Risparmiare: ecco cosa succede quando impari a farlo per bene [Guest Post]

risparmiare ecco cosa succede

Ciao, mi chiamo Loredana Ieraci, sono un’appassionata di risparmio e mamma di 3 meravigliosi bimbi. Come immaginerai, avere tre figli significa diventare maestri nell’arte di far quadrare i conti. Così in questi anni ho affinato diverse tecniche di risparmio che poi ho iniziato a condividere sul sito di bilanciofamiliarepersonale.it.
Oggi sono qui per condividere con te i passi per riuscire a risparmiare di più e vivere una Vita più sicura e Felice.

Far quadrare i conti, risparmiare… Ognuno di noi prova a fare del suo meglio, anche se spesso i risultati, alla fine del mese, spesso non ripagano gli sforzi.

L’ho provato per prima sulla mia pelle: per anni ho messo in pratica un metodo fai da te, basato su tanti piccoli consigli di risparmio e su un bilancio familiare cartaceo in cui segnavo entrate/uscite. Sicuramente mi è stato d’aiuto, ma le cose comunque non andavano come avrei sperato, o per meglio dirla, come avevo bisogno.

Poi un giorno, ad una festa, reincontro un amico che non vedevo da anni e scopro che si occupa di bilancio familiare, che ha creato un Metodo e che c’è molto che posso imparare per gestire meglio il mio modo di spendere.

Da allora molte cose son cambiate ed oggi riesco a risparmiare davvero molto pur avendo uno stile di vita migliore di prima e realizzando più desideri.

Ecco quindi un riassunto del mio metodo di risparmio attuale. Mettilo alla prova e fammi sapere che risultati ti da.

Risparmiare sulla spesa: tutto inizia da qui

Non c’è bisogno che te lo dica io, se ti occupi della gestione della casa sai bene che la voce principale di costo in una famiglia è proprio la spesa per vivere.

Iniziare quindi a risparmiare da questo aspetto può darti ottimi risultati in termini di risparmio. Già, ma come fare a risparmiare anche il 50% senza rinunciare a ciò di cui la tua famiglia ha bisogno e alla qualità? Ecco una serie di consigli utili.

Vai a fare la spesa solo se hai la lista esatta di cosa vuoi comprare

Il primo errore che puoi fare al supermercato è guardare ogni singolo scaffale e non farti sfuggire nulla. Passi, osservi e metti nel carrello tutto ciò che ti sembra utile?
Ricorda: il “tanto prima o poi mi servirà” ti fa comprare cose inutili, facendoti spendere più del necessario.

Man mano che a casa termini qualcosa, scrivilo su una lavagna in cucina, un post-it, sul blocco note del cellulare e crea una lista della spesa. La lista falla più precisa che puoi, indica i quantitativi e la marca, in modo che se dovesse comprare qualcuno al tuo posto possa essere indipendente e non sbagliare.

Seguila scrupolosamente, non devi acquistare nulla che non sia indicato: questo potrà farti risparmiare parecchi soldini.

Due trucchetti?

  • Fai della spesa un momento tuo, vai priva di distrazioni, se puoi senza figli al seguito in modo che potrai farla in maniera rilassata senza capricci o richieste extra;
  • Non fare la spesa a stomaco vuoto, finiresti per comprare ogni cosa che potrebbe farti gola!

risparmiare ecco cosa succede

Sfrutta i coupon (sono una vera opportunità!) ma occhio alle maxi offerte!

Chissà se anche tu sei una di quelle che prendono i volantini pubblicitari dalla buca delle lettere e seccata li lanci direttamente nel bidone della raccolta carta.

Attenzione, forse non ti rendi conto che potresti perderti una bella fonte di risparmio. Prova a dargli un’occhiata prima di buttarli. Spesso vengono proposte super offerte fino al 50%.

I generi alimentari a lunga conservazione e prodotti per la persona o l’igiene della casa sono quelli più convenienti. La confezione “gran risparmio” non scade mai o comunque può scadere a distanza di anni e davvero può permetterti di fare scorta per diverso tempo, facendoti spendere la metà.

