Category Archives: bambini

Kiabi, piccoli prezzi e un cuore grande! Give me 5 for charity!

Give-me-5-for-charity-Kiabi
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Abbiamo parlato già di Kiabi, ricordate?

Azienda leader francese di abbigliamento a piccoli prezzi. Oggi torno ad occuparmene e stavolta sono felicissima di sostenere, in questo modo, un progetto fantastico, …si tratta di

“Give me 5 for charity”

“Dare il cinque” tra i giovani e soprattutto nello sport consiste nel battere a mano aperta quella di un amico in segno di confidenza, complicità, fratellanza e intesa. Per questo Kiabi e HUMANA People to People Italia Onlus hanno scelto lo slogan “Give me 5 for charity” per questa campagna di raccolta abiti a sostegno delle famiglie in difficoltà.

Funziona così: dal 18 aprile al 31 maggio puoi recarti nei negozi KIABI (trova qui il negozio più vicino) e portare con te i tuoi abiti inutilizzati.

E’ o non è questo il periodo più giusto per fare il cambio di stagione? E chissà quanti abiti avrai messo da parte senza sapere bene cosa farne!

Questa tua iniziativa contribuirà a rinnovare completamente il guardaroba a circa 50 bambini e ragazzi ospitati all’interno della comunità di FATA Onlus, un’associazione di famiglie disponibili all’affido di minori a disagio.

Infatti, grazie a te, ognuno di loro riceverà un kit di indumenti personalizzati.

Sarà un regalo da parte tua e di tutti i clienti Kiabi che aderiranno a questa campagna di solidarietà.

Ma non finisce qui, anche tu avrai una ricompensa, oltre la soddisfazione aderito alla campagna di solidarietà: ogni 5 capi consegnati in cassa, riceverai un buono di 5 euro*!

*(potrai spendere il tuo buono da 5 euro su una spesa minima di 45 euro, sulla nuova collezione dal 18 aprile all’8 giugno 2017)

Cosa aspetti allora, “batti il cinque”!!
“Give me 5 for charity”

Give me 5 for charity Kiabi

 


Una casa sicura, “a prova di coniglio”!

a prova di coniglio
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Si parla di cani, si parla di gatti, a volte si parla di pappagalli e pesci rossi. Ma nessuno parla mai dei conigli.

Quei batuffoli di pelo morbido dalle lunghe orecchie penzoloni  e gli occhietti vispi e curiosi.

Ebbene la mia amica Marilù qualche giorno fa mi ha presentato la sua amica pelosa, Ginevra, anche detta “Cicci” per gli amici!

Inutile dire che il suo carattere socievole e la sua indole sorniona, mi hanno subito conquistata.

Eccola qui, Ginevra, con il suo musetto curioso!

a prova di coniglio

Perché scegliere un coniglio per amico?

Il coniglio è un formidabile animale da compagnia. Socievole e spontaneo, può stabilire un forte legame affettivo con chi se ne prende cura. Intelligente e curioso, ama giocare e interagire con le persone pertanto non può e non deve essere rinchiuso in una gabbia per lungo tempo.

Spesso, con molta pazienza, può essere educato ad utilizzare la cassetta per i bisogni proprio come un gatto.

a prova di coniglioEsistono oltre 60 razze che variano notevolmente per taglia, colorazione, tipo di pelo, forma delle orecchie e del cranio.

La vita media dei conigli è di circa 9/10 anni se ben tenuti, ma alcuni vivono anche più a lungo.

La particolarità del coniglio sono i suoi denti! Gli incisivi, ma anche i molari, crescono senza sosta per tutta la vita, ma per merito della masticazione continua e  della giusta alimentazione la loro lunghezza non varia poi molto.

I conigli non sono adatti a vivere costantemente confinati in una gabbia, ma per la loro sicurezza è giusto dedicare loro uno spazio racchiuso per controllare meglio i movimenti e eventuali fughe. L’importante ovviamente è che il coniglio consideri il suo spazio una tana e non una prigione.

Come rendere la casa sicura, a “prova di coniglio”?

Il coniglio, che una volta preso è parte integrante della famiglia, deve poter gironzolare tranquillamente per la casa esplorando il “territorio” e interagendo con le persone, per questo dovrete fare il possibile per rendere l’ambiente sicuro per lui e per voi e i vostri mobili e oggetti.

