratta di realizzare interventi in casa, ci si prepara mentalmente ad un costo elevato che, spesso, ci porta a rinunciare al nostro progetto. Bisogna, però, pensare a quali lavori possono portarti un risparmio futuro e, di conseguenza, giustificare la spesa iniziale.

Uno dei lavori spesso sottovalutati è l’installazione di pannelli solari. Se scelti con attenzione, e calibrati secondo le esigenze della tua famiglia, il costo di un impianto fotovoltaico sarà ripagato nel giro di uno o due anni.

CaldaiaNoStress, Eni gas e luce ti guida alla scelta della tua nuova caldaia a condensazione

caldaianostress eni
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Scegliere una nuova caldaia per la propria abitazione può diventare fonte di stress.

Se poi dobbiamo anche preoccuparci di sceglierla in mezzo a decine di modelli e altrettante funzionalità, di confrontarne i consumi e il risparmio, di smaltire la vecchia caldaia o di affrontare una spesa così esosa in un’unica soluzione, allora il rischio di diventare matti aumenta in maniera esponenziale.

Eni gas e luce, proprio in questa ottica, propone il pacchetto CaldaiaNoStress con l’obiettivo di vivere l’inverno all’insegna del comfort.

E se già il nome di questa esclusiva offerta è tutto un programma, entriamo più nello specifico illustrando la convenienza di questa iniziativa a cui possono aderire tutti, anche chi non è cliente Eni gas e luce.

Da sempre attenta alle esigenze dei consumatori, Eni gas e luce offre la possibilità di sostituire la propria caldaia scegliendola tra una selezione di caldaie Riello, azienda leader del settore, garanzia di massima efficienza.

Una volta scelto il modello di caldaia che più si avvicina alle tue esigenze, potrai decidere di pagare in un’unica soluzione oppure in comode rate. Inoltre, potrai usufruire dell’agevolazione fiscale “Ecobonus”, prorogata fino al 31 dicembre 2018, per ottenere fino al 65% di detrazioni fiscali se sceglierai di acquistare la caldaia a condensazione.

caldaianostress eni

Ma perché scegliere proprio una caldaia a condensazione? Perché, rispetto a una tradizionale caldaia a gas, puoi:

  • ridurre fino al 30% i consumi di gas all’anno;
  • richiedere il 50% di detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia (fino al 65% se si acquista una caldaia a condensazione dotata di termoregolazione evoluta)*.

Inoltre, le caldaie a condensazione ti permettono di risparmiare fino al 25-30% dei consumi e includono una visita di un consulente energetico per aiutarti nella selezione della caldaia più adatta alle tue esigenze.
L’installazione sarà infatti affidata a tecnici specializzati Eni gas e luce, che si preoccuperanno del montaggio secondo le normative di legge, del collaudo della nuova caldaia, nonché del ritiro e dello smaltimento gratuito della vecchia caldaia. Inoltre, una garanzia di due anni è prevista sia per l’impianto che per la caldaia stessa.

Ma l’aspetto che davvero farà la differenza sarà la fornitura, compresa nel prezzo, di un termostato intelligente Hive.

Perché intelligente? Perché ti permetterà di programmare e regolare il calore in casa direttamente dal tuo smartphone o tablet tramite un’app facile e intuitiva. Una funzionalità comodissima per quando si è fuori casa e ci si dimentica di avviare la caldaia, oppure di programmarla per la sera al rientro dal lavoro.

Insomma, sostituire la vecchia caldaia con una nuova a condensazione ti farà risparmiare sull’acquisto, sui consumi e potrai godere del calore della tua casa senza inutili stress e preoccupazioni.

caldaia no stress eni

*Detrazioni fiscali del 65% per il risparmio energetico per impianti con termoregolazione evoluta e del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia. Le detrazioni fiscali sono soggette a variazioni secondo la normativa vigente.
In collaborazione con Eni

La carta prepagata Hype è senza spese e insegna il risparmio ai ragazzi

Carta-prepagata-Hype
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Quando mi sono imbattuta casualmente in questa carta prepagata, devo ammetterlo, il mio pensiero è stato: dov’è la truffa?