Attenta ai cibi a breve scadenza: farne scorta potrebbe farti risparmiare subito ma se non riuscissi a consumarli in tempo potresti mandare in fumo il tuo risparmio.

Altro consiglio: a volte l’offerta può essere uno specchietto per le allodole. Impara a controllare i prezzi al Kg, al lt. o al pezzo, in questo modo riesci a capire se davvero una confezione è conveniente. Stessa cosa per il formato famiglia.

Infine, sempre più negozi mettono in pratica la tecnica di vendita di prodotti con scadenza imminente con super sconti fino al 50%: se li mangerai nel giro di un paio di giorni avrai sfruttato un’ottima opportunità di risparmio.

Nei Discount trovi le stesse aziende dei grandi supermercati, soltanto con nomi diversi

I Discount non sono per i poveri. Togli dalla testa questo pregiudizio. Ormai anche le persone più abbienti, che spesso tra l’altro sono quelle che più guardano il portafoglio, fanno la spesa nei discount. Questo perché, grazie alle loro politiche commerciali, riescono a mantenere i prezzi bassi pur mantenendo alta la qualità.

Inoltre i prodotti venduti, spesso in esclusiva, trattano sottomarche che costano decisamente meno ma che hanno la stessa casa produttrice di altri prodotti di marca presenti nella grande distribuzione.

Questo lo potrai constatare leggendo sull’etichetta chi è il produttore.

Frutta e verdura di stagione, costano di meno e sono più buone

Ricorda, la frutta e la verdura si comprano di stagione.

Come mai?
Prima di tutto è più salutare, probabilmente non è congelata o cresciuta in serra e quindi si spera sia più genuina. Inoltre costa meno. I costi di trasferimento sono inferiori, probabilmente proviene dall’Italia e quindi non sono presenti spese di trasporto.

Altro accorgimento è acquistarla sfusa. Per prima cosa nella maggior parte dei casi puoi sceglierla personalmente e quindi eviti di trovare dei pezzi più maturi o deteriorati. Poi, il packaging non viene addebitato né pesato, quindi il costo è inferiore (2 centesimi a parte, addebitati dal 1° gennaio 2018!).

Ultimo consiglio: se puoi, acquista frutta e verdura al mercato e vai verso le ore di chiusura dei banchi. Probabilmente ti verrà dato un maggiore quantitativo ad un minor prezzo. Dovrai solo organizzarti per preparare tutte le verdure entro il giorno seguente dall’acquisto in modo che non si rovinino.

Risparmia sulla spesa facendoti alcune cose in casa.

Cosa posso dirti riguardo all’autoproduzione?

Oltre ad essere accreditata come una Casalinga Dop, dai super poteri, capace di trasformare semplici uova e farina in pasta fatta in casa, torte e biscotti, risparmierai non pochi soldini.

Immagina la colazione in una famiglia media di 4 persone. A casa mia in 3 bambini consumano un pacco di biscotti da 1 kg a settimana. Questo per la colazione, se calcoliamo anche le merende, contando che a giorni alterni mangiano frutta, ci scappa una fetta di crostata a testa. Risultato? Una torta ha una durata massima di quattro giorni.
Ora il calcolo è veloce. Un pacco di biscotti da 1 kg costa circa 3,00 €, due crostate semplici confezionate (piena di conservanti) costano circa 6,00 €, risultato: colazione e merenda hanno un costo di circa 9,00 euro a settimana.
Se le stesse quantità le produci in casa la spesa sarà di circa 5,00 € a settimana, ricavando un risparmio mensile di € 16,00, solo per colazione e merende: in un anno quasi 200 euro!

Ora non sto a farti altri esempi, valuta tu, oltre alla genuinità di ciò che mangerà la tua famiglia, a quanto potrebbe ammontare il tuo risparmio mensile sulla spesa, facendo in casa tutto ciò che puoi.

I Pilastri su cui si basa il vero risparmio

Come ti ho raccontato ad inizio articolo, grazie al mio ritrovato Amico, ho però scoperto che per risparmiare davvero i soli consigli sul risparmio non bastano.

