Category Archives: arredare

Arredamento bagno: solo finiture di design

Salone_del_mobile_arredamento_bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Anche l’arredo bagno segue il trend del momento e il design diventa di casa!

Tecnologico, innovativo e domotico: una vera oasi di benessere.

Il bagno in questi ultimi anni è diventato una delle stanze più curate della casa, dopo la camera da letto. Un progetto di tendenza, studiato appositamente da aziende e architetti, che anticipando gli ultimi trend del momento, sono riusciti a trasformare i prodotti in nuovi concetti dell’abitare. Un abitare contemporaneo, dove nulla viene lasciato al caso, ma tutto viene progettato secondo logiche di design e stile.

Questa stanza è passata dall’essere un locale di servizio ad un oasi di benessere.

Da ambiente con un arredamento bagno minimale e anonimo a stanze dal lusso sfrenato.

Il bagno, ormai, è parte integrante della casa e si arreda come un salotto vantando mix materici e dettagli di stile.

L’attenzione al dettaglio e la ricercatezza con le quali vengono scelti gli accessori è davvero maniacale. Nulla è lasciato al caso, le texture dei rivestimenti si fondono tra di loro creando combinazioni in movimento. I colori delle pareti rimangono però neutri per contrastare le sfumature delle piastrelle.

Gli accessori bagno come ci ha mostrato il Salone del Mobile, appena terminato, sono tutti progettati nel rispetto della sostenibilità e dove l’ambiente viene sempre messo al primo posto.

Rubinetterie, arredo bagno, rivestimenti vengono studiati dalle aziende per essere prodotti in via sperimentale con nuovi materiali a supporto della sostenibilità e di un abitare del tutto contemporaneo.

La ricerca di un mondo sempre migliore, spinge le aziende ad essere sempre più innovative anticipando, a volte, le mode e rappresentando il futuro.

Salone_del_mobile_arredamento_bagno

Mobili bagno: qualche preview del Salone del Mobile

salone del mobile arredo bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Quest’anno due interi padiglioni dedicati all’arredo bagno verranno presentati in fiera dal 17 al 22 Aprile.

Nuove finiture, nuove tecnologie e nuovi prodotti saranno presentati nei tantissimi stand dei padiglioni 22 e 24 di Rho Fiera dedicati al mondo del bagno. Un concentrato di novità e design 100% made in Italy.

Da rubinetterie classiche, si passa a veri e propri prodotti di alta gamma dalla linea minimale e un metodo costruttivo ultrapiatto brevettato. Sistemi idromassaggio capaci di arricchire l’acqua con micro bollicine ricche di ossigeno, rispetto ai sistemi ora in uso. L’obiettivo è quello di migliorare la rigenerazione cellulare stimolando la produzione di collagene e combattendo i radicali liberi. Una vera e propria spa casalinga dalle dimensioni enormi e con la possibilità di introdurre Bluetooth, cromoterapia, sistema di sanificazione e riscaldatore.

Novità anche nei materiali utilizzati per i rivestimenti, pietre preziose e texture geometriche danno vita ad un design contemporaneo e sempre più lavorato. Pietre laviche decorate tridimensionalmente da cui partono accessori bagno innestabili nelle piastrelle.

Mobili bagno aventi un piano d’appoggio costituito da un materiale già in uso nel 2017: il “Solid Surface”, sapientemente accostato con acciaio oppure legno laccato, dà vita a numerose finiture tra forme e colori.

Molte aspettative stanno prendendo forma avvicinandosi al Salone del Mobile, la settimana più attesa dell’anno. Oltre alla fiera, c’è tutta la parte relativa al Fuori Salone, dove eventi, attività, feste vengono organizzate per le vie di Milano e dove gli store del settore effettuano aperture straordinarie.

La città in quelle giornate si riempie attraendo persone da tutto il mondo!

Non perderti la settimana più attesa dell’anno, Milano 17-22 Aprile.

salone del mobile arredo bagno 1

Ultraviolet is the new black! Il colore pantone dell’anno entra in casa.

ultraviolet-colore-pantone-
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

All’inizio dell’anno ho fatto una grande scoperta, e magari sarà stata la scoperta dell’acqua calda!

Ho saputo che ogni anno viene deciso un colore che accompagnerà le nostre scelte, i nostri acquisti e le nostre abitudini.

Ebbene, questo 2018 è l’anno dell’Ultraviolet Pantone 18-3838

Non un lilla, né lavanda, tanto meno indaco, ma un bel viola intenso!

Ciò che di sicuro so è che il viola non va mai indossato in Tv o a teatro. A parte questo è un colore che rappresenta il mistero, la magia e il cambiamento, favorisce la creatività e la comunicazione. Bello eh!