Quindi prima di parlarne sul sito ho preferito attivare la mia carta e chiederla anche a nome di mio figlio 14enne. Avevo bisogno di un sistema sicuro e trasparente per la gestione della “paghetta”. Volevo comunque che lui cominciasse ad effettuare le proprie spese (per ora parliamo di cinema, fastfood, collette per i regali con gli amici, ecc) in completa autonomia, ma sempre sotto controllo. Finora, a richiesta, gli davo i soldi necessari, ma alla fine del mese mi risultava anche difficile quantificare la spesa complessiva. Ora invece, tramite l’applicazione, so perfettamente le uscite per ogni categoria di spesa. Inoltre non voglio che vada in giro con troppi contanti e questa soluzione mi è sembrata la più adatta.

E sì, perché Hype è a tutti gli effetti una carta prepagata con un codice Iban per eventuali bonifici, con la modalità contact less da abbinare alla modernissima tecnologia NCF, non ha spese e si può intestare anche ad un minore dai 12 anni in poi, dietro autorizzazione e monitoraggio da parte di un genitore!

In queste righe ho riassunto tutto ciò che fa Hype, ma adesso entriamo più nel dettaglio.

E’ davvero gratuita la carta prepagata Hype?

Sì, non è richiesto alcun costo di attivazione né è previsto alcun canone, a meno che non si preferisca la versione PLUS che prevede dei limiti più alti sul deposito, cioè fino a 50.000 euro l’anno sul proprio conto. Mi permetto di dire che non è il mio caso 😂

E’ facile da richiedere? Che tipo di documenti è necessario avere?

La carta Hype si richiede online, in 5 minuti, basta avere a portata di mano un documento di identità ed entro poche ore è già attiva!

Carta-prepagata-Hype

E’ solo digitale?

No, anzi, entro pochi giorni arriva a casa la carta fisica col proprio nome e potrai attivarla tu stesso tramite smartphone. Il circuito è Mastercard.

Posso acquistare anche online?

Certo, con la carta prepagata Hype puoi acquistare online, nei negozi fisici o prelevare tramite ATM in Italia e all’estero.

Può essere intestata anche a un minore?

Ebbene sì, questa sua peculiarità (non ho trovato questa possibilità in nessun’altra forma di risparmio/pagamento) la rende davvero unica! L’età minima è 12 anni. Va fatta una doppia registrazione (mamma o papà e figlio).

Ogni mese il sistema invia al genitore via email i movimenti della carta del proprio figlio! Comodo no?

In questo modo la “paghetta” viene caricata facilmente e gestita personalmente dal ragazzo, che si renderà perfettamente conto delle proprie finanze e dei propri limiti.

Non conosco questa carta e non ho visto in giro molta pubblicità, se non nel web, c’è da fidarsi?

Questa carta proviene dall’Istituto Banca Sella!

Come gestisco i movimenti?

L’applicazione Hype è facile e intuitiva. Potrai effettuare i pagamenti, raccogliere le quote dei tuoi amici se occorre fare una colletta, fissare degli obiettivi…

Carta-prepagata-Hype

Cosa sono gli obiettivi?

Hai presente il salvadanaio di casa, quello dove vai a mettere le monetine ogni giorno?

Ecco, con l’applicazione Hype potrai creare numerosi obiettivi a breve o lunga scadenza.

Decidi il titolo (vacanze, assicurazione, ecc), l’importo da realizzare e l’ipotetica data di scadenza.

Hype, a questo punto, automaticamente accantonerà una piccola somma giornaliera (anche 1 euro al giorno, volendo!) per raggiungere l’obiettivo fissato. In ogni momento potrai tuttavia svincolare la somma e riaverla all’istante disponibile sul credito.

E se volessi sospendere la mia carta o quella di mio figlio?

Puoi mettere in pausa la carta Hype quando vuoi e all’istante, per poi attivarla al bisogno.

Come posso ricaricare la carta Hype?

La carta prepagata Hype si può ricaricare tramite bonifico, tramite una carta di credito Visa o Matercard, tramite Bancomat purché abilitato al circuito “QuiMultibanca”, oppure tramite altro possessore di carta Hype con un semplice trasferimento di denaro.

Come posso monitorare i movimenti e le spese che faccio?

