Category Archives: ripostiglio

Come guadagnare col cambio di stagione

come guadagnare col cambio di stagione
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

E’ impossibile! penserete voi…invece si può!

Ci vuole solo un po’ di pazienza, di inventiva e sano ottimismo. Il cambio di stagione, già di per sé, è stancante, noioso e snervante. Ma tutto sembrerebbe meno faticoso se alla fine ci fosse un piccolo guadagno.

Declutterare mentre si fa il cambio di stagione è una buona occasione per “accumulare” oggetti e indumenti da vendere o regalare.

Tuttavia potrete continuare il vostro lavoro di “cernita” anche durante tutto il resto dell’anno, spostandovi dall’armadio alle credenze, dal garage al ripostiglio, eliminando la zavorra, tutto ciò che “appesantisce” la vostra casa e la vostra mente.

Ovvio che regalare a chi ne ha più bisogno dovrebbe essere il nostro primo pensiero.

Detto ciò, ci sono oggetti o indumenti che non sono davvero utili né adatti ad essere regalati, mentre il conto vendita potrebbe rivelarsi un’idea strepitosa e remunerativa.

Vi porto qualche esempio pratico: la brocca in coccio che sta lì da sempre a prendere polvere, raccoglitori per le foto inutilizzati, pochette sbrilluccicante che abbiamo acquistato mentre eravamo in preda ai fumi dell’alcool e che non abbiamo mai indossato,  il portachiavi di lupo alberto vinto alla pesca del paese, un cappello stravagante che nessuno metterebbe mai se non a teatro, i gadget di Titti e Silvestro avuti in omaggio con la rivista di cucina, le tazzine a forma di cuore, regalo ricevuto dall’amica un po’ kitsch, e via dicendo.

Tutte cose che andrebbero dritte dritte nel secchio della raccolta differenziata se non ci fossero altre opportunità di riciclo. Vediamo quali.

Mercatino dell’Usato

Qui puoi vendere il tuo usato, esponendolo gratuitamente, e ricavando:

  • il 60% su arredamento e vecchi mobili
  • il 50% su abbigliamento, oggettistica, libri, piccoli mobili, giocattoli, elettrodomestici, ecc..
  • il 75% sull’hi-tech

Riceverai, direttamente a casa, la lista dei tuoi oggetti venduti.
I pagamenti saranno effettuati dal primo giorno del mese successivo all’avvenuta vendita
Potrai inoltre usufruire dei seguenti servizi: valutazioni gratuite a domicilio, senza alcun impegno. Trasporto veloce ed economico per il ritiro e la consegna dei tuoi mobili

Mercatino dell’Usato – cerca quello a te più vicino! >>> QUI

come-guadagnare-col-cambio-di-stagione

Prima dell’estate avevo ripulito un po’ le credenze e messo via indumenti non più alla moda.

Ho portato tutto al Mercatino dell’Usato a me più vicino (qui a Roma ce ne sono diversi!) e al mio rientro ho ricevuto l’email con richiesta fare un salto da loro per riscuotere i miei guadagni! #solocosebelle

Siti di vendita online Ebay – Subito.it – Amazon

E’ più semplice a farsi che a dirsi. Ti registri al portale con un account venditore, pubblichi le tue inserzioni descrivendo in maniera sincera e precisa l’oggetto o l’indumento da vendere.

Per gestire i pagamenti, nella maggior parte dei casi, si usa PayPal.

Scambierai email con l’acquirente per accordarti sulla spedizione.

Ricorda, il sistema di Feedback contribuisce a mantenere la Community affidabile e sicura sia per il venditore (in questo caso voi) che per l’acquirente.

>> Ebay

>> Subito.it

>> Amazon

Gruppi Facebook di scambio, regalo o vendita

I vari mercatini o i venditori privati si affidano anche a Facebook per gestire le proprie inserzioni. Pertanto potrete creare una pagina di vendita personale, oppure iscrivervi ai gruppi già presenti postando le foto dell’oggetto che vorreste vendere e la sua descrizione.

Naturalmente per evitare spese di spedizione troppo alte cominciate a frequentare i gruppi specifici della vostra città di residenza.

Io per esempio sono iscritta al Gruppo “Mercatino Romano” oppure a quello del baratto, scambio, regalo dal nome “Te lo regalo se vieni a prenderlo – ROMA

 

La mia esperienza con le divertenti P.O. di APOI

apoi
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Prima che mi chiediate cosa sono le P.O. e soprattutto cos’è APOI vi spiego subito a cosa mi riferisco.

P.O. sta per Professional Organizers

APOI è l’acronimo di Associazione Professional Organizers Italia.

A Roma, si è appena concluso il terzo evento nazionale Apoi dal titolo

Impara ad organizzarti…divertendoti!!!

ed io naturalmente ne ho approfittato! Mi sono iscritta on line diversi giorni fa, l’ingresso infatti era gratuito!

apoi

Poi, puntuale sono arrivata alle 15.00 per trascorrere un intero pomeriggio al’insegna dell’organizzazione, space clearing, decluttering, e tutto ciò che ruota intorno alla casa, lo stress da cambio di stagione, lo spazio ridotto e i tempi ristretti, il cambio di stagione imminente.