Primo pericolo fra tutti, i cavi elettrici, che il coniglio potrebbe prediligere. Pertanto i fili elettrici, i cavi delle antenne, dei computer, del telefono ecc devono essere sistemati in modo da non essere raggiungibili.

Le piante da appartamento potrebbero essere la causa di intossicazioni e avvelenamenti.

Drappi e stoffe possono causare blocchi intestinali se ingeriti.

Un sacchetto di pane raffermo o una scatola di biscotti potrebbero essere la causa di una brutta enterite se lasciati incustoditi e ingeriti in grandi quantità.

Per evitare che il nostro peloso danneggi il mobilio, dategli un’alternativa valida e divertente, come una pallina di plastica dura, tubi di cartone, ceste di vimini, naturalmente non trattate con vernici tossiche.

Un gioco da fare inseme è farsi rincorrere o il tiro alla fune con un pezzo di stoffa.a prova di coniglio

Anche se dopo un anno di età il coniglio, di regola, si tranquillizza ed è meno irruento e “distruttivo” si consiglia di non lasciarlo mai libero di girare solo in casa. Se ci si deve assentare sarà conveniente metterlo nella sua tana/gabbia.

I conigli sopportano bene le basse temperature ma non gli sbalzi come correnti d’aria o passaggi repentini da un ambiente caldo ad uno freddo.

Alimentazione

I conigli sono erbivori, pertanto la loro dieta sarà ricca di fibre e povera di carboidrati e grassi. L’erba, le piante di campo, le foglie e i germogli lo aiutano a regolarizzare l’intestino, a non annoiarsi, a masticare a lungo evitando così problemi di mal occlusione, nonché prevengono l’obesità, un problema spesso sottovalutato.

Insomma ancora non siete scesi a comprare un coniglio a vostro figlio? E, in caso di acquisto, che nome dareste al vostro nuovo amico?

 

Un fuori pasto ideale per grandi e piccini, L’ABC della merenda Parmareggio

ABC-Parmareggio
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Se dico merenda a cosa pensi? Cioccolata, merendine, snack dolci… Ma anche no!! Troppi zuccheri, troppi grassi non salutari!

Qui ci vuole una merenda completa e equilibrata.

Tu mi dirai, vuoi mettere la praticità di una merendina o di una barretta di cioccolata, da tenere sempre in borsa o nello zaino?

Beh chi lo dice che uno spuntino, oltre che gustoso non possa essere anche nutriente, sano, appetitoso e sempre a portata di mano?

L’ABC della merenda Parmareggio  è uno spuntino completo ed equilibrato, pensato per i più piccini ma che piace tanto anche alle mamme.

Un fuori pasto comodo da tenere in borsa (può restare fino a 4 ore fuori dal frigorifero) che garantisce un corretto apporto di vitamine, carboidrati, proteine e grassi.

Spesso i ragazzi hanno bisogno di uno spuntino fresco e leggero, che non li appesantisca e che faccia affrontare loro lo studio e le attività sportive con la giusta carica.

Per questo L’ABC Parmareggio, in una pratica e comoda confezione da tenere sempre a portata di mano, garantisce la giusta quantità di energia e nutrienti.

Nella pratica confezione potrai trovare Parmigiano Reggiano DOP, Frullato 100% frutta pronto da bere e Grissini tipo “0” con olio extravergine di oliva.

Non solo, esistono diverse varianti e tra queste, L’ABC della merenda con Formaggino Parmareggio, con Snack e Frutta secca, Parmareggio Bio. Sarà facile scegliere la merenda preferita dai vostri bambini, eliminando pian piano le cattive abitudini alimentari.

Parmareggio, non solo pensa ai più piccini dal punto di vista di un’alimentazione sana, ma anche al loro divertimento. Infatti, sul sito parmareggio.it puoi trovare una vasta sezione dedicata ai bambini, con giochi, fumetti, suonerie e divertenti attività.

Una simpatica iniziativa dal nome “Canta con Parmareggio” è ora in corso: i piccoli artisti possono diventare grandi protagonisti cantando L’ABC della merenda Rap. Attenzione, l’iniziativa scade il 28 febbraio!