Un valido sistema di statistiche nell’app ti permette di verificare le voci di spesa più utilizzate (ristoranti, abbigliamento, ecc)

E dov’è il guadagno?

Nella sezione Offerte, potrai effettuare gli acquisti on line presso i negozi partner e avere indietro una percentuale di sconto tramite cashback che ti sarà accreditato direttamente sulla tua carta Hype.

Se vuoi richiedere subito la carta puoi farlo gratuitamente cliccando qui>>> Richiedi Hype adesso!

Appena la carta sarà attiva riceverai un bonus di 10€ che potrai spendere come vuoi. Il bonus verrà erogato entro una settimana dalla prima ricarica di almeno 1€.

Carta-prepagata-Hype

Semplice, Smart e senza costi!

Il risparmio non va mai in vacanza. Alcuni consigli per tagliare le spese superflue

meno tempo al supermercato
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Quello delle vacanze, si sa, è un periodo di spese pazze.

Fra viaggi, gite al mare, serate con gli amici, i conti tendono a levitare, incidendo sui tanto sudati risparmi e stravolgendo il fragile equilibrio economico di attenzione alle spesse che avevamo instaurato durante l’anno.

Ecco perché è ancora più importante cercare di tagliare le spese superflue, senza però rinunciare al meritato divertimento delle ferie.

Innanzitutto, il modo migliore per risparmiare è fare attenzione alla spesa alimentare. In realtà, è più semplice di quanto si pensi. La prima cosa da fare è cercare di capire quanta parte della nostra spesa è composta da alimenti di cui non abbiamo davvero bisogno, ma che compriamo spinti dalla fame o semplicemente dalla curiosità. Merendine, snack, stuzzichini: tutti prodotti che fanno male alla salute (e alla linea) e di cui si può fare tranquillamente a meno.

A differenza di quanto potrebbero credere molti, i discount sono un’ottima alternativa ai supermercati tradizionali, che consente di risparmiare (e anche tanto, in alcuni casi) portando a casa prodotti di qualità. Molte delle marche che trovate sugli scaffali di un discount altro non sono che sottomarche prodotte da brand più famosi con una denominazione diversa, e che garantiscono quindi un buono standard qualitativo.

Internet è uno strumento utilissimo per aiutarci a contenere le spese.

Sul web è possibile trovare offerte di tutti i tipi assieme a buoni sconto da utilizzare nei supermercati per la spesa quotidiana. Esistono decine di siti specializzati in cui vengono sottolineate le offerte più vantaggiose di cui poter usufruire, o che contengono i volantini pubblicitari di varie catene di negozi.

Ad esempio, il catalogo Stanhome di questo mese contiene offerte su decine di prodotti per la casa. Si tratta solo di una delle tante offerte che è possibile trovare girovagando un po’ sul web, grazie a siti specializzati come Portavolantino.

Come fare? Non sempre è facile cercare di contenersi.

Una regola pratica per riuscirci è quella di aspettare almeno 24 ore prima di fare un acquisto.

Perché? Spesso siamo convinti di aver bisogno di qualcosa e di non poterne fare a meno. La “compulsione all’acquisto” è qualcosa che conosciamo tutti bene. Riflettendoci bene, però, si tratta di acquisti superflui di cui non abbiamo per nulla bisogno. Aspettare un po’ prima di comprare l’oggetto dei nostri desideri di turno è un ottimo modo per capire se si tratta di un acquisto indispensabile o semplicemente di un capriccio passeggero di cui potremmo pentirci.

Quante volte abbiamo utilizzato la lavatrice o la lavastoviglie a capienza minima? Questo è uno degli errori più comuni che si fa, e che incide seriamente sulle bollette, soprattutto in estate, quando calano i consumi di gas ma aumentano quelli dell’energia elettrica.

Come regola generale, gli elettrodomestici andrebbero utilizzati a capienza piena ogni volta che è possibile; inoltre, molti gestori applicano tariffe più economiche in determinati momenti della giornata. Di solito, è buona regola utilizzare la lavatrice o la lavastoviglie di notte, ossia nella fascia oraria a maggior risparmio.