Appena arrivata, dopo aver registrato il mio ingresso ho avuto in omaggio una coloratissima shopping bag e subito ho partecipato allo spazio Casa Organizzata affrontando, in collaborazione con Domopak Space Living, il cambio di stagione con i consigli di Selina e Francesca.

A parte i numerosissimi consigli per non stressarmi troppo davanti all’armadio, ho imparato un simpaticissimo rimedio per catalogare le scarpe e che voglio condividere con voi:

Procuratevi una scatola per le scarpe. Basterà fotografare le scarpe de riporre e applicare le immagini sulla scatola. La foto dei sandali estivi da un lato, quella delle scarpe da trekking dall’altro. Ad ogni cambio di stagione basterà capovolgere la scatola per avere a portata di mano l’indicazione e riporre così le nostre scarpe senza pensarci troppo!

etichettatriceTra uno spazio e l’altro mi sono imbattuta nelle etichettatrici Brother. Non erano in vendita ma mi riprometto di fare presto questo acquisto.

E’ necessario, quasi indispensabile!

No, non è vero, si può vivere anche senza! Ma volete mettere i faldoni dell’archivio e delle bollette perfettamente intestati, le etichette sui libri e sui quaderni di vostro figlio, grembiuli e tute opportunamente identificate, scatole e barattoli perfettamente etichettati nel loro contenuto, foto perfettamente catalogate. Insomma non credete anche voi che questa spesa abbia un senso?

In un altro spazio ho ascoltato attentamente i consigli di Silva e Greta per lo Space Clearing e il Declutter, due valide strategie di ottimizzazione degli spazi.

Alle 16.00 ho prenotato una consulenza personalissima con il P.O. Sergio che mi ha dedicato mezz’ora del suo tempo dispensando preziosi consigli. L’argomento che gli ho sottoposto è stato come “ritagliare” spazio e tempo necessari alla pseudo-attività-lavoro che svolgo da casa tra cucina, faccende e famiglia da gestire. Inutile dire che il primo consiglio è stato: “Smetti di rispondere alle email alle 3 del mattino! Piuttosto ritaglia due ore di tempo, tutti i giorni, alla stessa ora in cui, senza distrazioni, potrai gestire il lavoro e gli impegni” …Prometto che ci proverò!

Nel corner “Sfrutta gli Spazi” Natalia e Valentina mi hanno insegnato che

Ogni spazio è buono!

…e che l’80% della confusione che c’è in una casa non dipende dall’assenza di spazi disponibili ma dalla mancanza di organizzazione.

Allora via con divisori, mensole, nicchie, scaffali, piccoli contenitori e grandi idee salva spazio.

E’ stato bello osservare l’entusiasmo e la dedizione di tutte le P.O. partecipanti, tra queste Linda di Nuove Abitudini.

Conoscevo già il suo sito, le immagini dai colori tenui scelte con cura, le citazioni sempre attinenti, i consigli preziosi, mai buttati lì a caso ma assolutamente “organizzati”.

Un selfie e una stretta di mano, con l’augurio di incontrarci di nuovo in internet o in qualche altro evento simile.

apoi

PS: mi è dispiaciuto non aver potuto acquistare il libro di Sabrina Toscani dal titolo Facciamo ordine in casa, nel lavoro, nella vita

Rimedierò!!!

 

Il Ripostiglio…e il “ciarpame”

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Quante volte cerchiamo disperatamente di far spazio e ordine ma non riusciamo a buttar via niente!? Il Ciarpame sta lì ad occupare ripostigli, cantine e soffitte.

Ci affezioniamo alle nostre cose ed il ripostiglio diventa il “baule” dei nostri ricordi.

A volte però diventa necessario “far fuori” qualcosa malgrado tutto.

Quindi, periodicamente, il ripostiglio andrebbe “ripulito” e “ri-organizzato” dal ciarpame che lo riempie…

E’ impostante allora sistemare tutto a dovere per non rischiare di dimenticare le cose che abbiamo e quindi farle invecchiare da sole.

Un sistema di mensole, cassettiere e scatole capienti ci potranno sicuramente aiutare.

Tutto però deve essere catalogato e su ogni scatola va descritto con cura il contenuto.Ciarpame

Esempio: scarpe estive o invernali, oppure borse, oppure attrezzi, ad altro ancora. Infatti avere la casa piena di scatole ordinate senza conoscerne il contenuto è del tutto superfluo.

Preparate al computer etichette di diverso tipo, stampatele e poi con lo scotch trasparente o la colla roll applicatele sui vari contenitori, ecco qualche esempio:

– costumi di carnevale

– tovaglie e decorazioni di Natale

– materiale elettrico

– ecc ecc

Aspirapolvere depresso si suicida per lo stress.

