Category Archives: salute, benessere

7 tips sull’amido di riso

amido di riso usi alternativi
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

L’amido, in qualsiasi forma, che sia di mais, di frumento o di riso, ha svariate utilità in casa. Le sue proprietà addensanti e assorbenti lo rendono davvero pratico e adatto a risolvere quesiti “casalinghi”.

Scopriamo insieme le sue caratteristiche.

1. Prima di tutto è economico.

2. Si trova facilmente nei negozi e nei supermercati.

3. E’ addensante naturale per minestre, cioccolate calde, salse e creme particolarmente liquide.

4. Un cucchiaio nell’acqua del bagno ha un effetto particolarmente lenitivo e rinfrescante.

5. Un cucchiaino di amido in uno spruzzino di acqua fredda e avrete un ottimo appretto per stirare. Potete aggiungere una o due gocce di olio essenziale per la profumazione a piacere.

6. In mancanza del comune shampoo o per le emergenze (ad esempio i ricoveri in ospedale) si può utilizzare come detergente per i capelli “a secco”. Si lascia agire qualche minuto sui capelli asciutti, assorbendone il sebo, e si rimuove con una spazzola.

7. Sostituisce egregiamente il comune talco in mancanza di questo.

E voi conoscete altri usi dell’amido?

Scrivete nei commenti, aggiungerò volentieri il vostro nome all’articolo!

L’ABC della merenda dolce, sei buoni motivi per scegliere la merenda Parmareggio

ABC-della-merenda-dolce-FB
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Conoscevate già l’ABC delle merenda? Pratica, semplice e gustosa per la merenda di grandi e piccini?

Stavolta Parmareggio torna a stupirci con L’ABC della Merenda Dolce composta da un soffice plumcake e un energico frullato alla frutta.

Ideale per lo spuntino di metà mattina o per quello pomeriggio ecco sei buoni motivi per scegliere L’ABC della Merenda Dolce:

  1. È una merenda perfettamente bilanciata, infatti proteine, carboidrati e grassi, combinati nella giusta misura garantiscono ai ragazzi un adeguato apporto energetico per le loro attività di studio, gioco e sport.
  2. La ricetta esclusiva è stata studiata in collaborazione con un esperto di alimentazione e nutrizione, Dott. Giorgio Donegani. Il plumcake comprende le proteine nobili del parmigiano e il frullato è 100% frutta (pesca)
  3. La confezione è pratica e semplice da aprire. Si può portare in borsa o nello zaino, a scuola, in palestra o al parco, non necessita di essere conservata in frigorifero.
  4. Con questa dolce novità Parmareggio propone una nuova iniziativa denominata ‘A spasso nel tempo’: sarà, infatti, possibile trovare in ogni confezione una ‘pallina rimbalzina’ dei Topolini in giro per il mondo. In tutto si contano 9 palline, tutte da collezionare ma i più fortunati potranno trovare la decima pallina, quella più rara, che si illumina al buio di Enzino in Jamaica.
  5. Troverete su Facebook la pagina dei Topolini Parmareggio, con rubriche, ricette, giochi e iniziative.
  6. Non solo! Sul sito Parmareggio, troverete anche i consigli del nutrizionista, la pagina dedicata a questa novità, L’ABC della merenda dolce con plumcake e le 5 diverse e gustose combinazioni già presenti 

Sono davvero soddisfatta di poter dare ai miei ragazzi una merenda nutriente, equilibrata e gustosa sostituendo le merende “cioccolatose” ricche di zuccheri e grassi, senza tuttavia escludere l’aspetto stuzzicante e appetitoso che L’ABC della Merenda Dolce ci regala!

#Parmareggio #ABCdellamerenda #ad

Non buttare via il latte scaduto? Utilizzalo per farti bella…

latte scaduto
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita ha dovuto buttare il latte perché scaduto.

Che rabbia! E che spreco!

Oggi, invece, scoprirete che il latte scaduto ha notevoli proprietà nutritive anche senza doverlo ingerire.