Per fare davvero sul serio bisogna prima di tutto cambiare mentalità e poi seguire una serie di regole precise sul modo di gestire le proprie entrate/uscite.

In cambio riceverai più risparmi, ma soprattutto più sicurezza economica e più capacità di realizzare i tuoi desideri.

Che ne dici, può valerne la pena? Magari in questo momento non lo credi neanche tanto possibile, ma è proprio così; quindi fidati se ti dico che ne vale assolutamente la pena di metterci dell’impegno.
“Loredana, quali sono queste i passi da seguire?”. Vediamoli.

risparmiare ecco cosa succede

1.Ricorda: risparmiare è da Ricchi

La regola fondamentale per poter iniziare davvero a fare la differenza è capire che risparmiare è da ricchi e che sono proprio i ricchi i migliori risparmiatori.

Ti è mai capitato di vedere una persona benestante risparmiare un euro e pensare “ma che taccagno”? In realtà i ricchi sono tali perché sanno spendere bene i loro soldi… guardando che anche il singolo euro non venga sprecato.

La tua Vita cambierà quando metterai da parte i pregiudizi e inizierai a vedere il risparmio come qualcosa di “figo”, qualcosa che ti consentirà delle soddisfazioni in più, ovvero di realizzare i nostri veri bisogni/desideri.

P.S. Se stai pensando “e va beh ma i ricchi guadagnano di più per loro è facile”, credimi in parte è vero. Ma quello che ho scoperto è che spesso i ricchi guardano di più all’euro speso di chi fa fatica ad arrivare a fine mese. Quindi c’è da imparare.

2.Segui l’obiettivo di soddisfare un tuo desiderio o eliminare un problema

Perché risparmiare? Hai bisogno di eliminare un debito? Vorresti mettere da parte dei risparmi che ti facciano sentire al sicuro? O magari hai bisogno di avere i soldi per una vera e propria coccola?

La risposta giusta si trova dentro di te e può fare tutta la differenza del caso.

Scegli qual è il tuo prossimo desiderio, scrivitelo e poi lavora per avere i soldi necessari a soddisfarlo. La cosa importante è che tu abbia ben chiara nella tua mente l’immagine del desiderio che vorresti esaudire e quanto vale economicamente.

Questo ti darà la giusta motivazione risparmiare con costanza.

NB. Prendi proprio adesso un foglio, fai una lista dei tuoi desideri e poi numerali per capire quale esaudire prima e quale dopo.

3.Risparmia appena guadagni, non a fine mese

Vuoi essere sicura di mettere da parte risparmi con costanza? Allora ogni volta che hai un’entrata metti da parte almeno un 5%. Questo è il sistema di risparmio dei ricchi: risparmia subito, a monte delle spese e poi cerca comunque di risparmiare alla fine del mese.

4.Sappi in ogni momento quanto puoi spendere, con esattezza

Nel metodo che ho imparato questa cifra si chiama: budget disponibile.

Per farla semplice: a inizio mese segnati quanto soldi hai per vivere, fatto ciò sottrai tutte quelle spese che sicuramente dovrai sostenere nei prossimi 30 giorni. La cifra che ti rimane è ciò con cui dovrai vivere: spesa, vestiti, divertimento e tutto il resto.

Ricordati che questa cifra, ovvero il budget disponibile, va aggiornata ad ogni spesa così in ogni momento saprai con esattezza quanto ti rimane da spendere fino alla fine del mese senza paura di far saltare i tuoi piani.

5.Continua a migliorarti

Quelli che hai appena letto sono i consigli da cui partire e che possono farti migliorare di molto il tuo modo di risparmiare.

Il passo successivo? Un buon bilancio familiare. Oggi è uno strumento di cui non potrei più fare a meno, perché grazie a lui ho il controllo e la capacità di essere veloce nel realizzare i miei desideri, sentendomi al tempo stesso al riparo dai problemi economici.

Bene spero di esserti stata utile. Se ti va lascia un commento e fammi sapere se già usavi qualche tecnica di cui ho parlato o se magari ne usi altre che vuoi suggerire. Ti risponderò con piacere. Buon Risparmio.

Loredana

risparmiare ecco cosa succede

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

buzzoole code