Tutto il mondo che gira intorno al “beauty-fashion” ci andrà  a nozze, tra un fantasioso make up e uno stravagante  hair color style, per non parlare poi dell’abbigliamento, very strong!

la mucca viola UltravioletTempo fa ho trovato un libro che penso debba essere inserito nella raccolta Ultaviolet di questo articolo: si tratta di “La Mucca Viola – Farsi notare (e fare fortuna) in un mondo tutto marrone”

L’ho letto durante il volo Roma – Londra due anni fa ed è stato per me (e il mio blog!) a dir poco illuminante.

Lo consiglio a tutti, anche se non avete un sito, e per citare le parole dell’autore questo libro vi spiegherà “come mettere una Mucca Viola in tutto ciò che fate e in tutto ciò che create”.

Acquista sicuro su Amazon >>> La Mucca Viola

Buona lettura!

Ma veniamo alla casa, all’arredamento e agli accessori di tutti i giorni.

Io per esempio ho azzardato facendo dipingere di viola la parete dietro la testata del letto, a cui ho aggiunto degli “sbrilluccichini” appena percettibili per illuminare un po’ e devo dire che il risultato è stato davvero…magico!

Ma devo proprio essere sincera fino in fondo? Dopo qualche anno questo colore dietro il letto mi ha stancata e adesso tornerei volentieri al bianco avorio, alle tinte tenui come il tortora, sabbia o ecru.

Tuttavia i copriletto, i cuscini e tutti gli accessori per la casa hanno un loro perché.

E in cucina? Uhm, può sembrare strano ma molti utensili o elettrodomestici acquistano “energia” se sono di colore viola.

Vi invito a visitare e seguire se vi va, la mia Board su Pinterest, tutta dedicata al colore dell’anno 2018 Pantone Ultraviolet.

ultraviolet

Accessori bagno: soluzioni fatte a mano per un design bagno unico!

Design Bagno Unico
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Il “fai da te” è una soluzione molto creativa ed economica che permette di creare oggetti rari e dal design molto originale.

Soluzioni uniche per accessori bagno dal sapore casereccio. Piccoli accorgimenti che non passeranno mai di moda e conferiranno al bagno un aspetto inconfondibile.
Oltre ad essere soluzioni ornamentali molto belle da vedere, sono anche molto pratiche da utilizzare.

Si possono infatti realizzare tantissime varianti di accessori bagno realizzate in casa, tra i must vengono ricordate la scala porta asciugamano, lo specchio con la cintura in pelle e il piano d’appoggio per la vasca da bagno.

Tante altre novità per i gusti di tutta la famiglia!

Ma altre novità possono arricchire il bagno e soddisfare le esigenze di tutta la famiglia!
Per non accumulare creme e dentifrici sul bordo del lavandino si può utilizzare il bastone delle tende con dei ganci e appendere a testa in giù i vari tubetti. Questo permetterà di averli sempre a portata di mano e creerà ordine e spazio.

Un’idea molto creativa oltre che molto facile da realizzare è il portasciugamano disegnato con corde e pezzi di legno, che possono assumere varie forme: da rotonde a quadrate oppure a listelli che a loro volta vengono fissati al soffitto tramite delle corde.

Già pronta all’uso, senza il bisogno di doverci apportare modifiche, è l’utilizzo del morsetto usato in falegnameria come porta rotolo.
Ultimo progetto “fai da te”, ma non per importanza, è l’utilizzo di una cesta in vimini molto grande dove applicare uno stencil e riporvi i panni sporchi.

Queste sono solo alcune delle nuove idee che possono essere usate per gli accessori bagno “fai da te”, lavorate di fantasia e create quante più idee possibile, il risultato sarà assicurato!

Design Bagno Unico

Design Bagno: quali sono i requisiti per ottenere il Bonus Ristrutturazione 2018?

bonus ristrutturazione design bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Per tutto il 2018 è stato riconfermato il Bonus Ristrutturazione, scopri le novità e tutti i requisiti per ottenerlo.

Il bonus ristrutturazione è stato riconfermato anche per tutto il 2018 con l’inserimento in Manovra di alcun nuove regole e novità; la prima tra tutte è che dal primo gennaio fino al 31 dicembre 2018 sarà possibile usufruire del bonus a fronte di lavori di design bagno effettuati nel 2017 con gli stessi requisiti e modalità concordate nello scorso anno.

Molti e significativi cambiamenti sono stati inseriti in Manovra, uno dei più importanti vede l’introduzione di un’agevolazione fiscale che mira alla riqualificazione del verde urbano.