Quindi da adesso in poi non buttate il latte scaduto ma utilizzatelo così:

Il bagno di latte e miele.
Ricordate Cleopatra e i suoi bagni nel latte d’asina? Ebbene preparate il vostro bagno con due ingredienti (+1) molto nutrienti per la nostra pelle: sciogliete due o tre cucchiai di miele in un litro di latte caldo. Versate tutto nella vasca da bagno aggiungendo, se preferite, un cucchiaino di olio di germe di grano. La vostra pelle sarà nutrita e rigenerata.

Contro la stanchezza degli occhi.
Immergete due dischetti di ovatta nel latte. Metteteli in frigorifero per almeno mezz’ora, poi appoggiateli sugli occhi qualche minuto. Questo facile rimedio risulterà un ottimo decongestionante per le occhiaie e la stanchezza.

Impacco per capelli sfibrati e spenti.

Ingredienti:

  • ½ litro di latte
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • 2 cucchiai di miele
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1 uovo intero

Mescolate bene tutti gli ingredienti e applicate questo impacco super nutriente su tutta la chioma. Lasciate agire cinque minuti poi sciacquate con cura. Per rimuovere ogni residuo consiglio un ultimo risciacquo con acqua e aceto in parti uguali.
Dopo questo trattamento i vostri capelli saranno lucenti, nutriti e rigenerati.

latte scaduto

 

Caraffa Brita, acqua con più gusto e risparmio

Caraffa Brita
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

In famiglia siamo in cinque e secondo uno dei consigli medici più diffusi e accertati, dovremmo bere quotidianamente circa 1,5 litri di acqua ciascuno… se non di più!

A conti fatti 1,5 litri x sette giorni x cinque persone fanno esattamente 52,5 litri di acqua settimanale, ossia 35 bottiglie da acquistare/trasportare/sistemare in casa. In seguito le stesse 35 bottiglie vuote andranno smaltite secondo la raccolta differenziata nel secchio della plastica.

Tutto questo comporta un grande dispendio di soldi, fatica, energie e ancora di più un accumulo di plastica e ingombro tale da dover predisporre sul balcone un grande spazio per le bottiglie pet vuote.

La soluzione a tutto questo è la nuova caraffa filtrante BRITA Fill&Enjoy Style  con filtro potenziato MAXTRA +

Una caraffa pratica e durevole in cambio di 35 bottiglie settimanali da smaltire!

A fronte di un costo (minimo) iniziale per l’acquisto della Caraffa BRITA risparmieremo sul costo delle bottiglie d’acqua, sul peso che non dovremo più trasportare, e sulle difficoltà di gestire i vuoti in plastica.

Vogliamo poi parlare del gusto?

Rispetto all’acqua del rubinetto il filtro Maxtra+ riduce notevolmente il calcare, il cloro e i residui di rame e piombo.

Rispetto all’acqua in bottiglia, chi ci garantisce che durante il trasporto dalla fabbrica al distributore le casse d’acqua siano state conservate correttamente? E se fossero state lasciate al sole? E se venissero depositate in ambienti malsani con muffe e umidità? Quante volte nei piazzali antistanti i supermercati vediamo i bancali stipati sotto il sole?

La nostra Caraffa BRITA rimuoverà tutti questi dubbi considerando che potremo gustare in ogni momento della giornata la freschezza ed il buon sapore dell’acqua filtrata.

L’acqua così filtrata, infatti, può dare un gusto più naturale anche al tè, alle tisane o al caffè.

E poi, diciamocelo, la Caraffa BRITA è bella a vedersi, il design è colorato, la forma è compatta e estremamente pratica per un uso quotidiano. Il filtro è durevole, e il “memo” elettronico con spia LED ti ricorda di sostituirlo ogni 4 settimane!

Ah dimenticavo, io per non sbagliare, uso l’acqua filtrata #BRITA anche per stirare e proteggere così il mio ferro da stiro a caldaia da ogni residuo di calcare!

 

Buzzoole

Chiedimi se sono felice!

vivere-slow
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Ti chiedi mai se sei felice?

La vita a volte è un continuo correre.

