Come riconoscere la qualità delle finiture del nuovo arredamento bagno!

design bagno

Siete alla ricerca di un nuovo mobile per dare una rinfrescata all’arredamento della stanza da bagno?

Se la vostra scelta ricadrà su un mobile laccato, come fare a capire se si tratta di una laccatura di qualità o economica?

Per capire se si tratta di un mobile di design bagno di pregio oppure di un struttura economica non bisogna essere esperti mobilieri, ma per osservare se una laccatura è fatta bene oppure no, bisogna sapere cosa e dove guardare.

Per quanto riguarda i mobili del bagno, possiamo prendere in considerazione 3 tipi di laccatura:

Laccatura di qualità elevata

Partendo dalla qualità più elevata, si parla di laccatura poliestere e/o poliuretanica: è la laccatura migliore in commercio, quella che rende il mobile davvero un pezzo unico e pregiato, priva di qualsiasi imperfezione.

A differenza degli altri tipi di laccatura, non si ha la presenza né di buchetti né di piccoli puntini che potrebbero fuoriuscire dalla superficie, ma risulta piatta, completamente liscia. Al tatto riconoscerete facilmente un certo spessore ed una certa robustezza sinonimo di un design bagno assolutamente elevato.

Laccatura medio-economicadesign bagno

Riducendo leggermente la qualità possiamo trovare la laccatura spazzolata, meno pregiata della prima, ma comunque buona. Anche per questo tipo di mobili, i difetti dovuti al deposito di polvere sono pressoché assenti. Questo grazie al trattamento di spazzolatura che si esegue alla fine delle verniciatura.

L’unico difetto, se così si può chiamare, è quella parte ondulata che si nota osservando la superficie di lato, molto meno evidente rispetto ad un mobile più economico. Questo effetto resta ben visibile ad un occhio esperto.

Laccatura molto economica

L’ultimo tipo che segnaliamo è la laccatura con il metodo diretto, la più economica di quelle descritte sopra e sinonimo di un design bagno mediocre e molto standardizzato.
La superficie dei mobili trattati con questo tipo di lavorazione, rimane grezza e lo strato di lacca viene applicato direttamente sul supporto.
Per riconoscere questo metodo, basterà guardare frontalmente e con molta attenzione la superficie e noterete la presenza di piccoli puntini sparsi che fuoriescono e formano dei piccoli buchetti nello strato di lacca. Quest’ultima risulta essere poco spessa e non spazzolata, quindi se vi posizionate anche lateralmente, noterete una leggera superficie ondulata riconoscibile inoltre al tatto.

Cosa ne pensate? Facile no. Ora provateci voi!

Avete comprato un mobile dal design bagno di qualità o pensate di averlo preso come tale? Mettetevi davanti e osservatelo bene, fate attenzione alla laccatura e passate una mano per verificare l’integrità della superficie, potrete notare come è facile distinguerne la fattura.

Diffidate delle imitazioni! Recatevi in centri arredo bagno specializzati e scegliete il vostro mobile bagno di qualità.

design bagno

Seguimi

giorgia

Ciao sono Giorgia, ti do il benvenuto in questo Condominio.
Qui troverai tips, rimedi, risorse utili, simpatici prospetti e planner per ottimizzare il tempo e gli spazi, nonché consigli utili per una gestione domestica più organizzata.
Seguimi




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

buzzoole code