Se avete in programma un viaggio, cercate di utilizzare siti come Airbnb, in cui è possibile trovare ottime sistemazioni per il vostro soggiorno a prezzi convenientissimi. Inoltre, è bene prenotare con qualche mese di anticipo, quando i prezzi sono più bassi e la scelta è sicuramente più vasta.

Con un po’ di attenzione, quindi, e qualche piccolo sforzo di volontà contenere le spese è possibile, così da potersi concedere qualche piccolo lusso durante le vacanze senza tanti sensi di colpa.

spese superflue

Energia Elettrica come evitare l’aumento in bolletta

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

Ogni volta che arriva la bolletta dell’energia elettrica mi sale l’ansia.

E, puntualmente, qualcosa non torna.

A volte si tratta di cifre irrisorie (quasi mai) altre volte mi rendo conto che basterebbe un pochino più di attenzione da parte mia per non far lievitare il costo in bolletta.
Vi do le dritte che finora ho utilizzato per i miei conti.

Attualmente ho un contratto con Enel Energia sia per l’energia elettrica che per il gas.

1) Appuntate in rubrica il numero del servizio clienti e il vostro codice cliente inserito in fattura. Se la bolletta tardasse ad arrivare, comunicate tempestivamente con il servizio clienti per accordarvi circa un nuovo inoltro.

2) Chiedete sempre la domiciliazione delle utenze per risparmiare sul costo del bollettino di c/c e chiedete l’inoltro della vostra corrispondenza (comprese fatture e condizioni contrattuali) sulla vostra casella di posta elettronica. Risparmierete il costo delle spedizioni postali e il pianeta Terra ve ne sarà riconoscente!

3) Verificate sempre che la lettura in fattura sia conteggiata e non stimata. Affrettatevi a comunicare la lettura qualora non fosse evidenziata.

4) Controllate attentamente in fattura che il vostro profilo corrisponda alle vostre esigenze: uso (domestico, residente o non residente), tipologia dell’offerta, Kilowatt di fornitura, potenza impegnata come da contratto. Spesso queste variabili possono incidere molto sul totale.

5) Se utilizzate una tariffa bi oraria verificate sempre le condizioni contrattuali. Le diverse fasce orarie stanno a significare l’utilizzo dell’energia in determinati orari o giorni festivi e feriali.  Queste le fasce orarie: dalle 8:00 alle 19:00, da lunedì al venerdì (F1), dalle 19:00 alle 8:00 durante i giorni della settimana (F2), durante tutto il weekend e i festivi (F3).

6) Per tutte le utenze domestiche la prescrizione si attiva trascorsi i 5 anni dalla data di scadenza del pagamento. Pertanto se in fattura risulteranno importi vagamente riconducibili ad una data troppo lontana, chiamate il servizio clienti per chiedere spiegazioni.

7) Ogni anno consultate la concorrenza per conoscere nuove offerte e condizioni contrattuali, verificate sempre eventuali vincoli.

7 tips sull’amido di riso

amido di riso usi alternativi
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Latest posts by giorgia (see all)

L’amido, in qualsiasi forma, che sia di mais, di frumento o di riso, ha svariate utilità in casa. Le sue proprietà addensanti e assorbenti lo rendono davvero pratico e adatto a risolvere quesiti “casalinghi”.

Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

1. Prima di tutto è economico.

2. Si trova facilmente nei negozi e nei supermercati.

3. E’ addensante naturale per minestre, cioccolate calde, salse e creme particolarmente liquide.

4. Un cucchiaio nell’acqua del bagno ha un effetto particolarmente lenitivo e rinfrescante.

5. Un cucchiaino di amido in uno spruzzino di acqua fredda e avrete un ottimo appretto per stirare. Potete aggiungere una o due gocce di olio essenziale per la profumazione a piacere.

6. In mancanza del comune shampoo o per le emergenze (ad esempio i ricoveri in ospedale) si può utilizzare come detergente per i capelli “a secco”. Si lascia agire qualche minuto sui capelli asciutti, assorbendone il sebo, e si rimuove con una spazzola.

7. Sostituisce egregiamente il comune talco in mancanza di questo.

E voi conoscete altri usi dell’amido?

Scrivete nei commenti, aggiungerò volentieri il vostro nome all’articolo!

buzzoole code