Correre per dimagrire, correre dietro le scadenze, correre per arrivare puntuale, correre per prendere l’autobus, ecc

Non sei stanca di correre?
Come quando ai bambini, che poco sanno dei nostri ritmi, continuiamo a dire:

“Sbrigati, facciamo tardi!”
“Sbrigati a mangiare”
“Sbrigati, dobbiamo uscire”
“Sbrigati a fare la doccia dopo il calcio”

Ecco, voglio cancellare la parola “sbrigati” dal mio vocabolario!

Voglio vivere “slow”

Voglio rallentare.

Voglio sedermi a tavola a mangiare senza spiluccare dal tegame in piedi mentre “spadello” la cena.

Voglio fare colazione, seduta davanti alla Tv.

Voglio vedere un film dall’inizio alla fine sul divano, sotto al plaid e non davanti alla tavola da stiro perché così si ottimizzano i tempi.

Voglio preparare un piatto freddo al posto dell’arrosto, per avere tempo di leggere un libro, di ascoltare un po’ di musica.

Voglio parlare al telefono per ore senza farmi venire una periartrite scapolo-omerale per tenere il telefono all’orecchio mentre passo l’aspirapolvere.

Magari non riuscirò a far tutto, ma sono io a decidere “quanto è tutto”!

Non farti opprimere dagli impegni, dalle persone, dal lavoro, dal tuo fisico, …dal tuo metabolismo (l’unica cosa al momento veramente “slow”!) e agisci!

Prenderò la mia checklist quotidiana dove ho già annotato decine di cose da fare e ne evidenzierò tre, tre soltanto! E quelle porterò a termine. Ogni giorno.

Delegare e procrastinare. Sì, si può fare! Voglio vivere slow ed essere felice!

Un fuori pasto ideale per grandi e piccini, L’ABC della merenda Parmareggio

ABC-Parmareggio
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Se dico merenda a cosa pensi? Cioccolata, merendine, snack dolci… Ma anche no!! Troppi zuccheri, troppi grassi non salutari!

Qui ci vuole una merenda completa e equilibrata.

Tu mi dirai, vuoi mettere la praticità di una merendina o di una barretta di cioccolata, da tenere sempre in borsa o nello zaino?

Beh chi lo dice che uno spuntino, oltre che gustoso non possa essere anche nutriente, sano, appetitoso e sempre a portata di mano?

L’ABC della merenda Parmareggio  è uno spuntino completo ed equilibrato, pensato per i più piccini ma che piace tanto anche alle mamme.

Un fuori pasto comodo da tenere in borsa (può restare fino a 4 ore fuori dal frigorifero) che garantisce un corretto apporto di vitamine, carboidrati, proteine e grassi.

Spesso i ragazzi hanno bisogno di uno spuntino fresco e leggero, che non li appesantisca e che faccia affrontare loro lo studio e le attività sportive con la giusta carica.

Per questo L’ABC Parmareggio, in una pratica e comoda confezione da tenere sempre a portata di mano, garantisce la giusta quantità di energia e nutrienti.

Nella pratica confezione potrai trovare Parmigiano Reggiano DOP, Frullato 100% frutta pronto da bere e Grissini tipo “0” con olio extravergine di oliva.

Non solo, esistono diverse varianti e tra queste, L’ABC della merenda con Formaggino Parmareggio, con Snack e Frutta secca, Parmareggio Bio. Sarà facile scegliere la merenda preferita dai vostri bambini, eliminando pian piano le cattive abitudini alimentari.

Parmareggio, non solo pensa ai più piccini dal punto di vista di un’alimentazione sana, ma anche al loro divertimento. Infatti, sul sito parmareggio.it puoi trovare una vasta sezione dedicata ai bambini, con giochi, fumetti, suonerie e divertenti attività.

Una simpatica iniziativa dal nome “Canta con Parmareggio” è ora in corso: i piccoli artisti possono diventare grandi protagonisti cantando L’ABC della merenda Rap. Attenzione, l’iniziativa scade il 28 febbraio!

