fbpx

Category Archives: solidarietà

Desperate Housewife, o depressione?

depressione-casalinga
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Chiamiamo le cose col giusto termine! Non tristezza né malinconia. DEPRESSIONE. Si dice depressione quella sensazione di sentirsi inadeguate sempre a comunque!

Esiste la depressione post partum, la depressione dovuta a distacchi improvvisi o a una malattia, e poi c’è la depressione casalinga, ossia quella sensazione di credere di non farcela, di essere costretta in casa 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

Prima o poi arriva, ma difficile è riconoscerla. Si è stanche, annoiate, apatiche…

Vi riporto un post di una ragazza inglese Brittany Ernsperger che con poche parole su Facebook ha descritto quella sensazione di insoddisfazione perenne che ci prende stando in casa. Lei ha semplicemente postato una foto con i piatti sul lavello di casa, il famoso lavello che FlyLady ci dice di dover sempre tenere ordinato e pulito per cominciare con la giusta carica quotidiana le faccende di casa.

Brittany non si aspettava certo un eco così rilevante (pensate che quella foto è stata condivisa nel web per oltre 215.000 volte!!) da quel post scritto magari in un momento di riflessione personale.

Vi riporto alcune righe, poi, se vorrete, potrete leggere la versione integrale in inglese sul suo profilo.

Questo è quello che sembra la depressione.

No. Non i piatti puliti.
Ma che ci sono stati tanti piatti in primo luogo; che sono andata via 2 settimane senza farli.

3 giorni fa mi sono seduta sul pavimento della cucina e li ho fissati mentre piangevo. Lo sapevo che dovevano essere fatti. Volevo farli da stare male.
Ma la depressione mi ha tirato giù. Mi ha fatto schifo. Come un buco nero. Rapidamente, affondando come nelle sabbie mobili.

Sono passata davanti a quei piatti la mattina e la notte e per tutto il giorno. E li guardavo soltanto. Dicendo a me stessa che potevo farli. Dicendo a me stessa che li avrei lavati. Per poi sentirmi sconfitta per tutti i giorni che non l’ho fatto. E’ la depressione, solo che è molto peggio perché non realizzare qualcosa che va fatto è un fallimento.

Fallita. Incapace. Stupida. Pigra.
Tutte le cose che passano per la mente di qualcuno con la depressione. Tutti i giorni. Tutto il giorno.

Arriva pure l’ansia oltre la depressione.
Avere paura che tuo marito se ne andrà perché pensa che tu sia pigra e incapace. Avere paura di far entrare le persone in casa tua perché pensano che sei sporca. Mi sento una fallita anche con i figli perché per la terza notte di fila non ho dei piatti puliti per cucinare la cena. Quindi pizza. Di nuovo.

E la parte peggiore di tutto, non è solo con i piatti. Il bucato, la pulizia, il vestirsi, fare una doccia, vestire i figli, spazzolare i tuoi e i loro denti, insomma svolgere i normali compiti di tutti i giorni. Tutto diventa un incubo. 

La depressione è una cosa che le persone “forti ” non nominano perché non vogliono che la gente pensi di loro che siano “deboli”.

Poi Brittany conclude dicendo:

Non sei debole. Sei stata forte per così tanto tempo, che il tuo corpo ora ha bisogno di una pausa.

Non mi interessa nemmeno se l’unica cosa che hai fatto oggi è stata mettere il deodorante. Sono fiera di te comunque. Buon lavoro. Io sono dalla tua parte.

Non cerco simpatia.
Ma sto facendo sapere a tutti che sono qui per te. Che ho capito. Se hai bisogno di qualcuno con cui parlare, io sono sempre qui per aiutare.

Ho pubblicato questo articolo perché spesso chi vive la casa a 360° è sola. Non ha modo di interagire con gli altri se non per scambiare ricette o per confrontare i traguardi dei figli con le altre mamme. La persona con cui si parla di più non è il proprio partner ma il pediatra e l’argomento più discusso è il colore della cacca del neonato.

E voi sapete riconoscere i segnali di una depressione? Parlatene con qualcuno, con chi vi è vicino oppure con uno specialista.

Non lasciate che la casa prenda il sopravvento su di voi, lasciate andare qualcosa, delegate, trascurate la polvere e, perché no, anche i piatti nel lavello, senza farvi prendere dai sensi di colpa!

Grazie Brittany per aver condiviso con noi parole tanto vere!

 

Race For The Cure 2018, vuoi far parte del nostro Team quest’anno?

