Tag Archives: cambio di stagione

Cambio di Stagione, non ti temo!

cambio di stagione non ti temo
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Se ne è parlato molto, e per lungo tempo, nel web e fuori. Eppure c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire e da imparare.

Un po’ ci si confronta, un po’ si “cresce” e di esperienza si fa virtù, un po’ scopriamo pian piano che non è poi quel mostro che tutti dicono.

Sto parlando del cambio di stagione ovviamente.

Nel corso degli anni il mio approccio con l’armadio è cambiato radicalmente.

Appena sposata, secoli fa, l’euforia della casa, dell’arredamento nuovo, delle str***ate che si comprano inutilmente quando ancora non si abita la propria casa ma si arreda tutto su carta. Allora scegliamo l’armadio quello bello, moderno ma, ahimè, poco funzionale e poco capiente.

Solo dopo qualche mese/anno, infatti, scopriamo, che forse un armadio non deve essere bello solo fuori. Troppe grucce e pochi cassetti? L’anta è poco resistente? La profondità e le misure non coincidono mai con le costosissime scatole intonate alla carta da parati e al copriletto che abbiamo comprato prima di sposarci? Così l’euforia diventa rabbia e sconforto. Mannaggia a me!

Passano i mesi e pure gli anni e l’armadio lo abbiamo svuotato e riempito decine di volte, spostati gli indumenti, scambiato di posto la biancheria con le sciarpe, posizionato i contenitori “salvaspazio” porta borse, porta camicie, porta cravatte, porta un accidenti, che occupano tanto di quello spazio che alla fine ho deciso di non usarne più (con conseguente risparmio sul budget familiare visto quanto costano!)

Eravamo arrivati alla sensazione di rabbia e sconforto, poi sono sopraggiunti il terrore e l’ansia.

cambio di stagione non ti temo

Ebbene sì, ogni volta che aprivo l’armadio restavo pietrificata a guardare gli indumenti ammucchiati tra loro senza alcun criterio e senza “respiro”. Così ho deciso di passare al contrattacco.

Calma, meditazione, determinazione, organizzazione, ordine e costanza sono state le mie ancore di salvezza.

Calma: inutile arrabbiarsi, inutile stipare gli indumenti nei cassetti, inutile imprecare.
Meditazione: fermati e rifletti. Quale risultato vuoi ottenere? Questo risultato ti farà stare bene?
Determinazione: niente più scuse, niente più procrastinazioni.
Organizzazione: scrivi su un notes l’elenco di tutti i tuoi capi suddividendoli per sopra, sotto, estivo, invernale, primaverile, abbinato con, ecc Butta o regala/vendi tutto ciò che non indossi/indosserai. Senza alcuno scrupolo.
Ordine: qui devi imparare a mantenere l’ordine conquistato. Ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa. Dopo aver piegato e stirato, non lasciare i “mucchietti” di panni ovunque, ma riponi tutto con cura.
Costanza: se riuscirai a non interrompere questo processo di rinnovamento, aprire l’armadio diventerà un piacere!

Ah dimenticavo, può succedere che durante l’organizzazione degli indumenti possiate incontrare degli ostacoli: il maglione color canarino che non si abbina con nulla ma a voi piace tanto, l’ultimo acquisto di scarpe che non hanno nulla a che fare con i capi da te indossati, indumenti scelti con amore ma chiusi nell’armadio da tempo per problemi di “abbinamento” e via dicendo.

Barbara Moor - Cambio di Stagione non ti temo

In questo caso potreste avvalervi di una figura estremamente professionale e pratica, la Personal Shopper

Vi farà risparmiare e allo stesso tempo potrà suggerire gli accostamenti migliori da fare, comprendere gli accessori a cui non avevate ancora pensato e valorizzare la vostra figura con pochi mezzi. Non abbiate timore, apritele la porta di casa e quella del vostro guardaroba. Una consulenza con una Personal Shopper  potrà cambiare radicalmente il vostro modo di vestire o scoprirete cosa vi dona di più.

Come fare a sapere se la Personal Shopper è una persona seria e affidabile?

Semplice seguirà le vostre indicazioni, i vostri desideri, studierà scrupolosamente la vostra figura e cercherà con i sui consigli di valorizzare gli aspetti di voi più belli, nascondendo egregiamente i difetti, vi farà risparmiare sugli acquisti e, prima di tutto, cercherà nel vostro armadio i capi più versatili e adatti ad essere riproposti in tante versioni diverse.

Qualche mese fa, per puro caso, ho conosciuto Barbara Moor e con il suo fare sorridente e disponibile, con la professionalità che la distingue, ha saputo pian piano avvicinarsi ai miei gusti e ai miei desideri, per propormi un outfit molto originale, curato anche nei dettagli, adatto alla mia persona e al mio stile.

Potete seguire Barbara Moor sui social >>> Facebook o Instagram

Io non ho più paura del mostro e voi?

