Lez 04 – I Rimedi

Rimedi per la Casa e gli Oggetti

la casaPer evitare che staccando gli adesivi si lasci al di sotto una pellicola gommosa, scaldateli con il phon per qualche minuto: la colla si ammorbidirà facilitando l’operazione.
Mosche? gettare regolarmente la spazzatura e non lasciare scoperti frutta matura e altri alimenti. Riporre nella stanza un piattino con una spugnetta imbevuta di essenza di lavanda.
Zanzare? riponete all’interno della stanza una pianta di geranio. E per dormire tranquilli mettete vicino al cuscino un sacchetto pieno di fiori secchi di lavanda.
Le forbici diventano più affilate se le si passa con carta vetrata.
La spazzola per capelli deve essere pulita regolarmente. Tutti i giorni, togliere i capelli che vi sono rimasti attaccati e una volta la settimana farle un bagno nell’acqua addizionata di candeggina
Carte da gioco come nuove: se le carte da gioco sono sciupate oppure sono ingiallite, tamponatele con del borotalco. Ritorneranno come nuove.
Quando vi dimenticate di comprare il lucido per le scarpe, sostituitelo con latte detergente. E’ ottimo anche per pulire le borse e gli accessori in pelle: cinture,guanti,ecc

Rimedi in Cucina

Per evitare che la pasta si incolli durante la cottura e darle profumo, basta aggiungere dell’acqua dell’olio aromatizzato con cucinabasilico, aneto o rosmarino.
Prima di iniziare a friggere, proviamo a mettere un pezzo di mela con la buccia nell’olio bollente. Ne sprigionerà un odore totalmente diverso e, quel che più conta, assai gradevole.
Prima di tagliare la cipolla immergiamola per qualche istante nell’acqua bollente, e poi in quella fredda, oppure sbucciamola tenendola sotto il rubinetto.
Il caffè va conservato in una scatola metallica o di plastica, non trasparente, di preferenza in frigorifero.
Per rendere teneri seppie e polipi basterà, una volta puliti e lavati, cospargerli di sale grosso. Dopo un’ora si sciacqueranno e si friggeranno.
È sufficiente un pizzico di sale fino aggiunto alla farina prima di amalgamarla ad acqua o latte, e i grumi saranno solo un lontano ricordo.
Il dolce o il budino, si staccheranno dallo stampo? Una volta raffreddato in frigorifero, capovolgerlo sul piatto, avendo cura, prima di sollevarlo, di scaldare per pochi secondi con il phön il fondo dello stampo.
Per ammorbidire la carne e renderla anche più gustosa, immergerla un paio di ore prima di cuocerla in una marinata di aceto o limone a cui avremo aggiunto le erbe aromatiche preferite.
Il limone più è giallo e più contiene vitamina C. Scegliere dei limoni rotondi che sono più succosi di quelli oblunghi.
Il colore vivo della carota è un segno di qualità. Quando si grattano è necessario consumarle subito, oppure spruzzarle immediatamente di limone, altrimenti anneriranno a contatto dell’aria.
Per cancellare l’odore della cipolla cruda dalle mani, strofinatele con del limone e soprattutto lavatele con l’acqua fredda perché l’acqua calda fisserebbe l’odore.
Una volta iniziata, una cipolla non deve essere conservata al di là di una giornata, altrimenti sviluppa delle tossine pericolose per l’organismo.
La buccia dei pomodori è indigesta e mal tollerata dagli intestini delicati: è meglio sbucciarli, che siano cotti o crudi.
Per proteggere il sale dall’umidità, nella saliera, mettere qualche granello di riso.

Per riconoscere un uovo fresco basta immergerlo in acqua, se galleggia non va consumato, se resta a metà non si può mangiarlo alla coque ma in qualunque altra maniera, se va a fondo è ottimo. Nel frigorifero le uova vanno riposte con la punta in basso.
Le uova sode cuociono otto minuti dal bollire dell’acqua. Quelle alla coque in quattro minuti.
Ortaggi e legumi verdi si mettono a cuocere nell’acqua salata quando l’acqua inizia a bollire e senza coperchio.
Le patate, i fagioli e tutti i farinacei si mettono a cuocere in acqua fredda.
Usare un cucchiaio di legno per mescolare le salse ed i sughi; il metallo altera i sapori.
Lavare le fragole senza togliere il peduncolo: l’acqua non penetrerà nel frutto.
Il pancarré se lo terrete in frigorifero durerà molto più a lungo.