Buzzoole

Nessun Bambino Solo. SOS Villaggi dei Bambini regala un futuro ai bambini soli.

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Quando si parla di bambini, soprattutto se si parla di bambini soli, la nostra sensibilità immancabilmente cresce e per fortuna SOS Villaggi dei Bambini ci offre l’opportunità di promuovere concretamente una splendida iniziativa dal nome “Nessun Bambino Solo”.

Questa campagna propone di assistere e proteggere i bambini e i ragazzi in Italia che vivono lontano dalle loro famiglie. Come lo fa? Semplice, affiancando e sostenendo i genitori in difficoltà e ospitando i minori all’interno dei Villaggi SOS.

Nei Villaggi SOS i bimbi e i ragazzi  sono seguiti da vicino, secondo un programma individuale mirato in primo luogo al reinserimento nella famiglia d’origine, ove possibile, oppure al raggiungimento della propria autonomia e indipendenza.

In Italia, ad esempio, sono oltre 91mila i minorenni che hanno subito maltrattamenti e quasi 30.000 i bambini che crescono privi delle cure genitoriali. Sono soprattutto bambini che provengono da realtà con problematiche diverse (tossicodipendenza, violenza o povertà culturale) e quasi sempre le difficoltà familiari non consentono ai genitori di comprendere le necessità dei figli.

Attraverso una donazione regolare (bastano 15 euro al mese) puoi sostenere il progetto di SOS Villaggi dei Bambini “Nessun Bambino Solo”

Col tuo contributo si potrà garantire cibo, istruzione e protezione per crescere in un ambiente sano e sereno, ma soprattutto ci si potrà avvalere della consulenza e il sostegno di psicologi, psicomotricisti e specialisti qualificati, in grado di prendersi cura dei bisogni di ogni ragazzo.

Se vorrai, inoltre, potrai verificare come e in che modo vengono investiti i tuoi soldi: ogni anno, infatti, in occasione della giornata delle Porte Aperte, potrai visitare i Villaggi SOS. Incontrerai così le persone che si prendono cura dei bambini, potrai parlare con loro e toccare con mano i risultati ottenuti tramite il progetto sostenuto con la tua donazione.

Nessun Bambino Solo

SOS Villaggi dei Bambini è la più grande organizzazione a livello mondiale referente in Europa per difendere i diritti dell’Infanzia.
Nasce nel 1949 e, ad oggi, è la sola Associazione che ha la capacità di accogliere, all’interno dei suoi Villaggi SOS, oltre 86.000 bambini, ai quali assicura istruzione, cure mediche e tutela in situazioni di emergenza. Promuove programmi di supporto alle famiglie in stato di necessità ed è presente in 134 paesi nel mondo, dove aiuta quasi 2.000.000 di persone.


Help a Wish, Tenderly e il desiderio di Angela!

tenderly help a wish
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Un’occasione per far felice una bambina va presa sempre al volo. E così farò. Aiutando Tenderly in questo fantastico progetto!

L’iniziativa di cui vi parlerò si chiama Help a Wish ed è sostenuta da Tenderly e l’organizzazione non profit che realizza i desideri dei bambini affetti da gravi malattie, Make-A-Wish® Italia.

Insieme si attiveranno per esaudire ben 8 desideri, il primo dei quali è il “Desiderio di Angela”

Angela è una bambina di 5 anni, affetta da leucemia, che sogna di incontrare il “vero” Babbo Natale nel suo villaggio a Rovaniemi, al Circolo Polare Artico.

Bene, ora entriamo in gioco noi! Cosa possiamo fare?

Sulla pagina Facebook di Tenderly, saranno i fan stessi ad arricchire e rendere ancora più indimenticabile il desiderio di Angela.

La prima tappa del viaggio è già iniziata e Angela, grazie ai suggerimenti dei fan, ha ricevuto un bel paio di stivaletti rossi, un pupazzo di neve, una bella nevicata, lucine e fuochi d’artificio!

Ora passiamo alla seconda tappa del viaggio (in tutto saranno quattro!):

Angela si trova in stazione…
Chi o cosa potrebbe trovare Angela in stazione, prima della sua partenza? Scatenate la vostra fantasia e lasciate i vostri suggerimenti!! Alcuni di questi saranno realizzati e regalati ad Angela!