Il Bonus Verde, concerne in una detrazione pari al 36% delle spese sostenute per la bonifica del verde di giardini, terrazzi e balconi privati o condominiali per un massimo di spesa pari a 5.000 euro.

Ma cosa bisogna fare per ottenere il Bonus?

Il bonus ristrutturazione permette di applicare una detrazione del 50% delle spese sostenute per un massimo di 96.000 euro, suddividendo l’importo in 10 aliquote annuali.

Il contribuente interessato, deve effettuare il pagamento di tutte le spese sostenute tramite bonifico bancario parlante, riportando la specifica dicitura. Una volta presentati tutti i documenti richiesti dall’Agenzia delle Entrate, viene applicata la detrazione spettante.

La prima quota detraibile è dichiarativa dall’anno successivo, quindi se le spese sono state effettuate nel 2018, la prima quota deve essere fruita a partire dalla dichiarazione dei redditi 2019 fino a quella del 2030.

Perciò se state pensando di ristrutturare il design bagno è ora di concretizzare, il 31 dicembre sembra lontano, ma alla fine si sa, arriva in un batter d’occhio!

Usufruire di questa agevolazione è un’ottima occasione per concedersi qualche minuto di benessere e relax in più con il proprio partner nella propria sala da bagno.

bonus ristrutturazione design bagno

In un mobile bagno la maniglia è sempre necessaria?

maniglia arredo bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Nuove tendenze nel mondo dell’arredo bagno, la maniglia può essere sostituita anche da altre scelte stilistiche.

Se state pensando ad una ristrutturazione bagno optate per una soluzione attuale e di design per i vostri mobili bagno. Di recente le maniglie sono state sostituite da sistemi più moderni e sofisticati di impugnatura delle antine.

Questi principi sono diventati oggi molto comuni nei mobili bagno. Le soluzioni adottate infatti non prevedono l’utilizzo delle maniglie, ma si scelgono composizioni di pieni e vuoti con giochi cromatici, sagomature asimmetriche e angolatura di 45°gradi.

La maniglia c’è ma non si vede

Il cliente è sempre più informato e ha ben chiaro cosa vuole e come arredare la sua stanza relax. Utilizzare questo tipo di mobili bagno, non solo permette di avere linee uniformi, ma anche consente di mantenere un’ottima igiene della sala. A volte le maniglie fungono da ostacolo nella pulizia delle ante e tendono a trattenere polvere e capelli che in un bagno sono all’ordine del giorno.

Sfruttare questo elemento distintivo può giocare a vostro favore per avere un bagno più pulito, ma soprattutto di design!

L’importanza di creare un mobile bagno personalizzato sta proprio nel far realizzare un oggetto che si abbini perfettamente con tutto il resto dell’abitazione. Se invece si vuole optare per una soluzione sempre personalizzata, ma più facile da collocare in una casa, si provvede scegliendo uno stile super minimal che non passa mai di moda con una soluzione push&pull. L’antina rimane liscia, si apre solo con una leggera pressione e si richiude esattamente nello stesso modo.

Per case sempre più curate, anche il bagno non va trascurato e in caso di ristrutturazione bagno scegliere esperti del settore capaci di prendersi cura della vostra casa.

maniglia arredo bagno

Come fare a scegliere lo specchio più adatto ai tuoi mobili bagno?

lo specchio mobili bagno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Lo specchio è un elemento davvero importante per la stanza da bagno, poiché oltre ad essere uno oggetto di bellezza serve come arredo per la sala da bagno.

Una costante che popola la sala relax, oltre ai sanitari, è rappresentata dallo specchio!

La sua mansione principale è quella di strumento di bellezza, ma svolge funzioni più importanti come arredare, ampliare, ma soprattutto può essere utilizzato come mobili bagno da usare come contenitori.

Esistono varie forme e modelli, ma la distinzione viene fatta per la maggiore dividendoli in semplici a parete o con vani contenitori. I primi sono più lineari e possono essere lavorati con greche in ferro battuto sia verticali che orizzontali oppure con luce annessa.

I secondi invece vengono considerati veri e propri mobili bagno con ante a specchio apribili dove all’interno si ha la presenza di vani dove riporre quei prodotti che spesso affollano il bagno. Queste mensole a scomparsa servono per mantenere l’ordine e la pulizia nel bagno e avere un contenitore in più soprattutto in bagno fa sempre comodo!

Se la sala relax è abbastanza grande e la famiglia molto numerosa, è allora possibile installare due lavandini e sopra di essi due specchi contenitori in modo tale da avere tutto sempre a portata di mano mantenendo la privacy di ogni componente della casa.