Come guadagnare col cambio di stagione

come guadagnare col cambio di stagione
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

E’ impossibile! penserete voi…invece si può!

Ci vuole solo un po’ di pazienza, di inventiva e sano ottimismo. Il cambio di stagione, già di per sé, è stancante, noioso e snervante. Ma tutto sembrerebbe meno faticoso se alla fine ci fosse un piccolo guadagno.

Declutterare mentre si fa il cambio di stagione è una buona occasione per “accumulare” oggetti e indumenti da vendere o regalare.

Tuttavia potrete continuare il vostro lavoro di “cernita” anche durante tutto il resto dell’anno, spostandovi dall’armadio alle credenze, dal garage al ripostiglio, eliminando la zavorra, tutto ciò che “appesantisce” la vostra casa e la vostra mente.

Ovvio che regalare a chi ne ha più bisogno dovrebbe essere il nostro primo pensiero.

Detto ciò, ci sono oggetti o indumenti che non sono davvero utili né adatti ad essere regalati, mentre il conto vendita potrebbe rivelarsi un’idea strepitosa e remunerativa.

Vi porto qualche esempio pratico: la brocca in coccio che sta lì da sempre a prendere polvere, raccoglitori per le foto inutilizzati, pochette sbrilluccicante che abbiamo acquistato mentre eravamo in preda ai fumi dell’alcool e che non abbiamo mai indossato,  il portachiavi di lupo alberto vinto alla pesca del paese, un cappello stravagante che nessuno metterebbe mai se non a teatro, i gadget di Titti e Silvestro avuti in omaggio con la rivista di cucina, le tazzine a forma di cuore, regalo ricevuto dall’amica un po’ kitsch, e via dicendo.

Tutte cose che andrebbero dritte dritte nel secchio della raccolta differenziata se non ci fossero altre opportunità di riciclo. Vediamo quali.

Mercatino dell’Usato

Qui puoi vendere il tuo usato, esponendolo gratuitamente, e ricavando:

  • il 60% su arredamento e vecchi mobili
  • il 50% su abbigliamento, oggettistica, libri, piccoli mobili, giocattoli, elettrodomestici, ecc..
  • il 75% sull’hi-tech

Riceverai, direttamente a casa, la lista dei tuoi oggetti venduti.
I pagamenti saranno effettuati dal primo giorno del mese successivo all’avvenuta vendita
Potrai inoltre usufruire dei seguenti servizi: valutazioni gratuite a domicilio, senza alcun impegno. Trasporto veloce ed economico per il ritiro e la consegna dei tuoi mobili

Mercatino dell’Usato – cerca quello a te più vicino! >>> QUI

come-guadagnare-col-cambio-di-stagione

Prima dell’estate avevo ripulito un po’ le credenze e messo via indumenti non più alla moda.

Ho portato tutto al Mercatino dell’Usato a me più vicino (qui a Roma ce ne sono diversi!) e al mio rientro ho ricevuto l’email con richiesta fare un salto da loro per riscuotere i miei guadagni! #solocosebelle

Siti di vendita online Ebay – Subito.it – Amazon

E’ più semplice a farsi che a dirsi. Ti registri al portale con un account venditore, pubblichi le tue inserzioni descrivendo in maniera sincera e precisa l’oggetto o l’indumento da vendere.

Per gestire i pagamenti, nella maggior parte dei casi, si usa PayPal.

Scambierai email con l’acquirente per accordarti sulla spedizione.

Ricorda, il sistema di Feedback contribuisce a mantenere la Community affidabile e sicura sia per il venditore (in questo caso voi) che per l’acquirente.

>> Ebay

>> Subito.it

>> Amazon

Gruppi Facebook di scambio, regalo o vendita

I vari mercatini o i venditori privati si affidano anche a Facebook per gestire le proprie inserzioni. Pertanto potrete creare una pagina di vendita personale, oppure iscrivervi ai gruppi già presenti postando le foto dell’oggetto che vorreste vendere e la sua descrizione.

Naturalmente per evitare spese di spedizione troppo alte cominciate a frequentare i gruppi specifici della vostra città di residenza.

Io per esempio sono iscritta al Gruppo “Mercatino Romano” oppure a quello del baratto, scambio, regalo dal nome “Te lo regalo se vieni a prenderlo – ROMA

 

Il cambio stagione: approfittane per riordinare il guardaroba una volta per tutte [Guest Post]

riordinare il guardaroba
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Ciao, mi chiamo Luisa Pasqualini e sono un’insegnante di modellistica e tecniche di confezione in una prestigiosa scuola di Milano.

Una delle mie più grandi passioni è la sartoria, che negli anni è diventata anche il mio lavoro.

Oggi voglio raccontarti qualcosa che ho imparato negli ultimi anni riguardo al cambio stagione.

Spring Cleaning Very Easy

spring cleaning very easy
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Ogni anno sopraggiunge a questa data il momento delle Pulizie di Primavera e io immagino me (e voi!!) sulla scala a smontare tende, pulire i lampadari, svuotare le credenze.