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

 

I fatti. Gernot attiva il suo Irobot Roomba 760 per ripulire alcuni avanzi di cereali. Quindi il 44enne austriaco spegne il dispositivo e lo lascia sulla credenza della cucina. Tornato a casa da un’uscita con moglie e figlio, l’incredulo proprietario trova la sua abitazione infestata da un denso fumo nero, che costringe all’evacuazione l’intero edificio. E l’Irobot Roomba 760, quarta generazione del modello realizzato dall’azienda americana fondata nel 1990 dai migliori esperti di robotica del Massachusetts Institute of Technology, giace completamente disintegrato sul piano cottura della cucina. L’ipotesi più plausibile è anche la più strabiliante.
La piccola macchina si sarebbe attivata da sola e, volontariamente, avrebbe percorso il tratto dalla credenza alla piastra. Lì avrebbe preso fuoco.
Per il momento, comunque, l’unica certezza è la richiesta di risarcimento fatta da Gernot e famiglia, che sono stati anche costretti a cercarsi una nuova sistemazione.

da Yahoo Notizie

 

aspirapolvere

Ecco…da adesso in poi dovrei vedere il mio instancabile “Folletto” sotto un’altra ottica?

E se, stanco delle mie continue richieste, del lavoro stressante e continuo, dovesse un giorno decidere di seguire le “impronte” del suo collega Roomba?

Forse mi sta già lanciando dei segnali che io non riconosco? Quella strana spia che ogni tanto si accende…quel rumorino che sento mentre lo accendo…

Come farei senza di lui, come farei se mi lasciasse! Il solo pensiero mi è insopportabile!!

Insomma, mio adorato Folletto, ti prego, non fare gesti inconsulti e continua a lavorare, prometto che avrò cura di te per molti anni ancora!! Prometto che dopo averti “usato” sarai riposto asciutto e pulito! Controllerò ogni volta il sacchetto e avrò premura di rigirare il filo di alimentazione negli alloggiamenti predisposti!! Giurin giurello!!!

😀

Il Cambio di Stagione …il mostro che ritorna (2volte l’anno)

cambio di stagione
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Ante e cassetti gridano vendetta? Come affrontare il Cambio di Stagione, tutelando il vostro guardaroba e la vostra pazienza.

E’ un lavoro che si rimanderebbe all’infinito.

Ma quando non sapete più dove infilare la maglietta o l’abito leggero appena acquistato se non soffocandolo tra giacconi e maglioni di lana… capite che l’appuntamento con gli armadi non può essere più procrastinato.

Il cambio di stagione al guardaroba non è un’impresa titanica come può sembrare, ma è bene seguire alcuni accorgimenti, per aprire l’armadio il prossimo inverno e non trovare sorprese sgradite.

Pulite da cima a fondo l’armadio, ricordandovi poi di lasciare l’armadio aperto per qualche ora in modo che asciughi perfettamente.

Prima di riporre per lungo tempo gli abiti, lavateli e stirateli accuratamente. Fare attenzione a non riporre mai abiti o indumenti di lana ancora umidi nell’armadio. E’ buona norma far aerare i tessuti sempre anche dopo la stiratura, specialmente se effettuata a vapore.

Cucite le tasche degli abiti maschili con dei punti di imbastitura.

Non abbottonate le giacche perché potrebbero sformarsi.

I capi in pelle non vanno riposti in sacchetti di plastica. Preferite la carta velina o le apposite custodie in stoffa.

Riciclate le vecchie federe per raccogliere fuori stagione gli indumenti più piccoli (tipo costumi, sciarpe, etc.). Poi, richiudetele con un fiocco, scrivendo il contenuto all’esterno con un pennarello o un tassello di cartoncino.

Non lasciare la biancheria della casa nell’armadio per troppo tempo senza utilizzarla, perché si ingiallisce in modo anomalo. E’ preferibile lavare ogni tanto le tovaglie e le lenzuola “della nonna”, esporle al sole e riporle nell’armadio fresche di bucato.

Bagnate i collant nuovi, infilateli in un sacchetto e metteteli… al fresco! Qualche ora in frigo li aiuterà a durare di più senza smagliarsi.

Per evitare che gli abiti scivolino dalle grucce, avvolgete degli elastici sulle estremità. Evitate di utilizzare le grucce in ferro della lavanderia perché deformano gli abiti. Quando acquistate un abito ricordatevi di chiedere la gruccia al negoziante.

Questo ed altro nel Planning da stampare che potrete scaricare cliccando sul download.

Prospetto del Cambio di Stagione

Download

2.313 download già effettuati

cambio di stagione

Lunedì 7 ottobre 2013 La Casalinga Ideale è stata ospite di Unomattina Verde per parlare di…Cambio di Stagione e Rimedi anti tarme. Per vedere la puntata clicca sul link –> VIDEO

buzzoole code