Tag Archives: aceto

Bello il barbecue, e adesso chi pulisce?

come pulire il barbecue
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Vi siete divertiti a Ferragosto con i vostri amici? Il barbecue è sempre una splendida occasione per stare insieme. Il clima mite, il profumo della brace, le risate dei bambini, il verde intorno e le le tovaglie colorate fanno da contorno, eppure,…

…eppure alla fine c’è sempre chi deve pulire! Barbecue, griglie, unto dappertutto.

Inutile piangere, bisogna passare subito all’azione.

Prima regola: non aspettare che il grasso si “solidifichi” e si incrosti per bene, ma rimuovetelo prima possibile, quando ancora le griglie sono calde.

Quindi, siate previdenti, e prima di iniziare, munitevi di aceto, bicarbonato, carta-alluminio, e carta di giornale.

Con una spazzola di ferro togliete le incrostazioni più voluminose.

Poi appallottolate della carta-alluminio per utilizzarla come “paglietta abrasiva usa e getta”.

Dopo aver pulito le griglie queste dovranno essere lubrificate con olio di oliva per evitare il formarsi della ruggine.

Per evitare prodotti chimici molto aggressivi potrete utilizzare uno dei rimedi qui elencati:

  • Il caffè in polvere, ad esempio, o l’aceto per assorbire l’unto dalle superfici.
  • La coca-cola, di per sé acida, è molto efficace se lasciata agire qualche ora.come pulire il barbecue
  • Una soluzione composta di acqua e bicarbonato è sempre un rimedio utile, economico ed ecologico per le pulizie del barbecue e non solo. Inoltre, essendo il bicarbonato un ottimo assorbi odore, questo rimedio sarà più efficace per contrastare l’eventuale odore di pesce.
  • Per ammorbidire lo sporco si possono lasciare in ammollo per circa mezz’ora le griglie in un catino dove avremo sciolto mezzo bicchiere di sapone di Marsiglia in acqua molto calda. Ovviamente se lo spazio lo concede! Il sapone di Marsiglia su una paglietta inumidita crea un composto morbido che può essere passato direttamente sulle griglie. Il tutto poi va sciacquato benissimo.

TIP: se avrete cura di coprire le griglie con la carta alluminio prima di cominciare a cucinare, alla fine troverete molto meno grasso e unto da pulire. Inoltre eviterete che il grasso, gocciolando sulla brace, generi quel fastidiosissimo fumo, tra l’altro anche molto nocivo per la salute.

Come pulire i contenitori per alimenti

contenitore per alimenti SELEWARE
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Oggi parleremo di come pulire i contenitori per alimenti.

Spesso i contenitori restano macchiati dal condimento dei cibi e si forma una patina oleosa che proprio non si riesce a pulire.

I detergenti chimici non sempre sono efficaci e soprattutto lasciano residui nocivi che andranno a contatto con gli alimenti.

Basterà cospargere un cucchiaio di farina all’interno, chiudendo il contenitore e scuotendolo bene per far aderire la farina in ogni angolo. Lasciare agire 15 minuti e poi lavare come d’abitudine. La farina si sa, come il borotalco, “assorbe” tutto l’unto in eccesso.

Il sale, ad esempio, è un ottimo detergente in questi casi. Anzi mescolando una manciata di sale con un cucchiaio di sapone di Marsiglia, otterrete una miscela sgrassante molto efficace!

I contenitori per alimenti, soprattutto quelli in plastica, col tempo tendono ad ingiallire. L’acqua bollente, come l’utilizzo della lavapiatti, è altamente sconsigliato in quanto il calore può deformare i contenitori o i coperchi.

L’acqua ossigenata potrà sbiancare i contenitori ingialliti, ma volendo utilizzare un rimedio più ecologico e meno nocivo sostituire l’acqua ossigenata con una soluzione di limone e bicarbonato. Strofinare bene e sciacquare.

In ultimo, se i contenitori presentano degli aloni dovuti a residui di sugo, di pomodoro ad esempio, lasciare agire per circa 10′ aceto tiepido e 3 cucchiai di sale fino, aggiungendo poco detersivo per i piatti. Se provvisti di coperchio, chiudere bene e scuotere leggermente per raggiungere tutti gli angoli.

Questo basterà ad eliminare in pochi minuti gli antiestetici aloni dai contenitori oltre che a rimuovere eventuali odori.

Non so voi, io adoro i contenitori, quelli che rendono la dispensa ordinata e funzionale. Come questi ad esempio:

Contenitore per alimenti Bento lunch Box

Bento Lunch Box Contenitori per Pranzo Premium Multicolori Eco-Friendly 3-Compartimenti con cucchiaio forchetta Sporks abbinati Adatti per Microonde, Lavastoviglie & Riutilizzabili

contenitore per alimenti SELEWARE

Frigoverre
Contenitori vetro per alimenti e forno
Set di 2 contenitori per alimenti microonde Chiusura ermetica

contenitori per alimenti Homdox

5 Set Contenitori
Porta Pranzo per Alimenti
Ermetici, Resistenti. Materiale Plastico Trasparente Antirotture. Per Microonde e Congelatore

Contenitori per alimenti controllo porzioni

Contenitori alimentari per il controllo delle porzioni
7 pezzi
compatibili con metodi 21 Day Fix e Insanity Ideali per una dieta sana, con guida inclusa
Comprende sacchetto contenitore, Sistema a codici con etichette multicolore e istruzioni guida, kit aggiuntivo da Scatole porta snack per bambini

Salviette multiuso per la casa faidate (DYI)

Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Di nuovo una ricetta naturale dal potere sgrassante. Adatta ad ogni superficie lavabile (eccetto il marmo per la presenza dell’aceto) e per l’igiene di sanitari e rubinetterie, nonché per il piano cottura e il lavello.

