fbpx

16 mosse strategiche per risparmiare sulla spesa

come risparmiare sulla spesa

1. Decidere (e rispettare) un budget di spesa!
Sembrerebbe ovvio, ma non lo è. Si inizia proprio da qui. Fai un rapido calcolo di quanto speso nelle ultime settimane. Imposta un budget iniziale che cercherai di abbassare nel corso del tempo, ossia quando riuscirai a risparmiare con i piccoli suggerimenti a seguire.

2. Mettere da parte la cifra (budget) in contanti, in anticipo.
E ‘molto facile, infatti, andare fuori budget quando si utilizza una carta di credito o il pos. Sapere invece già dall’inizio quanto si può spendere è un deterrente per acquisti superflui.

3. Il budget previsto non tratta solo i generi alimentari.
Dividi il mese in settimane e suddividi i contanti in modo da tenere sotto controllo eventuali resti o differenze. Se pensi tu non riesca a limitarti, porta con te solo i contanti di quella settimana, altrimenti saresti tentata a spendere di più. Metti sempre in preventivo eventuali spese minime giornaliere come il latte, il pane, e la frutta.

4. Diradare le uscite per la spesa.
Se siete solite uscire due volte alla settimana per la spesa, organizzatevi per uscire una sola volta. Oppure se fate la spesa una volta a settimana provate a programmare la prossima spesa a non prima di 10 giorni.

5. Planner Menu per una spesa mirata.
Questo è un classico suggerimento ma sempre molto pratico e funzionale. Stilate ogni settimana un menu e rispettatelo. Nel web potrete trovare diversi stampabili, ovviamente vi consiglio quello de La Casalinga Ideale 😉

Download

n. 16.835 download effettuati

6. Monitorare sempre le offerte in corso e i volantini.
Il risparmio è assicurato se riuscirete ad acquistare solo i prodotti in offerta. L’aiuto può arrivare dai volantini e se lavorate durante il giorno dalle promozioni consultabili on line. La spesa online ancora non prende piede dappertutto ma in alcune zone d’Italia già sta funzionando.come risparmiare sulla spesa

7. Hai fame? Resta a casa!
E’ risaputo che andando al supermercato mentre si è affamati si spende molto di più. Si tende ad acquistare anche prodotti che abitualmente con usiamo. Quindi abbiate l’accortezza di uscire a far spesa dopo aver mangiato 😉

8. Offerte di fine giornata.
Alcuni negozi poco prima dell’orario di chiusura offrono i prodotti a prezzi davvero competitivi. Soprattutto se trattano pane, pesce, frutta, e gastronomia.

9. Occhio alla scadenza.
Alcuni prodotti vengono scontati poichè vicini alla scadenza. Si può risparmiare acquistandoli e consumandoli in giornata.

10. La stagione conviene sempre.
Evitare di acquistare frutta e verdura fuori stagione. In questo modo potremo assicurarci anche una sana alimentazione varia e genuina.

11. Prezzo al chilo!
Verificare sempre il prezzo al chilo (o al litro). Spesso le confezioni e i packaging nascondono quantità di prodotto davvero esigue.

12. #ioleggoletichetta
Siete iscritti al sito Io Leggo l’Etichetta? No? Allora fatelo e vi accorgerete di quanto risparmio ancora avete da fare. Su una spesa media di 60 prodotti settimanali potete risparmiare fino a 120 euro al mese. A fine anno avrete recuperato oltre 1400 euro.

13. Utilizzate i coupon.
Prima di spaventarti, ti dico subito che non dovrai diventare couponer-compulsiva. Cerca solo i prodotti a cui tieni, le marche che preferisci e tieni con te solo i coupon dei negozi che frequenti di solito. Vietato acquistare lampadine e lucido da scarpe se non ne abbiamo bisogno (anche se lo sconto è notevole!) e vietato attraversare la città per recuperare una bottiglia di passata in offerta poiché il nostro tempo è molto più prezioso di qualsiasi promozione in corso.

14. Utilizza le App
A parte le fantastiche app per avere con sè sempre aggiornate le Liste della Spesa, vi consiglio  Pazzi per le Offerte  per risparmiare fino al 50% sulla tua spesa e accumulare crediti.

15. Cucina con gli avanzi.
Una volta alla settimana programma una cena svuota-frigo.  Ti farà risparmiare sulla spesa e ti permetterà di cucinare gli avanzi ed evitare gli sprechi.

16. Impara l’arte dell’auto produzione.
Comincia dalle piccole cose, marmellata, conserva, o liquore al limoncello. Per poi continuare con il pane, la pasta fatta in casa…o ancora struccanti e detergenti per la casa realizzati in casa con prodotti economici ed ecologici come sgrassatore, anticalcare, tabs per lavastoviglie ecc

Volete condividere con noi altri piccoli trucchi “risparmiosi”? Commentate e saranno riportati in questo articolo! Grazie
Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi

7 Responses to 16 mosse strategiche per risparmiare sulla spesa

  1. Riccardo ha detto:

    Ciao a tutti,

    Mi chiamo Riccardo e gestisco il sito di coupon: http://www.codicerisparmio.it.

    Mi permetto di segnalare una fonte di risparmio gratuita che forse non tutti ancora riescono a comprendere e sfruttare a fondo ovvero i siti di codici sconto e coupon come appunto il nostro.

    Noi in particolare siamo un team di ragazzi italiani, lavoriamo tutti i giorni per dare ai nostri clienti offerte sempre aggiornate e sopratutto davvero convenienti.

    Spero possa esservi d’aiuto, se vi va magari fateci un salto e fateci sapere cosa ne pensate, grazie a tutti.

    saluti
    Riccardo

  2. Come risparmiare sulla spesa ha detto:

    Articolo molto interessante e pieno di spunti di riflessione.
    Complimenti!

  3. Enrica ha detto:

    I volantini… sono una maniaca… di solito tengo d’occhio qui le offerte e volantini [rimosso il link dall’admin]
    Non sempre però riesco a limitarmi ai prodotti in offerta 😉

  4. Martina ha detto:

    Bellissimo articolo! Da casalinga ossessionata dal risparmio (visto che ci stiamo appena riprendendo dalla crisi e spesso ancora molti di noi ancora arrancano), mi sono resa conto (leggendo) di seguire praticamente tutti i tuoi consigli e mi sono sentita soddisfatta di me stessa. Spesso molte donne e uomini che lavorano fanno difficoltà a tenere tutti questi fattori in considerazione, ma se si può riuscire a tenerne alcuni è già molto! Io aggiungerei anche il portarsi le borse della spesa da casa in modo da risparmiare anche su quelle. A parte questo ovviamente guardare i prezzi al kg, confrontare etichette e leggere i volantini (magari quelli online su portavolantino), in modo da sapere quanto si spenderà circa ancor prima di uscire di casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

buzzoole code