Buzzoole

Coccole natural per me stasera: struccante bifasico delicato

struccante-bifasico
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Certo che la vita è proprio strana. A volte mi capita di avere così tante cose da fare da non riuscire a vedere la fine.

A fine giornata, stanca e afflitta dalla casa sempre in disordine, dal traffico cittadino, dagli impegni saltati all’ultimo minuto, cerco solo un po’ di relax.

Allora, quando proprio sto per scoppiare, mi fermo e abbraccio la mia filosofia di vita preferita: #PensaPulito! Una filosofia che ho adottato da quando ho deciso di aderire al progetto di #Folletto e di condividere così i miei pensieripositivi sui valori più importanti della vita. Tra questi volersi bene e stare in pace con chi ci circonda, amare e rispettare la natura, le cose semplici, i gesti comuni nella vita di tutti i giorni!

Allora succede che mi piace coccolarmi un po’ e di solito la Tv, un buon libro, un plaid e un tè caldo già funzionano. Ma a volte tutto questo non basta, voglio di più. Voglio pensare a me, alla cura della mia pelle troppo spesso trascurata e quotidianamente esposta a smog e make up.

In vena di “pozioni natural” allora oggi ho deciso di creare per me lo struccante
bifasico delicato per il viso e il contorno occhi.

Niente di trascendentale ma solo ingredienti semplici, naturali e di facile reperibilità:

  • 2 parti di infuso di camomilla (anche se le bustine risultano più pratiche consiglio di utilizzare i fiori venduti in erboristeria)
  • 1 parte di olio (d’oliva se avete la pelle secca o di riso se la pelle è tendenzialmente grassa)
  • Un piccolo contenitore con il tappo ermetico (pulito e disinfettato).

Preparazione:struccante-bifasico

Fate bollire l’acqua e, una volta spento il fuoco, lasciate in infusione i fiori di camomilla per almeno 15′.

In un contenitore (andrà bene riciclare un vecchio struccante) mettere due parti di infuso alla camomilla e una parte di olio. Come quello del supermercato anche il nostro struccante bifasico si riconoscerà dai due componenti separati.

Quindi per struccarvi dovrete prima agitare bene il contenitore e in seguito utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto.

In alternativa potrete utilizzare i dischetti lavabili così come ci suggerisce Marisa sul suo sito Una Vita a Colori. Troverete un facile tutorial per realizzarli così non dovrete più acquistare i dischetti usa e getta. Io, che a cucire sono poco pratica, li ho vi suggerisco di dare una sbirciata, ci sono troppe cose carine! ordinati sul suo e-shop. Vi suggerisco di dare una sbirciata, ci sono cose troppe carine!

L’azione emolliente dell’olio e quella dermopurificante della camomilla rimuoveranno anche il trucco più resistente come quello waterproof. Noterete che non ci sarà bisogno di strofinare e irritare pelle e ciglia. Il make up verrà via facilmente con un solo gesto.

AVVISO: non essendo presente alcun tipo di conservante, dovrete riporre lo struccante nel frigorifero e dovrete consumarlo entro una settimana. Considerando la facilità della preparazione vi consiglio di preparare di volta in volta quantità ridotte (max 100ml di prodotto).

Perché vi sto raccontando tutto questo? Perché cercavo un modo per sfuggire ai momenti di sconforto e ho capito che la soluzione è dentro di me e non fuori.

Quindi mi fermo, respiro profondamente e ritaglio mezz’ora di tempo tutta mia. Stasera lo struccante naturale, domani la preparazione dei cupcake, un altro giorno un bel libro e poi chi lo sa…

Funziona sapete? Mi sento ricaricata, piena di energie, positiva nelle mie intenzioni pronta ad affrontare il mondo (beh, non esageriamo adesso!!) E comunque caccio via ogni malumore e negatività dai miei pensieri.

Sì, prendermi cura di me stessa e allo stesso tempo essere positiva! Questo mi fa star bene! Di conseguenza sono anche più tollerante nei confronti di ciò che mi capita, mi arrabbio di meno, sorrido di più e riesco ad essere anche più produttiva con le cose da fare.