Stavolta però invece di preparare il comune Sgrassatore Spray (ne abbiamo parlato QUI vi ricordate?) ho pensato di utilizzare/riciclare un pratico barattolo di mozzarelle (pulito e disinfettato!) per realizzare le nostre Salviette multiuso per la casa.

Passo subito ad elencare gli ingredienti:

– Un rotolo di carta da cucina assorbente

– Un barattolo (io ho utilizzato un barattolo di mozzarelle terminato, voi potrete utilizzare anche un barattolo vuoto di salviette umidificate per bambini)

Soluzione (circa 100ml) di acqua e aceto in parti uguali a cui avrete aggiunto 10ml di alcool e 5ml di limone.

salviette multiuso per la casa

Preparazione:

Prendete il rotolo di carta assorbente e tagliatelo con un coltello seghettato a misura del vostro barattolo.

salviette multiuso per la casa

Preparate la soluzione come indicato.

L’aceto avrà un potere sgrassante per le superfici e lucidante per le rubinetterie. L’alcool è detergente e evapora in fretta. Il limone è un ottimo disinfettante e anti calcare.

Mettete il rotolo (mezzo) di carta nel barattolo e versate la soluzione. A questo punto chiudete bene e lasciate che la carta assorba il liquido contenuto nel barattolo.

salviette multiuso per la casa

Estraete dal centro il cartone e da lì partiranno le salviette umide già pre tagliate multiuso per le superfici della vostra casa. Fate un piccolo foro al coperchio del barattolo per renderlo più maneggevole e disponibile durante le pulizie.

salviette multiuso per la casa

Vi cade un mestolo? Basterà prendere una salviettina umida e pulire prontamente la superficie. Il kechup è colato sulla parete del frigorifero? Non macchiate i vostri panni di microfibra ma utilizzate una salvietta che poi potrete buttare via. Ogni mattina passate una salvietta umida sui rubinetti e sui sanitari.
Tempo e fatica saranno ottimizzati con poca spesa e con migliore efficacia.

salviette3salviette4salviette5

salviette6

Sgrassatore fatto in casa + Stampabile

sgrassatore fai da te
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Si comincia con una pozione magica e non si riesce più a smettere. Dopo aver parlato delle Tabs per lavastoviglie oggi vi propongo lo Sgrassatore fatto in casa.

Pochi semplici ingredienti per avere un detersivo efficace, economico e ecologico.

Io l’ho testato in cucina dove l’unto è sempre più presente (fuochi, griglie,sgrassatore fatto in casa credenze, ecc) ma può essere utilizzato anche sul legno laccato, sulle maniglie delle porte, sulle maioliche.

Ingredienti: 

  • acqua
  • sapone di marsiglia
  • bicarbonato
  • aceto bianco

Preparazione:

In un contenitore sciogliere in 750 ml di acqua bollente 2 cucchiai di sapone di Marsiglia grattugiato.

Aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato e per un’azione d’urto si può aggiungere 1 bicchiere di aceto bianco.

Fate raffreddare e versate tutto in un comodo flacone spray.

Vorrei segnalare La mia casa ecopulita. Detersivi fai da te ecologici ed economici, un pratico prontuario che vi spiegherà come pulire perfettamente e in modo ecologico ambienti e oggetti, dalle fughe delle piastrelle al frigorifero, dalle pentole alle maniglie delle porte, con indicazioni utili per trattare tutti i tipi di sporco una guida rapida al bucato vi svelerà trucchi e segreti per togliere dai tessuti ogni tipo di macchia utilizzando solo prodotti ecologici.

Sgrassatore fatto in casaStampate la scheda in formato A5 per il vostro #ControlJournal

 Download

ringrazio i n. 1.607 utenti che hanno effettuato il download fino ad ora

Il Calcare Nemico n°1 by UnaVitaaColori [Guest Post]

Il Calcare Nemico num 1
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Anche tu hai dichiarato guerra al calcare?

Un po’ come la polvere anche il calcare è odioso da vedere e spesso e volentieri acquisti l’anticalcare convinto di eliminarlo per sempre?

Che illusione!

Per eliminare il calcare non sono necessari i prodotti pubblicizzati, che una volta applicati, lasci agire per molti minuti e successivamente gratti per bene con una spugnetta abrasiva, convinto che facciano ritornare nuove e splendenti le superfici.

Assolutamente no, così non si fa!