Io propongo di far trovare un bel cagnolino che le farà compagnia durante il resto del viaggio!

Non aspettate oltre e suggerite anche voi qualcosa di bello, emozionante, oppure utile e pratico che potrebbe trovare Angela in questa seconda tappa del suo viaggio. Tenderly potrebbe realizzare proprio uno dei nostri suggerimenti!

tenderly help a wish  

Buzzoole

Come realizzare un simpatico Guestbook

simpatico-guestbook
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Il Guestbook, o Libro degli Ospiti, è un simpatico quaderno dove, in occasione di un compleanno, un battesimo o un matrimonio, gli invitati possono lasciare un pensiero o una dedica di augurio al festeggiato.

Per realizzare un simpatico Guestbook non è necessario spendere un patrimonio o avere chissà quali doti artistiche.

Anzi con una spesa davvero esigua, potrete avere un quaderno dal valore inestimabile.

Rileggendolo in seguito, a distanza di mesi o di anni, sentirete le stesse emozioni vissute nel giorno della vostra festa.

Sul web troverete diverse idee, ma che comportano tempo, soldi e capacità artistiche che io francamente non ho.

Allora ho pensato di realizzare questo simpatico Guestbook per mio figlio e vi racconto subito come ho fatto.

Occorrente:simpatico-guestobook-5

  • notes nero Tiger con spirale (misure 10×15 ca)
  • pennarello bianco Uniposca punta fine
  • Stampa online foto in bianco e nero (misure 10×15) – il Guestbook in questo modo avrà anche la funzione di album portafoto!

Realizzazione:

Sulla copertina scrivere il nome, la data e il tipo di evento (compleanno, battesimo, matrimonio, ecc).

Sulla prima pagina andrà la foto del festeggiato con accanto i ringraziamenti rivolti agli invitati che hanno partecipato.

Nelle pagine seguenti l’invito a lasciare una dedica o un pensiero.

“Lasciate una frase, un commento, una dedica…saranno per me un dolce ricordo per questa splendida giornata trascorsa in vostra compagnia”simpatico-guestobook-2

Durante il pranzo o la cena il Guestbook passerà di mano in mano affinché tutti potranno lasciare scritto il loro pensiero.

Non sarà necessario seguire rigorosamente l’ordine delle pagine, io ho preferito che le dediche fossero lasciate un po’ a caso in modo da poter completare il Guestbook con la stampa delle foto in bianco e nero fatte durante la cerimonia. Mi sono affidata al servizio di stampa on line di print24, veloce e affidabile, e le foto sono state consegnate a casa in brevissimo tempo.

Naturalmente la scelta del bianco e nero è stata del tutto casuale. Siete liberi di usare pennarelli di diverso colore o un notes diverso nel colore o nelle dimensioni. Dovendo incollare le foto però, consiglio un quaderno con le pagine cartonate per una migliore riuscita.

Inoltre potrete decorare il Libro degli Ospiti con adesivi personalizzati, washitape, aggiungere alle pagine i biglietti di auguri ricevuti, ecc

Sono davvero soddisfatta, il risultato ottenuto è stato eccezionale, e la spesa veramente esigua.

simpatico-guestobook-1

Idee low cost per una baby festa di compleanno

baby-festa-di-compleanno
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

I bimbi, si sa, amano festeggiare il loro compleanno in compagnia dei loro piccoli amici.

Eppure non è mai facile intrattenere i bambini piccoli e non è affatto facile risparmiare!

Bisogna pianificare ogni minimo dettaglio e farli divertire per tutta la durata della festa.

Inoltre, mantenere il budget al di sotto di una certa cifra non sarà difficile se decideremo di…

  • Organizzare la festa in casa o al parco anziché cercare una location (risparmio circa 80/100 euro)
  • Preparare pizzette e hot dog invece di ordinare un servizio di catering (risparmio circa 50/60 euro)
  • Rinunciare all’animatore, proponendo giochi e musica karaoke (risparmio circa 80 euro)

Ma a parte questo come possiamo intrattenere i nostri piccoli ospiti senza essere costrette a mascherarci noi stesse da clown?

Far finta di essere ad una festa al Luna Park facendo preparare dolci e biscotti ai bambini che si divertiranno ad impastare e confezionare i dolcetti …e che poi porteranno a casa al termine della festa.