Questo articolo, come vi dicevo, fa parte di un progetto a cui partecipo con enorme soddisfazione! Il progetto si chiama #PensaPulito di Folletto e promuove i valori più limpidi e onesti! Voler bene a se stessi per essere più disponibili con gli altri, se vivi pulito…. #PensaPulito!

struccante-bifasico

 

Alla Race for the Cure 2017, quest’anno siamo una squadra!

race for the cure 2017
Seguimi
Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

Da qualche anno ormai per me la Race for the Cure è un appuntamento consolidato. Ma quest’anno sono ancora più felice di partecipare perché insieme possiamo fare di più, è anche più divertente è più bello, insieme si può vincere!

Insieme per la lotta contro i tumori al seno, insieme per la salute e il benessere, insieme per lo sport, insieme per solidarietà. Tutto questo si chiama

Race for the Cure 2017

Roma
Circo Massimo
19-20-21 Maggio 2017

Quest’anno una grande novità: La Casalinga Ideale sarà una squadra, la vostra squadra se lo vorrete!

Basterà al momento dell’iscrizione online specificare con quale squadra vorrete partecipare. Sarei davvero contenta di sapere che tante adesioni saranno partite da qui, dal nostro Condominio. Potrebbe anche diventare un motivo per vederci, per conoscerci, e per contribuire insieme a questa fantastica iniziativa!race-for-the-cure-2017-squadra

Se vorrai far parte della nostra squadra non resta che iscriverti on line specificando nel modulo di adesione il nome della SQUADRA.

Iscriviti adesso!

Quando ti verrà chiesto se fai parte di una squadra, scegli “sì” e seleziona “La Casalinga Ideale” nel menu a tendina con l’elenco delle squadre già registrate.

Se non sei pratico con il PC puoi contattarmi tramite la pagina Facebook e ti farò avere le info e il tagliando di iscrizione.

Il contributo minimo per l’iscrizione alla Race for the Cure 2017 è di 15 euro. Con l’iscrizione avvenuta potrai ritirare, durante i tre giorni di manifestazione, il pettorale per partecipare alla corsa/passeggiata, una simpatica shopping bag e la maglietta della Race.

Passiamo a spiegare per bene come si svolgerà la Race for the Cure 2017. Questo è il percorso su Roma, le date sono quelle indicate in alto. Per le altre date o località fate riferimento al sito ufficiale Race for the Cure.

race for the cure 2017

Potrai scegliere se partecipare alla corsa competitiva e amatoriale per 5Km oppure alla passeggiata per 2Km

Alla Race for the Cure possono iscriversi uomini, donne e bambini ed è prevista la categoria “Donne in Rosa”, riservata alle donne che hanno affrontato o stanno affrontando un tumore del seno.

…e non dimenticare il tuo amico a quattro zampe! 😀

Nei tre giorni di manifestazione sarà presente al Circo Massimo il “Villaggio della Salute” per promuovere salute e benessere psicologico.

Speciali laboratori saranno dedicati alla nostra salute, all’attività sportiva, al benessere psicofisico, alla corretta alimentazione e alla cultura della prevenzione e verranno così fornite gratuitamente consulenze specialistiche, esami diagnostici, lezioni pratiche e momenti educativi. Poi spazi ristoro, ludici per bambini, e gli stand sponsor offriranno info, materiale e simpatici gadget.

Numerosissime le aziende e gli sponsor che sostengono o hanno sostenuto generosamente il “Villaggio della Salute” in questi anni.

Con i fondi raccolti attraverso la Race for the Cure, la Komen Italia, dal 2000 ad oggi ha raccolto e già distribuito oltre 2.700.000 € per la realizzazione di progetti propri e di altre associazioni nella lotta ai tumori del seno.

97% di possibilità di guarigione se la diagnosi è precoce!

  • Previeni l’obesità
  • Pratica un regolare esercizio fisico
  • Mangia più frutta e verdura e limita il consumo di grassi di origine animale
  • Limita il consumo di alcolici
  • Limita l’uso della terapia ormonale sostitutiva in menopausa
  • Allatta al seno, se è possibile

 

buzzoole code