Race-For-The-Cure-2018
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Giunta alla 19^ Edizione (la 4^ per me, la 2^ con la squadra!) la Race For The Cure 2018 torna più bella e in forma che mai. Intanto ecco le date:

17-18-19-20 maggio 2018

Dona per la lotta ai tumori al seno

 

Anche quest’anno La Casalinga Ideale ti invita ad iscriverti con il suo Team!

Non devi far altro che procedere con l’iscrizione online e scegliere il Team de La Casalinga Ideale durante la compilazione del form.

Perché iscriverti con il nostro Team?

Beh intanto ci aiuterai a far crescere la nostra squadra (Grazie!!!)!

“WE CAN DO IT…TOGETHER!”

Inoltre sarà una splendida occasione, insieme a parenti ed amici, per condividere questa fantastica esperienza e… moltiplicare la solidarietà!

Se poi si riuscirà, per molte di noi che si conoscono da anni tramite il Condominio, a concretizzare questa amicizia ancora solo virtuale, vorrà dire che questo evento avrà fatto anche una magia!

E se deciderai di iscriverti con il nostro Team, inviami l’email con l’avvenuta iscrizione e io ti regalerò il Diploma di Casalinga Ideale (in formato pdf A4, personalizzato con il tuo nome e pronto per la stampa) e l’ebook de La Casalinga Ideale disponibile in formato cartaceo e digitale su Amazon e tutte le librerie online (>>> info e recensioni)

Vi aspetto numerose/i!!!

Copia & Incolla i seguenti hashtag da utilizzare per i vostri post sui social:

#raceroma #raceroma2018 #raceforthecure #lacasalingaidealeforrace

@KomenItalia @laCasalingaIdeale

Ti ricordo che la donazione minima è di 15 €, e che l’iscrizione ti consente di ritirare borsa gara, t-shirt e pettorale secondo disponibilità.

4 giorni di eventi e iniziative gratuite per la salute, lo sport e il benessere all’interno del Villaggio allestito al Circo Massimo e la domenica, la tradizionale ed emozionante corsa di 5 km e passeggiata di 2 km nelle vie del centro città.

Dalle 10,00 alle 20,00, ogni giorno, troverai una serie di iniziative gratuite di salute, sport e benessere:

  • Consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche gratuite per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili
  • Laboratori di benessere, fitness e alimentazione per la promozione di uno stile di vita sano
  • Talk show e conferenze su temi di tutela della salute delle donne
  • Iniziative educative e ricreative dedicate alle “Donne in Rosa”
  • Area espositiva con stand e attività interattive per adulti e bambini
  • Area bimbi attrezzata e ricca di iniziative ludiche e didattiche

…e la domenica 20 maggio 2018:

  • 5 km di corsa competitiva e amatoriale e 2 km di passeggiata per uomini, donne e bambini, competitivi e corridori amatoriali – partenza ore 10:00
  • speciale celebrazione delle Donne in Rosa
  • riconoscimenti e premi per i primi classificati e le squadre più numerose
  • intrattenimento per tutta la famiglia con sport, musica e giochi per bambini

Nel 2017 eravamo già tanti…

Race-For-The-Cure-2018

Che ne dite di RADDOPPIARE gli iscritti?

>>>Iscriviti Adesso Online<<<

Non dimenticare di scegliere il nostro Team!

(Questo video ti aiuterà nella compilazione!)

 

Regala un sorriso, supporta l’Onlus Antea

Onlus Antea
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Pensavo sarebbe stato difficile parlare di un tema così delicato, proprio qui, nel sito de La Casalinga Ideale. Un sito dove vengono trattati prevalentemente argomenti leggeri, a volte frivoli.

Stavolta voglio andare oltre.

Voglio rendervi partecipi di una realtà unica, un’organizzazione professionale, un’iniziativa che tutti dovrebbero conoscere e supportare.

Sto parlando dell’Onlus Antea, l’ente che da 30 anni si occupa di assistere i pazienti in fase avanzata di malattia.

Nata come assistenza domiciliare, dal 2000 Antea mette a disposizione 25 stanze singole fornite di ogni comfort, per i pazienti più fragili, per coloro le cui problematiche sociali ed abitative sono tali da rendere impossibile l’assistenza a domicilio.

L’equipe Antea è composta da medici, infermieri, operatori socio sanitari, ausiliari, psicologi, assistenti sociali, fisioterapisti, assistenti spirituale, terapisti occupazionali e volontari affiancati da risorse amministrative e di magazzino.

La struttura Antea (3000 mq) è immersa nel verde del parco di Santa Maria Della Pietà in Roma. Al suo interno troviamo la sala per riabilitazione, la ludoteca, il Day Hospice e il Centro di Formazione e Ricerca in Medicina Palliativa e Terapia del Dolore.

Il supporto medico e psicologico viene offerto, in primis, ai pazienti che dovranno affrontare un lungo percorso, anche interiore, di accettazione della malattia, e allo stesso modo ai familiari che, quotidianamente, condividono insieme al loro caro la sofferenza di una malattia grave da gestire.

L’accesso alle Cure Palliative è un diritto umano inviolabile di chiunque ne abbia bisogno, a prescindere dalla sua condizione sociale ed economica.

Il paziente che deciderà di farsi assistere gratuitamente dall’Unità Cure Palliative (UCP Antea), potrà avvalersi di un programma di assistenza personalizzato, restando in casa propria, oppure presso l’hospice del Centro Antea.

Un’assistenza garantita 24 ore su 24 da personale altamente qualificato che Antea mette a disposizione in maniera del tutto gratuita.

Infatti, l’Onlus Antea è supportata dalle donazioni, che possono essere effettuate mediante bollettino, bonifico o carta di credito (con cc postale, iban etc.) e, in sede di dichiarazione dei redditi, mediante la donazione del 5×1000 facilmente effettuabile con il codice fiscale di ANTEA: 9705557058.

Sono tantissime le attività, le iniziative e i progetti che l’associazione Antea promuove presso la propria struttura: organizza corsi di formazione, seminari, convegni nonché Master Universitari, svolge un’attività di consulenza etica per proteggere i valori della persona, mette su una rete nazionale di esperti in Cure Palliative al fine di gestire e prevenire i sintomi correlati alle malattie in fase avanzata.

Regala anche tu un sorriso a chi ha davvero poche ragioni per sorridere!

Race For The Cure Programma 2017

race for the cure 2017 programma
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

– 2 all’inizio della Race For The Cure!

Vi siete già iscritti? Dovete ancora farlo? Tranquilli c’è tempo…ma non troppo tempo!!

 

Iscriviti adesso on line, fai parte anche tu del Team La Casalinga Ideale!

#LaCasalingaIdealeForRace

Intanto vi informo circa il programma dei tre giorni di Race! Che dire, saranno tre giorni molto intensi: tante attività, tanti esperti a disposizione, e tante le informazioni di salute, benessere e prevenzione che potremo scambiarci.

Venerdì e Sabato

Per dirne alcuni, saranno disponibili consulti e prestazioni specialistiche per le donne operate (sportello legale e consulenza psiconcologica, chirurgia plastica, nutrizionale, linfedema, menopausa e osteoporosi).

Per quanto riguarda il benessere psico fisico troveremo Irada Yoga, tecniche di rilassamento, riflessologia plantare, Feldenkrais.

Il laboratorio di Educazione Alimentare prevede invece Il Carrello della Spesa con la scelta di prodotti Bio per un’alimentazione sana e sostenibile, la prevenzione inizia a tavola, alimentazione crudista, interferenti endocrini cosa sono e come evitarli, metodi di cottura, cucina a colori, il ritorno della pasta madre, ecc

Ci saranno delle Aree Conferenza per discutere ogni argomento femminile.

Domenica

Appuntamento per tutti alle 9,40 in Area Rosa per la Partenza della corsa competitiva e a seguire quella non competitiva e passeggiata.

Subito dopo la cerimonia di premiazione, assegnazione dei premi e festeggiamenti.

Race for the cure programma 2017

Kiabi, piccoli prezzi e un cuore grande! Give me 5 for charity!

Give-me-5-for-charity-Kiabi
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Abbiamo parlato già di Kiabi, ricordate?

Azienda leader francese di abbigliamento a piccoli prezzi. Oggi torno ad occuparmene e stavolta sono felicissima di sostenere, in questo modo, un progetto fantastico, …si tratta di

“Give me 5 for charity”

“Dare il cinque” tra i giovani e soprattutto nello sport consiste nel battere a mano aperta quella di un amico in segno di confidenza, complicità, fratellanza e intesa. Per questo Kiabi e HUMANA People to People Italia Onlus hanno scelto lo slogan “Give me 5 for charity” per questa campagna di raccolta abiti a sostegno delle famiglie in difficoltà.

Funziona così: dal 18 aprile al 31 maggio puoi recarti nei negozi KIABI (trova qui il negozio più vicino) e portare con te i tuoi abiti inutilizzati.

E’ o non è questo il periodo più giusto per fare il cambio di stagione? E chissà quanti abiti avrai messo da parte senza sapere bene cosa farne!

Questa tua iniziativa contribuirà a rinnovare completamente il guardaroba a circa 50 bambini e ragazzi ospitati all’interno della comunità di FATA Onlus, un’associazione di famiglie disponibili all’affido di minori a disagio.

Infatti, grazie a te, ognuno di loro riceverà un kit di indumenti personalizzati.

Sarà un regalo da parte tua e di tutti i clienti Kiabi che aderiranno a questa campagna di solidarietà.

Ma non finisce qui, anche tu avrai una ricompensa, oltre la soddisfazione aderito alla campagna di solidarietà: ogni 5 capi consegnati in cassa, riceverai un buono di 5 euro*!

*(potrai spendere il tuo buono da 5 euro su una spesa minima di 45 euro, sulla nuova collezione dal 18 aprile all’8 giugno 2017)

Cosa aspetti allora, “batti il cinque”!!
“Give me 5 for charity”

Give me 5 for charity Kiabi

 


8 marzo, una ricorrenza tutta rosa

ricorrenza tutta rosa
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

L’Acacia dealbata, più comunemente detta mimosa, sarà pure il simbolo della Festa della Donna, ma devo proprio dirlo….e che rimanga fra noi… a me non piace.

Il tempo di comprarla (a prezzi proibitivi!!) e già si polverizza nell’ascensore prima di entrare in casa.

Poi puzzano. E già,… non hanno quell’odore dolcissimo di miele tipico dei fiori di primavera, delle rose, delle gardenie. Quindi non capisco perché non si possa evitare questo spreco. Lasciamo le nostre care mimose a vivere sulle piante e…

coloriamo di rosa la Festa delle Donne!

Tutto assumerà un valore più prezioso e un significato più profondo. Numerosi teatri, cinema, musei e ristoranti della Capitale e delle altre città che aderiscono, già lo fanno.

Si tingono di rosa e  accolgono l’Associazione Susan G. Komen Italia* per distribuire il materiale informativo sull’importanza della prevenzione.

Io invece vi invito ad iscrivervi e a partecipare alla 18^Race For The Cure con la maglia de La Casalinga Ideale!

Basterà, durante l’iscrizione on line, cercare e selezionare la nostra squadra!

La donazione minima per la partecipazione è di 15 €.

Oggi, in particolare, per la Festa della Donna, acquista e indossa il braccialetto fiocco rosa Cruciani.

In questo modo sosterrai la Susan G. Komen Italia per la salute delle donne.

La prevenzione è importante e tu… #LegatelaAlPolso

Se hai un account Instagram utilizza oggi gli hashtag:

#legatelaalpolso #komenitalia #komen #prevenzione #donne #salute #cruciani #LaCasalingaIdealeForTheRace

8 marzo ricorrenza tutta rosa

(*) La Susan G. Komen Italia è una organizzazione non-profit, basata sul volontariato, che opera dal 2000 nella lotta ai tumori del seno.

Alla Race for the Cure 2017, quest’anno siamo una squadra!

race for the cure 2017
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Da qualche anno ormai per me la Race for the Cure è un appuntamento consolidato. Ma quest’anno sono ancora più felice di partecipare perché insieme possiamo fare di più, è anche più divertente è più bello, insieme si può vincere!

Insieme per la lotta contro i tumori al seno, insieme per la salute e il benessere, insieme per lo sport, insieme per solidarietà. Tutto questo si chiama

Race for the Cure 2017

Roma
Circo Massimo
19-20-21 Maggio 2017

Quest’anno una grande novità: La Casalinga Ideale sarà una squadra, la vostra squadra se lo vorrete!

Basterà al momento dell’iscrizione online specificare con quale squadra vorrete partecipare. Sarei davvero contenta di sapere che tante adesioni saranno partite da qui, dal nostro Condominio. Potrebbe anche diventare un motivo per vederci, per conoscerci, e per contribuire insieme a questa fantastica iniziativa!race-for-the-cure-2017-squadra

Se vorrai far parte della nostra squadra non resta che iscriverti on line specificando nel modulo di adesione il nome della SQUADRA.

Iscriviti adesso!

Quando ti verrà chiesto se fai parte di una squadra, scegli “sì” e seleziona “La Casalinga Ideale” nel menu a tendina con l’elenco delle squadre già registrate.

Se non sei pratico con il PC puoi contattarmi tramite la pagina Facebook e ti farò avere le info e il tagliando di iscrizione.

Il contributo minimo per l’iscrizione alla Race for the Cure 2017 è di 15 euro. Con l’iscrizione avvenuta potrai ritirare, durante i tre giorni di manifestazione, il pettorale per partecipare alla corsa/passeggiata, una simpatica shopping bag e la maglietta della Race.