Se si decide di festeggiare il compleanno di più bambini, allora si potrà optare, condividendo le spese, per la classica fontana di cioccolato, oppure per la macchina per fare lo zucchero filato, che potrete trovare online, a prezzi ormai non proibitivi. Immaginate lo stupore di tutti gli invitati quando in pochi minuti avranno tra le mani il loro bastoncino di zucchero filato?

La festa a tema è sempre apprezzata! Potrete decidere per i pirati, star wars, cowboy e i mostri, per i maschietti. Principesse, pigiama-party, make up e fashion moda per le femminucce.

Gli inviti ormai si possono realizzare facilmente con Word a vostro piacimento! Seguite naturalmente il tema della festa cercando su Google le immagini che si riferiscono al soggetto scelto!

Stampate anche decine di disegni e fumetti in bianco e nero. Con due o tre scatole di pennarelli e un grande tappeto potrete tenere impegnati i bambini per lungo tempo.

Potreste ricreare, poi, in casa l’effetto cinema, disponendo sedie e divano davanti la tv, chiudere le tende e preparare i popcorn direttamente in padella che diffonderanno il loro inconfondibile aroma per tutta la casa.

Per il rinfresco scegliete succhi di frutta e bevande deteinate, evitate se potete le bibite gassate.

Pizzette e rustici si possono preparare fin dal mattino. Piccoli panini al latte riempiti di crema spalmabile al cioccolato o al pistacchio saranno sicuramente graditi.

Infine una semplice ciambella al cioccolato che avrete preparato già dal giorno precedente potrà essere farcita con una fantastica crema mascarpone o crema chantilly. Aggiungete qualche ricciolo di panna oppure scrivete il nome del festeggiato con le pasticche colorate al cioccolato!

Insomma non serve affittare locali costosi o intrattenimenti dispendiosi, la baby festa di compleanno i nostri bambini la ricorderanno per tanti e tanti anni ancora!

baby-festa-di-compleanno-1

CodaBruco, per bimbi che amano osservare e sperimentare

codabruco
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Quante volte i nostri bimbi, quando sono ancora troppo piccoli per scrivere e andare a scuola, si annoiano e si fermano ore ed ore davanti la Tv ?

È vero, selezionando i canali giusti esistono alcuni programmi anche stimolanti, ma tutta un’altra cosa è giocare, sperimentare e interagire.

Diamo loro un input adatto, un gioco con cui possono sperimentare strategie, modificare le azioni e sentirsi veramente importanti.

Deve essere naturalmente un gioco rapportato alla loro età e capacità.

Per questo, per bimbi dai 3 ai 6 anni, Fisher-Price ha lanciato un nuovo giocattolo dal nome CodaBruco!

A questa età i bambini hanno bisogno di muoversi, osservare e poi collaudare, hanno voglia di interagire con i loro giochi e se questi “risponderanno” ai loro comandi, l’autostima del bimbo sarà confermata.

Cosa fa esattamente? Stimola la curiosità del bambino, sviluppa le sue capacità creative e perché no, decisionali.

Come lo fa? Semplice. I nove pezzi, intercambiabili tra loro, hanno movimenti e funzioni diverse, quindi il bimbo decide come deve procedere il suo CodaBruco, semplicemente scambiando di posto i segmenti modulari. CodaBruco a quel punto eseguirà tutti i comandi spostandosi nella maniera in cui il bimbo vorrà. Non sarà un semplice telecomando quindi a guidare il CodaBruco, ma il montaggio dei segmenti modulari che il nostro bambino avrà deciso, dopo aver studiato e sperimentato.

Si può creare un percorso, mettere degli ostacoli da aggirare, oppure decidere quando e come farlo muovere, in quale direzione e quando fermarlo, come arrivare ad un ipotetico bersaglio e, perché no, ballare in modo divertente.

Sì perché CodaBruco è stato ideato anche per il puro divertimento.

Luci, suoni e occhietti lampeggianti rallegreranno i noiosi pomeriggi invernali e sarà bello assistere ai progressi dei nostri bimbi alle prese con CodaBruco.

Insomma un gioco che incoraggia nuove scoperte e sviluppa l’immaginazione di vivere grandi avventure!

codabruco-fisher-price

 Buzzoole

buzzoole code