A volte lo specchio contenitore è molto utile anche in ambienti più piccoli dove c’è poco spazio per riporre mobiletti o mensole e ottenendo quindi una duplice funzione.

Lisci a parete o vani contenitori? Scopri quello più adatto alla tua stanza da bagno!

lo specchio mobili bagno

Vita da freelance, organizzare l’ufficio in casa

vita da freelance
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

“Beata te che lavori da casa e puoi permetterti di stare sul divano tutto il giorno”.

Se sei una freelance che lavora da casa ti avranno rivolto questa frase già un milione di volte.

Eh no! Le cose non stanno proprio così! Chiariamo il concetto “lavorare da casa”.

  • Puoi svegliarti all’ora che ti pare e restare in pigiama tutto il giorno! [FALSO]
  • Puoi chiamare i clienti mentre cucini il ragù tanto che ne sanno [FALSO]
  • Puoi lavorare sul divano con plaid, tè verde antiossidante e vedere contemporaneamente tutte le serie Tv di Netflix! [NIENTE DI PIU’ FALSO]

Insomma, sicuramente ci sono dei vantaggi, come ad esempio, poter decidere in autonomia gli orari di lavoro. Predisporre una scrivania da ufficio economica e qualche accessorio di cancelleria per realizzare un angolo-studio accogliente e originale. A questo proposito vi consiglio di studiare bene la disposizione dell’arredo per avere sempre riflessa la luce naturale proveniente da fuori. Una finestra, un affaccio sul verde sarebbe l’ottimo ma in mancanza di questo basterà prendere una piantina e posizionarla in maniera strategica sulla scrivania, delle luci calde e mirate per non affaticare la vista.

Volete mettere poi la comodità di tirar dentro il bucato quando viene a piovere improvvisamente?

Infine basterà un notebook e una linea wifi per essere sempre operative, di giorno e di notte.

Di contro, tra gli svantaggi, ci saranno le lavatrici da fare, il pranzo e la cena da preparare, la spesa, e le faccende domestiche e se si hanno dei figli, bisognerà seguirli con la scuola, gli amici e gli sport.

Compiti altrettanto urgenti e gravosi che incombono e che probabilmente nessuno in casa se ne farà carico a parte te.

Come conciliare quindi una #VitaDaFreelance con una #VitaDaCasalinga?

Per non sclerare, bisogna autoregolamentarsi. Ma come?

  1. Programmate l’orario di lavoro in casa e fate in modo che venga rispettato da voi e dagli altri componenti della famiglia. E’ impensabile poter lavorare e allo stesso tempo accudire i figli, sistemare i letti, sfaccendare. Isolatevi per tutto il tempo e non lasciatevi distrarre.
  2. Se l’orario scelto è quello del mattino (di solito a quell’ora si è più produttivi) dovrete comunque alzarvi, lavarvi e vestirvi di tutto punto. Non sia mai arrivasse qualcuno?? 😀
  3. Fate una ricca colazione e approfittate di questo momento, sarà il più bello di tutta la giornata.
  4. Prendete la vostra checklist e scegliete tre compiti da svolgere. Non mi guardate strano, ormai tutti hanno una checklist di cose da fare più o meno importanti e più o meno urgenti. Che siano cose fattibili, ovviamente. Prendere il primo volo solo andata per Honolulu non vale. Scegliete tre cose urgenti da fare per il vostro lavoro e portatele a termine.
  5. Lo smartphone deve restare in modalità aereo, in modo da non essere distratte dalle notifiche dei gruppi di mamme-deliranti-scuola-figli su whatsapp o dalle foto che la vostra amica vi invierà per aiutarla a scegliere il look giusto per la festa all’oratorio.
  6. La scrivania deve essere ben organizzata e tutto deve essere sempre a portata di mano. Un’agenda organizzata, una rubrica, una stampante, la cancelleria, e un quaderno per gli appunti. Per tutto il tempo non dovrete avere altre scuse per alzarvi dalla scrivania.
  7. E’ concessa la pausa caffè. Aprite la finestra, uscite all’aperto se avete la possibilità di un piccolo balcone o terrazzo per respirare un po’ d’aria fresca.

Naturalmente durante l’arco della giornata, potranno verificarsi casi eccezionali e di carattere urgente che vi faranno scegliere di passare in modalità lavoro ON/OFF all’occorrenza. Ad esempio potrete mollare tutto per correre a prendere vostro figlio a scuola per poi riprendere la sessione lavoro da dove eravate rimaste.

D’ora in poi, quando vi diranno “Beata te che lavori da casa!” sfoggiate il più bello dei sorrisi perché la vita da freelance in fondo in fondo non è affatto male!

vita da freelance

buzzoole code