Rimedi per la Bellezza

makeupLabbra= Se volete rimettere il rossetto durante il giorno, è meglio eliminare ogni traccia del precedente tamponando le labbra con una velina. Il gloss da volume alle labbra, ma va applicato solo al centro delle labbra dopo aver steso il rossetto per dare un punto luce al sorriso.

Per le labbra sottili e per le bocche dalla dentatura non perfetta meglio usare un rossetto chiaro e brillante. Stesa la crema, disegnate il contorno delle labbra con una matita: sceglietela dello stesso colore del rossetto o neutra.

Occhi & Ciglia = Se la riga di matita per gli occhi non è uscita perfetta, sfumatela con un pennellino morbido
Usate due sfumature di ombretto per le palpebre: una chiara sull’arcata sopraccigliare per dare luminosità al viso, e una scura sulla palpebra mobile per regalare intensità allo sguardo.
Troppo mascara appesantisce il viso.
Se il mascara sbava eliminate le tracce di colore con un bastoncino di cotone imbevuto di struccante per gli occhi.
Per il infoltire le ciglia basta tracciare una piccola riga nera all’attaccatura delle ciglia prima di usare il mascara.
Se la matita occhi vi appare dura, tenetela vicino ad una lampada accesa per qualche secondo per farla aderire di più e migliorare la tenuta.

Viso = Usate un idratante prima del trucco e non una crema molto grassa, anche se la pelle è molto secca.
Evitate di sovrapporre più strati di fondotinta durante il giorno.
Applicate il correttore prima del fondotinta per evitare che macchi e finisca per evidenziare le imperfezioni.
Usate il fard stendendolo con cura dagli zigomi verso il centro del viso

La cipria compatta aiuta a togliere il lucido.
La terra, se da una parte aiuta il viso ad avere un aspetto vitale, dall’altra tende a far macchia: usatela perciò dopo aver applicato un velo di cipria, e scuotendo bene il pennello.
La cipria va usata senza esagerare, scuotendo il piumino sul dorso della mano prima di stenderlo sul viso per evitare che risulti troppo impregnato di prodotto
Mani, braccia = Mani vellutate: lasciate intiepidire l’acqua di cottura della pasta oppure quella di bollitura delle patate e immergetevi le mani; L’amido fa bene alla pelle e renderà le mani veramente morbide

Gambe, piedi 
Per eliminare i calli: fate un pediluvio ben caldo, applicate sul punto dolente una scorza d’arancia o un po’ d’aglio pestato,fissate con un cerotto e lasciate agire per una notte.
Ricetta anti-geloni: I dolorosi geloni si possono neutralizzare tritando finemente una cipolla e frizionando le parti colpite la sera prima di andare a dormire.
E’ possibile curare gli ascessi con un sistema naturale di sicuro effetto: lavate un rametto di rosmarino e fatelo bollire a fuoco lento in mezzo litro d’acqua finché il liquido sarà evaporato per metà. Lasciate raffreddare l’infuso e,con garza o cotone, applicatelo sulla
parte di tanto in tanto.
Se soffrite di pressione bassa consumate molte carote, meglio se centrifugate, perché in questo caso sono più digeribili.
Relax alla camomilla in vasca: dopo una giornata stressante fate un bagno nella camomilla: è un antico sistema per ritrovare la forma. Mettete a bollire per 10 minuti due litri d’acqua con tre manciate di camomilla. Lasciate l’infuso a riposare circa mezz’ora, poi
togliete i fiori e versate il liquido nella vasca. Immergetevi per almeno 15-20 minuti.
Se soffrite di insonnia preparate un infuso fatto con foglie secche d’arancio in una tazza d’acqua calda. Bevetelo ben caldo: sogni d’oro garantiti.
Nausea: per alleviare questa sgradevole sensazione potete scegliere due soluzioni: inghiottire brevi sorsi di caffè amaro o tenere in bocca finchè saranno sciolti pezzetti di ghiaccio.
Un impacco con del miele sulle scottature leggere calma il bruciore e il dolore ed evita la formazione delle vesciche.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *