fbpx

Pulire e decalcificare la Moka

MokaLe nostre mamme lo sapevano, e anche le nostre nonne. La macchinetta del caffè (Moka) va pulita sempre e solo con acqua.

Pertanto, per una corretta pulizia della nostra moka sciacquare sotto l’acqua corrente tutti i residui di caffè senza utilizzare detergenti o saponi.

Tuttavia spesso, l’acqua troppo “dura” lascia tracce di calcare nel serbatoio rendendo difficile l’utilizzo della nostra caffettiera.

Il caffè stenta ad uscire e l’aroma è quello di “bruciato”.

Insomma “na’ ciofeca!”

Pertanto, occasionalmente, procedete in questo modo: mettete nel serbatoio acqua e aceto in parti uguali.

Fate andare il caffè sul fuoco e la macchinetta, così decalcificata, tornerà a funzionare perfettamente.

A questo punto però, bisogna rimuovere ogni traccia di aceto, anche solo l’odore potrebbe compromettere la riuscita del nostro caffè.

Pertanto dovrete procedere con il cosiddetto “caffè dello studente” rivisitato, ossia:

1. Preparate un primo caffè.caffe dello studente

2. Questo caffè, con uno strano retrogusto dovuto all’uso dell’aceto, quindi imbevibile, andrà rimesso nel serbatoio della vostra moka, al posto dell’acqua.

3. Preparate di nuovo il caffè lasciando i fondi nel filtro*.

4. Buttare tutto….

Dopo questo passaggio, la moka sarà pronta a funzionare nuovamente.

(*naturalmente gli studenti non utilizzano i fondi, ma del caffè in modo da far venire una miscela forte e concentrata….io mai assaggiato e voi??)

Per pulire la nostra caffettiera esternamente basterà strofinare con una spugnetta imbevuta di aceto e poco sale. Tornerà come nuova!!

 

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

4 Responses to Pulire e decalcificare la Moka

  1. Bicarbonato ha detto:

    Ciao, ecco un altro consiglio per pulire la moka in modo naturale, senza lasciare l’odore dell’aceto.

    http://www.bicarbonato.it/IT/cucina/Igiene_e_pulizia/Un_buon_caffe_insieme_a_Bicarbonato_Solvay.aspx

  2. tanathos ha detto:

    Salve,

    grazie per le informazioni, comunque tecnicamente la guida in alcuni punti non e’ molto chiara; menzioni il caffe’ quando nemmeno va messo, almeno da quel che si capisce.

    Provo una mia correzione:

    “Fate andare il caffè sul fuoco…”

    Suggerisco: “Mettete la moka sul fuoco fino ad ebollizione…”

    “3. Preparate di nuovo il caffè lasciando i fondi nel filtro”

    Suggerisco: “Lasciando i fondi nel filtro, mettete nuovamente la moka sul fuoco fino ad ebollizione”

    • giorgia ha detto:

      Mi sembrava chiaro…ma forse come dici tu, lascia spazio ad altre interpretazioni. Grazie per la “rivisitazione”
      A presto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

buzzoole code