Passiamo a spiegare per bene come si svolgerà la Race for the Cure 2017. Questo è il percorso su Roma, le date sono quelle indicate in alto. Per le altre date o località fate riferimento al sito ufficiale Race for the Cure.

race for the cure 2017

Potrai scegliere se partecipare alla corsa competitiva e amatoriale per 5Km oppure alla passeggiata per 2Km

Alla Race for the Cure possono iscriversi uomini, donne e bambini ed è prevista la categoria “Donne in Rosa”, riservata alle donne che hanno affrontato o stanno affrontando un tumore del seno.

…e non dimenticare il tuo amico a quattro zampe! 😀

Nei tre giorni di manifestazione sarà presente al Circo Massimo il “Villaggio della Salute” per promuovere salute e benessere psicologico.

Speciali laboratori saranno dedicati alla nostra salute, all’attività sportiva, al benessere psicofisico, alla corretta alimentazione e alla cultura della prevenzione e verranno così fornite gratuitamente consulenze specialistiche, esami diagnostici, lezioni pratiche e momenti educativi. Poi spazi ristoro, ludici per bambini, e gli stand sponsor offriranno info, materiale e simpatici gadget.

Numerosissime le aziende e gli sponsor che sostengono o hanno sostenuto generosamente il “Villaggio della Salute” in questi anni.

Con i fondi raccolti attraverso la Race for the Cure, la Komen Italia, dal 2000 ad oggi ha raccolto e già distribuito oltre 2.700.000 € per la realizzazione di progetti propri e di altre associazioni nella lotta ai tumori del seno.

97% di possibilità di guarigione se la diagnosi è precoce!

  • Previeni l’obesità
  • Pratica un regolare esercizio fisico
  • Mangia più frutta e verdura e limita il consumo di grassi di origine animale
  • Limita il consumo di alcolici
  • Limita l’uso della terapia ormonale sostitutiva in menopausa
  • Allatta al seno, se è possibile

 

Nessun Bambino Solo. SOS Villaggi dei Bambini regala un futuro ai bambini soli.

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Quando si parla di bambini, soprattutto se si parla di bambini soli, la nostra sensibilità immancabilmente cresce e per fortuna SOS Villaggi dei Bambini ci offre l’opportunità di promuovere concretamente una splendida iniziativa dal nome “Nessun Bambino Solo”.

Questa campagna propone di assistere e proteggere i bambini e i ragazzi in Italia che vivono lontano dalle loro famiglie. Come lo fa? Semplice, affiancando e sostenendo i genitori in difficoltà e ospitando i minori all’interno dei Villaggi SOS.

Nei Villaggi SOS i bimbi e i ragazzi  sono seguiti da vicino, secondo un programma individuale mirato in primo luogo al reinserimento nella famiglia d’origine, ove possibile, oppure al raggiungimento della propria autonomia e indipendenza.

In Italia, ad esempio, sono oltre 91mila i minorenni che hanno subito maltrattamenti e quasi 30.000 i bambini che crescono privi delle cure genitoriali. Sono soprattutto bambini che provengono da realtà con problematiche diverse (tossicodipendenza, violenza o povertà culturale) e quasi sempre le difficoltà familiari non consentono ai genitori di comprendere le necessità dei figli.

Attraverso una donazione regolare (bastano 15 euro al mese) puoi sostenere il progetto di SOS Villaggi dei Bambini “Nessun Bambino Solo”

Col tuo contributo si potrà garantire cibo, istruzione e protezione per crescere in un ambiente sano e sereno, ma soprattutto ci si potrà avvalere della consulenza e il sostegno di psicologi, psicomotricisti e specialisti qualificati, in grado di prendersi cura dei bisogni di ogni ragazzo.

Se vorrai, inoltre, potrai verificare come e in che modo vengono investiti i tuoi soldi: ogni anno, infatti, in occasione della giornata delle Porte Aperte, potrai visitare i Villaggi SOS. Incontrerai così le persone che si prendono cura dei bambini, potrai parlare con loro e toccare con mano i risultati ottenuti tramite il progetto sostenuto con la tua donazione.

Nessun Bambino Solo

SOS Villaggi dei Bambini è la più grande organizzazione a livello mondiale referente in Europa per difendere i diritti dell’Infanzia.
Nasce nel 1949 e, ad oggi, è la sola Associazione che ha la capacità di accogliere, all’interno dei suoi Villaggi SOS, oltre 86.000 bambini, ai quali assicura istruzione, cure mediche e tutela in situazioni di emergenza. Promuove programmi di supporto alle famiglie in stato di necessità ed è presente in 134 paesi nel mondo, dove aiuta quasi 2.000.000 di persone.


buzzoole code