Ma a cosa serve? Certo avremo una casa pulita e ordinata a scapito della nostra salute e del nostro benessere psicofisico. Infatti bene che andrà resterò piegata in due con il colpo della strega per almeno due settimane.

Dunque, se volete intanto dare un’occhiata agli articoli passati, abbiamo già parlato di Sindrome da Primavera o da Faccende Domestiche? oppure Pulizie di Primavera nel WE o ancora Moderne Pulizie di Pasqua in tre mosse

Stavolta vi propongo questo pratico prospetto “Spring Cleaning Very Easy” che tradotto vuol dire “Pulizie di Primavera Facili”. Ciò non significa ovviamente che trascurerete la casa, anzi vuol dire che potrete concedervi più tempo per “spalmare” le faccende domestiche in 30 giorni.

30 giorni che possono essere consecutivi oppure no, infatti volutamente non ho indicato le date. Voi dovrete semplicemente depennare i compiti svolti di volta in volta.

Date un’occhiata al prospetto e, se vi va, tornate a dirmi se siete riuscite a finire il programma senza troppa fatica.

Ci tengo a dire che se, nel frattempo, state già seguendo quotidianamente il nostro Programma On Line di Faccende Domestiche Casa DOP i lavori delle Pulizie di Primavera saranno molto facilitati!!

Il prospetto, in formato A4, pdf, come sempre può essere compreso nel nostro Control Journal!!

Download

Grazie ai n. 490 utenti che hanno effettuato il download!

spring cleaning very easy

Cambio di stagione invernale in 10 mosse

cambio di stagione invernale
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Addio estate calda e afosa, addio serate stellate in compagnia di una bibita ghiacciata, addio lunghe passeggiate durante le giornate assolate e addio vestitini freschi e leggeri, addio sandali e ciabatte infradito…

Benvenuto autunno, dai colori arancio-bruni, benvenuta tisana calda alla sera in compagnia di un morbido plaid, benvenuto divano la domenica pomeriggio e maratona serie Tv “Omicidi in Paradiso”, benvenuti castagne, zucca, cachi, uva e fichi,  benvenute foglie arancioni che-le-foto-vengono-spettacolari!!

…infine…benvenuto CSI …

CAMBIO DI STAGIONE INVERNALE

Eh sì…a questa data inutile rimandare, riponete i pareo e tirate fuori le trapunte!!

Molti siti ne parlano e io stessa ne ho scritto degli articoli in passato. Uno QUI ,   un altro QUI  e poi ancora QUI Eppure qualcosa di nuovo potrà sempre uscir fuori a facilitare il penoso compito del Cambio Di Stagione. Così vi propongo questo simpatico decalogo per ricordare alcuni step inusuali:

  1. Svuotare gli armadi e i cassetti. Classificate i vestiti. Su un quaderno scrivete l’elenco dei vostri capi: dai più leggeri a quelli più pesanti. Gli outfit preferiti e poi riponete gli indumenti secondo i criteri che più vi piacciono. Potrete ordinare i vestiti appesi per colore, o raggruppare un gruppo di capi di abbigliamento secondo l’utilizzo. Esempio: palestra, ufficio, casa, ecc
  2. Verificate la situazione “scarpe , stivali e borse”. Le calzature che hanno bisogno di nuovi tacchi e suole, pulizia, impermeabilità o stretching non andranno riposte, ma sistemate prima possibile. Le borse possono essere riposte in pratici divisori per armadi.
  3. Alla stessa maniera procedete con l’abbigliamento che deve essere riparato. Bottoni, orli, cuciture da sistemare oppure una semplice rinfrescata.
  4. I ganci da porta potranno riscoprire qui un nuovo utilizzo. Attaccati nell’anta interna dell’armadio potranno essere usati per gioielli, sciarpe, cappelli, cinte e altri accessori.
  5. Predisporre dietro la porta della camera o nell’anta interna dell’armadio una gruccia dove preparerete i vestiti per il giorno successivo.
  6. Ordinare i calzini. Lo so, questa è una mia fissazione: periodicamente butto via i calzini spaiati e ordino quelli che hanno ancora un compagno.
  7. Anche le scarpe che indossate ogni giorno dovranno avere un posto dove stare.
  8. Predisponete una busta capiente o una scatola per gli indumenti che vi sono venuti a noia e che, ancora in buono stato, vorrete regalare. In questo modo, durante il prossimo cambio di stagione, a primavera, metà lavoro sarà stato fatto.
  9. Ri-organizzate gli spazi. Gli indumenti a cui tenete di più o che indossate più frequentemente dovranno avere un posto più facile da raggiungere.
  10. Prevedere un posto speciale per un vestito (outfit) speciale. Se dovrete andare ad una cerimonia saprete già cosa indossare!

Cambio di stagione invernale

Cambio di stagione invernale